Udinese-Napoli, le pagelle: A Udine si infrangono i sogni scudetto. Espulso Higuain, emula Bonucci

14
274

lepagelledins

Si infrangono a Udine i sogni scudetto. Il Napoli naufraga sotto i colpi del peggior attacco della stagione (26 reti come il Verona) e ne incassa tre. Higuain nervoso si fa espellere e poi emula Bonucci.

Gabriel: 5 Nemmeno si può ironizzare sul fatto che Sarri abbia scelto l’arcangelo sbagliato, perché non ci sono prove che l’altro, quello che oggi è andato in panchina avrebbe fatto meglio. Gabriel è apparso costantemente preoccupato e ha trasmesso la sua apprensione a tutto il reparto arretrato che ha visto il suo versante sinistro (Koulibaly e Ghoulam) largamente peggiori in campo, oggi. Lo sguardo impaurito del portiere è lo specchio della partita degli azzurri. Eppure aveva intuito il primo rigore e parato il secondo, poi ha rovinato tutto con l’errore che ha favorito Zapata che ha determinato il vantaggio friulano in chiusura del primo tempo

Hysaj: 5 Inibito da Armero o da un portiere che non riesce mai a trasmettere calma al reparto arretrato. Disputa una prima frazione di gioco da terzino old-style, poi nella ripresa prova qualche avventura in avanti

Albiol: 5 Anch’egli costantemente in panico nella ripresa. Eppure era tra i pochi ad essere riuscito a tenere alta l’attenzione nella prima frazione di gioco. Serie responsabilità sul goal di Thereau che fissa il risultato sul 3-1

Koulibaly: 4,5  L’irrazionale intervento su Badu, e una gara senza mai riuscire a tenere la barra del timone fanno tornare lo spettro del giocatore che lo scorso anno non riusciva a governarsi e a governare la sua parte di difesa. Il confronto con Zapata è impietoso per il difensore azzurro, l’attaccante lo mette costantemente sotto.

Ghoulam: 4  Il secondo rigore e il cross di Widmer per il goal di Thereau sono i due errori più marchiani della sua partita che è costellata di indecisioni e di sbagli anche veniali. Peggiore in campo.

Allan: 6 De Canio ingabbia Jorginho e allora molto del gioco azzurro passa per i suoi piedi che non sono morbidi e precisi come quelli dell’italobrasiliano. Dalla sua il merito di tenere fino in fondo.

Jorginho: 6 Chiuso in gabbia, raddoppiato e triplicato sistematicamente, oggi fatica moltissimo a fare il suo lavoro consueto. Viene sostituito al 74′ da El Kaddouri: 6 Prova a risvegliare gli azzurri ma senza successo

Hamsik: 5 Assente ingiustificato. Intendiamoci, per esserci in campo c’era, ma non se n’è accorto quasi nessuno fino al colpo di testa nel finale. Troppo poco per dire che fosse in campo in una partita in cui serviva caricarsi la squadra sulle spalle e non cercare un traino

Callejon: 5,5 Anche lui affoga nella mediocrità di questa partita degli azzurri. Mai decisivo, poco presente sul fronte d’attacco anche perché se lui non si fa vedere, nemmeno la squadra fa nulla per cercarlo. Giallo per lui che era diffidato e salterà la gara con il Verona. Viene sostituito al 61′ da Mertens: 5 Partenza sprint, poi anche lui risucchiato nel fango della mediocrità di una partita da dimenticare, o meglio da ricordare affinché non ce ne siano altre così.

Higuain:5,5  Non gradisce il secondo giallo e decide di emulare Bonucci. Squalifica sicura. Bisogna solo chiedersi quante giornate gli daranno. Fino a quel momento era stato uno dei pochi a sembrare voglioso di portare a casa un risultato dignitoso. 

Insigne: 5 Poco lucido e poco propositivo. Ondivago, depresso con il Napoli sotto, si riprende dopo il pari di Higuain, poi si deprime nuovamente e finisce per mollare definitivamente dopo il goal di Thereau. Partita sotto la sufficienza anche per lui. Viene sostituito al 72′ da Gabbiadini: 5,5 Per una volta che Sarri lo schiera con Higuain, il Pipita viene espulso. Tutto solo lì davanti non riesce a reggere il peso dell’attacco.

 

All. Sarri 4,5: Mette in campo una squadra irriconoscibile, priva di coraggio che sbanda sotto i colpi del peggior attacco del campionato. Sbagliati i tempi dei cambi. La corsa scudetto potrebbe essersi interotta qui a Udine e a questo punto anche il secondo posto comincia a essere in pericolo.

Domenico Infante – NapoliSoccer.NET



14 Commenti

  1. Jorginho lo farei riposare stanco o illuso della convocazione in nazionale, al suo posto mettere El Kaddouri più movimento e visione al gioco lui riesce ad arrivare in aerea e calciare non quel tic e tac non serve à niente toccare 200 volte il pallone solo fumo non siamo il Barcellona, per Higuain non ci sono parole per la reazione forse troppo nervoso dopo il video che circola in rete sperando che non gli daranno 4 giornate

  2. L’unico aspetto positivo in questa giornata di tregenda è che non ci dovremo sorbire le uscite dei vari procuratori che si sforzano di decantare i loro assistiti. Per decenza, staranno muti per un po’.

  3. Mi piace sottolineare la correttezza di Armero che ha portato via il pipita dalla rissa e si è pure preso gli improperi e lo strattone di Danilo….forse lui, essendo stato a Napoli, sa bene che la Juventus, la Roma e l’Inter non possono perdere la Champions!

  4. come in una canzone di de andrè,meglio scriverlo altrimenti qualche solone ha da ridhire,il napoli getta la spugna con gran dignità..
    a parte un sarri monocorde ,che effettua cambi a casaccio sempre negli stessi ruoli e con ritardo, gli arbitri un pò prevenuti, la stanchezza dei nazionali, le partite dopola rube, ormai sono mesi che dico che hamsik e insigne devono essere ceduti,e oggi aggiungerei anche goulham ,hanno confermato la loro inutilità ,mediocrità e scarsa personalità che viene meno nei momenti decisivi.
    insigne così santificato ,non serve ,non è mai stato capace di saltare l’uomo, fa sempre tiri imprecisi e inutili invece di passare ,goulham che è da tre anni a napoli non ha imparato a fare un cross.questa ipocrisia produce questi inevitabili risultati, altro che tabelle statistiche , e paragoni, con il napoli di Rafa , i limiti di questo napoli sono ancora tutti li e si chiamano insigne ,hamsik ,goulham.e sarri.
    perchè far giocare i titolarissimi ,spompati e non cominciare con el kaddouri, mertens e gabbiadini?
    sembra come quando berlusconi faceva le sue proposte e i giornali esplodevano dandogli giustamente o meno addosso,abbiamo poi visto , prima monti ,poi letta poi renzi , che hanno mandato all’aria definitivamente questo paese ,ma nè il pd, nè i mass media si indignano o accennano a una critica.
    sono deluso come tanti da questi ennesimi risultati negativi,e questa è una dedica a tutti i solhoni con l’h e altri che parlano a vanvera ,stilano tabelle ,fanno paragoni ,la realtà è che il napoli è in corsa solo per il piazzamento champions sperando che non gli sfugga di mano ,come il passaggio contro il dnipro e le sconfitte con la lazio e i rigori sbagliati.
    sinora zero tituli.
    un campionato che si poteva vincere senza grossì affanni è stato regalato alla rube ,consentendogli di recuperare i numerosi punti di vantaggio accumulati nella prima parte di campionato facendola passare come una supersquadra ,mentre sappiamo che non lo è ,arbitri favorevoli a parte e aiutini vari.
    il napoli ha perso per sua incapacità e mancanza di coraggio del suo allenatore di operare scelte difficili come mettere in panchina chi non è in grado di giocare. non sono assolutamente d’accordo con sarri quando dice che non si deve parlare dei singoli,ma della squadra, mi incatto! ma perchè??????un atteggiamento sciocco ,impari da de canio, il suo uomo migliore lo ha lasciato a casa perchè non si allenava con regolarità,sarri hai dei morti in rosa e ti ostini a farli giocare ,sei (quasi) peggio di mazzarri.
    auriemma chiariello e company stannoin silenzio religioso vammelo a fare adesso il paragone con benitez..pimo anno ,coppa italia e supercoppa, prima di sarri con squadra migliorata ,zero tituli, però si comporteranno ipocritamente,santificando ancora sarri e alcuni giocatori proprio come oggi i suoi colleghi dell’informazione e quelli del pd, fanno con renzi,nonostante produca disastri.

  5. Prova sbagliata completamente da Sarri, lo staff tecnico, ed i giocatori… La Juve si è capito che non è raggiungibile, ma adesso forza per consolidare il grande campionato che il Napoli ha fatto…senza depressione e senza pressioni…divertimento deve essere la parola d’ordine…Forza Napoli…

  6. Prima di tutto un grande ringraziamento a tutta la squadra e a Sarri che hanno lottato fino ad oggi !
    Purtroppo ci avevamo preso gusto e forse ci speravamo un po’ …
    La rosa a disposizione non ha permesso qualche cambio in più come dimostrano i disastri di Gabriel e il fiato corto di alcuni titolari.
    Mi dispiace, ma come sempre, quando serve Marekiaro sparisce dal taccuino.
    Detto questo, posso solo confermare il mio disappunto nei confronti del presidente.
    Caro ADL, forse la vera colpa è solo tua: tante chiacchiere e solo interessi propri … I cambi che servivano a farci arrivare in fondo sono rimasti nelle parole.
    Ora speriamo che resti il secondo posto.

  7. la rosa aveva a disposizione ,strinic,el kaddouri, gabbiadini ,mertens ,ignorati da sarri per un campionato intero , è stato cocciuto come mazzarri lui e i titolarissimi e questi sono i risultati.
    sarri non lo ringrazio, è stato escluso dalla coppa italia, dalla uefa e ha regalato il quinto scudetto a una rube che era spacciata facendosi rimontare incredibilmente alla ripresa della sosta natalizia .
    il suo atteggiamento integralista è colpevole ,un buon allenatore avrebbe fatto ruotare quei giocatori ,stanchi ,opachi e inconcludenti ,come hamsik ,insigne e goulham,mentre gli strinic, gabbiadini ,mertens ,el kaddouri fatti ammuffire in panchina, sarri via per favore , oggi un de canio ha umiliato una squadra che sulla carta e non solo è nettamente superiore , la differenza è nelle palle che ha avuto ,di lasciare a casa di natale ,poco allenato e puntare su chi era più in forma,il napoli, in mano a de canio avrebbe vinto lo scudetto e altro, ,grazie presidente hai illuso ancora una volta i tifosi con questo tecnico.

  8. adesso con le squalifiche di koulibaly ,mertens, e forse una lunga squalifica per higuain è in discussione anche la qualificazione ,con una roma che va a mille a soli 4 punti e un napoli che arriverà allo scontro diretto con la sicura mancanza del suo punto di riferimento, higuainn ,che può anche dire addio alla scarpa d’oro.
    era il caso per sarri di farsi espellere di nuovo,in un momento e una partita così delicato?

  9. Puntare sui Titolarissimi è un’arma a doppio taglio che logora e carica di responsabilità gli stessi. A lungo andare poi……Ora senza Hinguain forse potremmo vedere Gabbiadini e chi sà…Bisogna tenere il secondo posto a tutti i costi. Altrimenti tutto quanto ha fatto di buono il Napoli va a ramengo.

  10. Giocano i titolarissimi perché i sostituti non sono nemmeno lontanamente all’altezza. Lo abbiamo visto in Europa League.
    Sarri non sarà esente da colpe ma la causa principale è la rosa striminzita.
    Adesso dobbiamo guardare la Roma che ha una rosa più ampia della nostra. Ed inoltre vedremo finalmente quanto vale Gabbiadini.

  11. io non credo che la rosa del Napoli sia così mediocre….a furia di ripeterlo è diventato un luogo comune; per me Strinic vale Goulham, Lopez vale quanto meno l’Hamsik di ieri stremato, Mertens vale Insigne, El Kaddouri non è male idem Valdifiori…..penso che Sarri avrebbe dovuto utilizzare di più certi giocatori o perlomeno tenerli più sulla corda. L’Insigne di ieri era irritante, molto meglio El Kaddouri. il cambio di Callejon? perchè? non aveva giocato in Nazionale rispetto a tanti altri. Poi penso una cosa, magari sbagliata….penso che Higuain soffra Insigne (per me a ragione). Ieri il Pipita ci ha messo l’anima e per chi ha giocato a calcio sa come sia frustrante continuare a scattare, correre e non vedersi mai servito decentemente pertanto credo che uno dei motivi della sua sfuriata ci fosse questo senso di frustrazione. in altre occasioni Higuain poteva sembrare indolente, ma ieri no… per me l’allenatore doveva intervenire su Insigne visto il pessimo girone di ritorno che ha fatto (mia opinione) per l’atteggiamento che ha tenuto in campo. purtroppo rischiamo di perdere anche il II posto…..

  12. lascio agli “esperti” dissertazioni tecnico-tattiche varie : io continuo a pensare che il gioco si mister Sarri richiede necessariamente una grande condizione psico-fisica: troppi non avevano smaltito le tossine delle gare con le rispettive nazionali e contro una squadra che giocava quasi da ultima spiaggia, in casa ed avendo in settimana cambiato allenatore e , non dimentichiamolo , avendo in rosa dei buoni elementi il mix è stato fatale : è chiaro che volutamente metto da parte le varie amenità riguardo la direzione arbitrale : io purtroppo do per scontate certe cose ! Se il Napoli deve vincere contando su certe “attenzioni” non vinceremo mai! Quando in passato abbiamo vinto è perchè avevamo una ottima squadra con il più grande di tutti e non sono riusciti a tarparci le ali ; se riusciamo ad ottenere qualcosa è solo grazie all’impegno ed al sacrificio : a noi nessuno regalerà mai tanto !

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here