Di Chiara (ex Parma): “Napoli favorito, il Parma ha poco da chiedere”

0
5

ESCLUSIVA NAPOLISOCCER.NET – L’ex terzino del Parma e della Nazionale, Alberto Di Chiara, intervenendo in esclusiva ai microfoni di Napolisoccer.NET, ha analizzato la prossima sfida tra Napoli e Parma. Di seguito l’intervista completa.

Napoli e Parma, due squadre a confronto: che partita sarà e quali motivazioni animeranno le suadre in campo?
"Una bella partita con il Napoli favorito. Gli azzurri devono vincere la gara per continuare a puntare alla champions e di sicuro il pubblico farà di tutto per supportarli. il Napoli è una squadra molto motivata che esprime anche un buon calcio grazie a Mazzarri che appena è arrivato ha subito trovato la giusta quadratura. La sua squadra fin da subito ha espresso un bel gioco e devo dire che rispetto ai punti attuali forse il Napoli avrebbe meritato qualche punto in più anche se bisogna tener conto che spesso ha agguantato i risultati sul finire delle gare. Questo però è un ottimo segno perchè vuol dire che l’impegno dei giocatori è sempre massimo. Il Parma dal canto suo potrebbe non essere disposta a sacrificarsi più di tanto. Ormai gli emiliani hanno centrato l’obiettivo salvezza e potranno giocare una gara in assoluta tranquillità anche perchè non ritengo realistico un loro inserimento nella lotta all’Uefa, ci sono squadre superiori e più avanti in classifica. Giocare in tranquillità però potrebbe essere un’arma a doppio taglio perchè spesso nel calcio quando non c’è l’assillo del risultato si gioca in scioltezza e si raggiungono risultati inaspettati".

Il Napoli punta alla storica qualificazione champions: può farcela? Palermo e Sampdoria le uniche avversarie?
"Direi di si, la qualificazione per il Napoli è a portata di mano, l’importante è crederci fino alla fine. La squadra partenopea è ben disposta in campo e Mazzarri è riuscito a dare un’identità al gruppo. Un altro suo merito molto importante è quello di aver registrato bene la difesa, una squadra che vuole puntare in alto deve poter contare su una solida struttura difensiva. Inoltre nel Napoli ci sono giocatori di assoluto livello ed in grado di fare la differenza. Penso a gente come Lavezzi, Quagliarella ed Hamsik giusto per citarne qualcuno ma anche altri giocatori mi piacciono per come interpretano il ruolo. Il Napoli deve spingere fino in fondo e questi giocatori devono trascinare anche gli altri compagni. Le altre squadre in lizza, guardando la classifica, sono sicuramente il Palermo e la Sampdoria ma io aggiungerei anche la Juventus. I bianconeri per blasone ed investimenti non possono fallire questo obiettivo perchè sarebbe devastante, di certo non li vedo tra i favoriti. Il Palermo invece è la squadra che secondo me è leggermente avvantaggiata non solo per i punti ma anche per l’ottimo calcio che pratica. Inoltre ci sono giocatori come Miccoli, Cavani e Pastore che sono in ottima forma ed in grande spolvero e se continuano su questi livelli sarà dura scalzarli in classifica. La Sampdoria è ben posizionata ma domenica avrà una sfida assolutamente determinante con il Genoa. Dopo il derby già si potrà capire di che pasta sono fatti i blucerchiati ed a cosa possono veramente ambire. Insomma il piazzamento per il quarto posto è completamente aperto pur mancando solo 6 partite alla fine. Sarà una bella lotta tra squadre in forma ed i fattori che determineranno la differenza saranno tanti e non pronosticabili".

Il Parma si è ben disimpegnato in questo campionato: che futuro per i gialloblu?
"La squadra ha raggiunto l’obiettivo salvezza senza grosse sofferenze tenuto conto che comunque è una neo-promossa. Grazie a Guidolin il traguardo è stato centrato in virtù della buona partenza poi c’è stato un periodo di appannamento ma era normale tenuto conto che la squadra è composta anche da tanti giocatori giovani che hanno pagato lo scotto dell’inesperienza e le difficoltà del campionato italiano. Il futuro credo sarà roseo anche perchè il presidente Ghirardi ha investito molto nel suo progetto e Guidolin è un tecnico che fornisce le giuste garanzie. Inoltre la sqaudra è un buon mix di giovani promesse e calciatori esperti".

Gianni Doriano – Redazione Napolisoccer.NET

 

PUBBLICAZIONE PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: NAPOLISOCCER.NET

Condividi
Articolo precedenteQuesta sera TvA64 Sport, trasmissione dedicata agli azzurri
Prossimo articoloBari off-limits: ancora un divieto per i tifosi azzurri
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO