Multe dell’Antitrust in arrivo per Sky, Mediaset, Infront e Lega Calcio

0
172

diritti tvCome si apprende dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, i giudici dell’Antitrust sono arrivati alle conclusioni dell’istruttoria durata un anno sull’asta dei diritti televisivi della Serie A 2015-18, e tali conclusioni dovrebbero trasformarsi in multe salatissime: 30 milioni a testa per Mediaset e Sky, circa 8 per Infront e 3 per la Lega. Le multe dovrebbero essere calcolate in base al fatturato dei soggetti coinvolti e con un massimale del 10% calcolato in base a questo.

 
Le risultanze dell’indagine hanno verificato un “Accordo restrittivo della concorrenza”. Oggi si esprimerà l’Agcom, in un parere consultivo e non vincolante,e  poi nel giro di qualche giorno l’Antitrust potrebbe ufficializzare il suo verdetto. I quattro soggetti quasi certamente non pagheranno subito, avendo annunciato ricorso al TAR in caso di condanna. Ma quel che è certo è che l’Authority ha riscontrato distorsioni nella procedura competitiva della vendita dei diritti domestici premium, quelli che riguardano le dirette delle partite in pay tv, del massimo campionato.

 

Nonostante la previsione di uno sbilanciamento della pena verso Mediaset, che in un primo momento sembrava aver beneficiato in qualche modo dell’opera di Infront, alla fine si è rimasti fedeli all’impianto accusatorio iniziale: “Dagli elementi acquisiti emerge l’esistenza di un’intesa complessa, avente a oggetto l’alterazione dell’esito della gara per l’assegnazione dei diritti con una ripartizione degli stessi diversa dall’assegnazione che sarebbe derivata sulla base delle offerte presentate“. La storia è abbastanza nota e risale al 2014, quando Sky superò in modo evidente le offerte di Mediaset infrangendo, in caso di assegnazione univoca e almeno secondo il biscione, le regole del “no single buyer”. Alla fine si arrivò al compromesso attuale: l’esclusiva dell’intero campionato a Sky e il pacchetto delle 8 migliori di Serie A anche a Mediaset Premium.

 

Redazione Napolisoccer.net
Fonte: Gazzetta dello Sport

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here