NapoliSoccer.NET

Le italiche ipocrisie: Lavezzi condannato dai media, Gattuso giustificato!
Le Nostre Firme, Top News
9:21, 17 febbraio 2011

Add comments

Ormai non ci sorprende più nulla, il mondo del pallone nel Belpaese è qualcosa di assolutamente incredibile ed ancora più incredibili sono le persone che ci girano intorno. Persone che riescono a cambiare opinione in un batter di ciglia. Persone che riescono a distorcere le evidenze in maniera opinabile. Persone che, purtroppo, riescono a condizionare l'opinione pubblica con le loro argomentazioni artefatte.

Ebbene, sabato sera un giocatore del Napoli, uno dei più rappresentativi, è stato messo all'indice poiché reo di aver "sputato" ad un avversario. Il gesto, sconsiderato e sicuramente inqualificabile, è stato da tutti giudicato grave e da punire senza appello. Dai media nazionali (tv e carta stampata) nessuna attenuante per Lavezzi, neanche quando si è scoperto che la sua sarebbbe (perchè lo sputo non si vede!) una reazione, perchè il primo a "sputare" è tal Rosi Alejandro, giocatore giallorosso. Per la cronaca, Rosi (colui che provoca) e Lavezzi (colui che reagisce) vengono sanzionati con 3 giornate di squalifica dal giudice sportivo. Non ci sono né aggravanti né attenuanti ed a nulla vale l'inesistenza di immagini tv che ne comprovino la certezza (nel caso di Lavezzi). Nessuno si indigna, tranne la stampa partenopea, per l'applicazione alla carlona delle regole e della prova tv. Nessuno!

Ma il destino è sempre pronto allo scherzo… e qua casca l'asino (di certo non quello partenopeo). Martedì si è giocato Milan-Tottenham di Champion's League, il MIlan perde in casa ed alcuni giocatori perdono la testa. Già durante la partita alcuni interventi da brivido dei milanisti meriterebbero la prova tv ma nessuno ne parla, si sorvola a piè pari: siamo italiani. Ma è al termine della gara che viene trasmessa in Eurovisione una delle scene più deprecabili che il calcio possa offrire. Il protagonista assoluto è Gattuso, pluridecorato "campione" rossonero. Il "Ringhio" nazionale, portando a termine quello che aveva già iniziato nel corso della partita (spinta e manata verso il tecnico in seconda del Tottenham), cerca ed assale – nel vero senso della parola – sempre Joe Jordan, ex idolo milanista (erano i tempi neri della serie B) ed attuale vice allenatore degli Spurs. Immagini deprecabili, certe, violente, continuate ed incredibili quelle a cui si è dovuto assistere grazie alo show di "Ringhio" Gattuso. La UEFA apre un procedimento a carico del milanista e la stampa inglese accusa e condanna il gesto. Ma in Italia il Milan è il Milan, ed ecco che parte la contro-infromazione, le opinioni diventano fatti e tra un giro e l'altro, nell'arco di 24 ore il gesto di Gattuso inizia ad essere meno grave, comincia ad essere giustificato dalle presunte (nessuno le sente) provocazioni offensive ricevute dal milanista. Parte il tam tam mediatico, "ha reagito ad una grave offesa", "è stato offeso nel suo essere italiano lui che è un italiano vero", e così le immagini incivili viste da tutti cominciano ad assumere una diversa sfumatura. Il Milan ringrazia ma servirà a ben poco, l'Uefa non farà sconti… mica siamo in Italia!

Non mi permetto di elencare la mia opinione al riguardo, né voglio sembrare malato di vittimismo. Io ho raccontato i fatti, voi traete le vostre considerazioni tenendo ben in mente le italiche ipocrisie e le immagini impresse nella vostra memoria. Tutto il resto è inutile!

 

Gianni Doriano – Napolisoccer.NET

Letto 2.058 volte

        
Condividi su Facebook







17 commenti »

  1. Cosa c’è da meravigliarsi? C’è un signore che ha il controllo dei media e guarda caso è il padrone del Milan.

  2. ma voi italiani vi offendete, io che sono Duosiciliano no!

    il sud non è Italia, ma Regno delle Due Sicilie o Megale Hellas , quindi italiani glielo dite alle vostre sorelle.

    adesso mi potete pure censurare, intanto domenica al San Paolo ci saranno tante bandiere del Regno, la presa di coscienza è in atto!

  3. Ormai siamo alla frutta in Italia, in tutti gli ambiti!

  4. La migliore notizia tra tutte , perche’ viene a mitigare la mia inquietudine all’approssimarsi alla sfida di San Siro e’ che certe “piazzate” i giocatori del Milan, che certo brillano per “animosita’ ” saranno un po’ piu’ attenti. Il centrocampo milanista ha degli autentici fuoriclasse nel ruolo di “mazzieri” (Ambrosini-Flamini-Gattuso-ora anche il super asso Van Bommel per la serie stevem’ scarz’…. )

  5. Questo basta a farci capire che lo scudetto non ce lo faranno vincere mai e poi mai. Ci pensate se Gattuso giocava nel Napoli e faceva una cosa del genere? La stampa inglese non si è sbagliata : i mafiosi sono loro. Non ti fanno entrare da nessuna parte, vedi la partita di coppa Italia con l’Inter e la partita di andata di campionato col Milan. Non facciamoci illusioni, non solo Lavezzi ma ci squalificheranno pure Cavani. FORZA NAPOLI comunque

  6. Questo articolo non so che senso ha…..

    Sia Lavezzi che Gattuso hanno fatto una cosa simile….

    hanno reagito a una provocazione!!

    Non mi sembra di aver visto niente da favorire il giocatore del Milan

    Anzi entrambi vengono difesi dai media per cercare di non prendere troppe giornate, ma ovviamente ci sono le prove e se ne pagano le conseguenze.

  7. ……… il suo articolo non fa una grinza ….. la domanda è; cosa c’è di nuovo…….???!!!!! dipendesse da me inizierei a gassificare ….. inziando dalla politica , religione , e dunque di conseguenza , potere calcio ecc ecc .., mi basterebbe un ora di onnipotenza ,, purtroppo rimane un sogno…per ridimensionare …, quell essere con sembianze da BESTIA in negativo chiamato essere umano…!!!

  8. C’é poco da meravigliarsi, nel suo divertente e bellissimo libro “Splendori e miserie del gioco del calcio” Eduardo Galeano ci racconta di come l’antipatia verso i napoletani aumentò fino a trasformarsi in autentico odio negli anni di Maradona, fomentando addirittura l’affermazione della Lega Nord. Il Napoli quando sposta verso sud l’asse del dominio calcistico pecca di lesa majestatis, chi vive nel nord Italia in questi giorni se ne sta accorgendo. Basta prendere un taxi a Milano o un autobus a Bergamo, i commenti spregevoli si sprecano. La parola Napoli da l’orticaria. L’opinione pubblica influenza i media, i giudici e pure gli arbitri, se poi il potere è accentrato nelle mani di un signore che è presidente della maggiore squadra del nord, alleato di un partito che odia Napoli e i napoletani, e per giunta controlla televisioni e giornali, i conti tornano in fretta. Può apparire un discorso politico, ma non lo è, si tratta di mera sociologia (basti pensare alle uscite di qualche imbecille che associa la nostra affezione calcistica al fatto che siamo dei nullafacenti). Stiamo vicini alla squadra, non le facciamo mai mancare il sostegno, anche nei momenti negativi. Questi giocatori sono splendidi, giovani e spregiudicati, abbiamo il migliore tecnico d’Italia che ha la sfrontatezza di non temere nessuno e un presidente più arrogante degli spocchiosi presidenti del nord…il che non guasta! Tutte le squadre hanno una tifoseria, noi siamo l’unica tifoseria ad avere una squadra. Forza Napoli, sempre, i gol di Cavani devono spazzare via tutto, lo strapotere calcistico del nord e l’immondizia dalle strade di Napoli. Ecco questo e tanto altro rappresenterebbe lo ……..(non dico la parola) a Napoli. Troppa responsabilità per dei ragazzi, ma costare non costa nulla…con o senza Lavezzi a Milano venderemo cara la pelle!!!

  9. bravo sscnapolilondon

    VIVA IL REGNO DELLE 2 SICILIE

    W ‘ O REE!!!!!

  10. Ragazzi è inutile perdersi in torpiloqui o discorsi improntati sulla legalità….

    Tali soggetti vivono e sopravvivono grazie al mercato ed al potere politico.

    Dunque, basterebbe inviare semplicemente una lettera di disdetta del contratto Mediaset Premium con l’intento di passare a Sky e la notizia che le prossime elezioni nessuno voterà più Forza Italia……

    Allora si che verrebbero colpiti dove FA MALE.

    FORZA NAPOLI

  11. W. NAPOLI!!!!!!!!

    Forza Napoli sempre!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  12. Complimenti a Gianni Doriano per il suo articolo ed agli utenti “Alfredo” e “forza napoli”. Soltanto lo spostamento in termini di consenso politico/elettorale (di cui quel signore si è servito per fare gli sporchi interessi suoi e del nord, dando credito alle peggiori porcate contro gli italiani del Meridione) può togliere a quella gente il potere di tenerci in pugno….solo così Lega Calcio e Lega Nord, Tosel e quant’altri, potrenno essere giustamente spazzati via dalla storia

  13. vogliamo parlare di ibraimovich che alcune partite fa mando a’ fare in …..’ l’ arbitro, chiamandolo ‘figlio di …….’, non ne ha parlato nessuno. allora???? una squadra che non sia Juventus (di alcuni anni fa), Inter o Milan per vincere non deve essere pari o leggermente più forte di queste 3, ma decisamente più forte.

    Vedi il Napoli di circa 25/20 anni fa, abbiamo vinto qualcosa perchè oltre ad una grandissima squadra avevamo il più grande giocatore del mondo. Rassegnamoci ad un bellissimo 2/3 posto e forse qualcosa di buon in europa league. E sinceramente godiamoci le belle ed indegne sconfitte del Milan ed intanto della Roma….sperando che anche il Bayern faccia il suo….tanto anche se non escono dalla champions saranno più meritevoli di noi di un eventuale scudetto…..noi non siamo degni di tale titolo…..

  14. Beh che dire, concordo alla perfezione con SSC NapoliLondon e con Alfredo, permettendomi di dire che il tutto parte dal lontano (ma tanto vicino) 1861, e con la depauperazione del sud Italia per conto dei Francesi ( perché quelli del nord non sono altro che Francesi, che non hanno nulla a che vedere con le nostre origini e la nostra cultura). Si sono serviti di noi per poter iniziare a civilizzarsi ( perché prima erano soltanto poveri ignoranti ), facendolo con la forza e non con intelligenza ( ovviamente perché ne erano a corto ) e da li ecco gli ultimi anni della nostra storia fino ad allacciarsi a quanto detto da Alfredo.

    W Napoli, w il Regno delle due Sicilie…..W la secessione =)

  15. La lega dovrebbe essere fenomeno meridionale !!

    Siamo noi che da una cesessione avremmo tutto da guadagnare senza la loro gogna mediatica saremmo piu’ rispettati nel mondo per le nostre qualita’ ,oggi purtoppo inespresse.

  16. Sarò breve (altrimenti non mi leggete)

    Purtroppo è il sistema che va cambiato, tutto!

    Tornando al caso: in campo (per chi a giocato e sa) queste cose so sempre accadute e accadranno sempre, di conseguenza sono contro la prova televisiva per questioni del genere perchè ritengo che 8 occhi (4 arbitri) hanno la possibilità – il dovere di notare e punire avvenimenti del genere, a differenza (per esempio) del GOL o NO GOL dove diventa davvero difficile in frazioni di millesimi e di centimetri anche per 8 occhi decidere il giusto… ecco dove attuare la prova TV, ma in CAMPO non sui palinsesti tanto per fare share.

    Concludo: prova TV del giorno dopo eliminata, adottiamo il sistema Rugby con la speranza che nasca uno spirito più sportivo anche nel (ricchissimo) calcio.

  17. Ottimo raga’! se riuscimmo nella secessione lascerei tosto ogni cosa e tornerei subito a casa li’ sopra mergellina a vedere a respirare l’aria di Napoli in mezzo ai miei simili…..ma in questo momento non penso possa accadere una simile situazione viste le celebrazioni dell’unita’ d’Italia volute da un re aostano e considerato che non c’è un uomo politico uno solo in grado d’intraprendere una simile lega del sud nè x volontà ne x capacità ! e x quanto riguarda il pallone visto ch’è rotondo potrebbe anche rivoltarglisi sul muso . Forza Napoli e il Napoli .

Lascia un commento






Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto, nel pieno rispetto della netiquette.

In particolare, i commenti e i nickname non dovranno contenere:

– espressioni volgari o scurrili

– offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale

– esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc.


I commenti scritti in maiuscolo ed i contributi che risulteranno in contrasto con i suddetti principi non verranno pubblicati.


Per segnalare abusi e problemi contattate la redazione







NapoliSoccer.NET

Portale d'informazione sportiva sul calcio Napoli.
Tutti i testi delle news e degli articoli (tranne quando espressamente indicato) sono proprietà esclusiva di NapoliSoccer.NET. La riproduzione, totale o parziale, è consentita purchè ne venga riportata la fonte e l'autore. Gli amministratori e moderatori non sono in alcun modo responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Tutti i marchi e i loghi rappresentati in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari.
® Il logo di NapoliSoccer.NET è un disegno registrato. Ne sono vietati l'uso e la distribuzione.

----

Contattaci : [email protected]