Sarri: “Higuain sta bene, dobbiamo restare concentrati e non guardare in casa altrui”

0
195

Maurizio-Sarri-conferenza-06-02-2016-04Alle 14:01 ha avuto inizio la consueta conferenza stampa del tecnico Sarri che ha risposto alle domande dei giornalisti presenti sulla gara di domani e su altri attuali argomenti che interessano il Napoli.

 

La prima domanda ha riguardato le condizioni di Higuain: “Gonzalo è completamente ristabilito, aveva subito una contusione, ma è completamente assorbita, già ieri si allenato regolarmente e quindi le sue condizioni non destano preoccupazioni.”

 

Sulla squadra: “I ragazzi stanno bene e pronti per la sfida di domani, partita molto difficile perchè il Genoa è in salute e Gasperini sa trasmettere intensità e aggressività ai suoi, quindi dobbiamo restare molto concentrati.”

 

Gli è stato chiesto se si aspetta un calo della Juve dopo l’eliminazione dalla Champions, ma Sarri ha subito chiuso l’argomento: “Non ci aspettiamo niente da nessuno, guardiamo solo in casa nostra.”

 

E’ stato fatto presente al Mister quanto la squadra sia legata a lui e se è giusto che il gruppo sogni lo scudetto: “Sognare è obbligatorio, perchè le motivazioni nascono dai sogni. Se per i miei ragazzi è un piacere essere allenati da me, per me è un piacere allenarli ed aver trovato ragazzi pronti a seguirmi. Il calcio è un gioco e se in campo ci si riesce anche a divertire allora si rende al 101%.”

 

Sarri è stato molto chiaro sul diverso orario di inizio delle gare della Juventus e del Napoli: “Chi mi conosce sa che odio il campionato a spezzatino, lo trovo antisportivo, ma è il calcio moderno e dobbiamo adattarci comunque giocare alle 18:00 e alle 12:30 mette in crisi gli stessi calciatori.”

 

“Sono contento per Insigne e Jorginho che stanno disputando un’ottima stagione, ma sta a Conte fare le scelte per la Nazionale non a me. Spero comunque che domani come sempre il pubblico ci dia una mano per superare un avversario ostico.”

 

Sul suo futuro esclama: “Il mio futuro sono le prossime 9 gare, non posso permettermi di pensare all’anno prossimo.”

 

Gli viene chiesto se la città merita lo Scudetto: “Certo che merita tanto Napoli e noi abbiamo l’obbligo di dare in campo sempre il massimo per non avere rimpianti, poi a fine stagione vedremo questo massimo dove ci porterà.”

 

Viene ricordato al mister di un rigore netto negato all’andata per fallo su Higuain: Quel fallo lo videro tutti tranne l’arbitro, tenemmo un profilo basso per non alimentare polveroni, ma sembra che oggi che gli urlatori abbiano la meglio.”

 

La chiusura è su Regini e Grassi: “Vasco si sta inserendo molto bene, mentre Grassi è stato bloccato subito da un infortunio ma ha enormi potenzialità e ci ritornerà utile in futuro. Nel giro di 2/3 anni sarà uno dei centrocampisti più forti d’Italia.”

 

Redazione NapoliSoccer.net

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here