NapoliSoccer.NET

Gargano nella lista mondiale dell’Uruguay Nasce Napoli Lab. De Nicola: “E’ un progetto a lungo termine”
Mazzarri: “Incontro De Laurentiis subito dopo la partita con la Samp per il futuro”
Interviste, Top News
15:59, 11 Maggio 2010

Add comments

Walter Mazzarri analizza, ai microfoni di Radio Marte, la sua prima stagione alla guida del Napoli, come di seguito sintetizzato da Napolisoccer.NET. “Il bilancio è eccezionale. L’aggettivo sceglietelo pure voi”. Per il resto ci pensa lui. Del resto le cifre sono oggettive non possono essere interpretate. Ma andiamo per ordine. “Mi hanno portato una proiezione. Nelle mie prime 30 partite, la media è di 1,73 punti. Se avessimo cominciato il campionato, ne avremmo cinque in più senza considerare gli arbitri e saremo lì a lottare con la Sampdoria”. Il bilancio con i blucerchiati, comunque, è positivo: “Da quando ci sono io, abbiamo un vantaggio di quattro lunghezze”. L’altra trasformazione in trasferta: “Siamo addirittura secondi nella speciale classifica, c’è stato un cambio di mentalità incredibile che è sintomo di una crescita che va completata. Non dimentichiamo che i nostri top player come Lavezzi e Hamsik sono giovani e possono ancora migliorare”.

Il gruppo è stato rivalutato. Donadoni aveva detto che non era da Europa: “Ho sempre rispetto di tutti, ma non si può cambiare idea perché non si è più alla guida della squadra”. Mazzarri l’ha trasformata: “Abbiamo dato il massimo. Prendete De Sanctis, Zuniga, Cannavaro, Grava. Hamsik ha fatto il record di gol, Lavezzi è stato protagonista. Ma anche Quagliarella è stato tra i migliori, ha segnato 11 reti con un rigore sbagliato. La sua stagione è positiva”.

Ma si pensa già al mercato. De Laurentiis è uscito allo scoperto. Vuole Pazzini: “Lo conosco, è un professionista e un ragazzo eccezionale. Un attaccante di questo livello, lo vorrebbero tutti. Le impostazioni sono della proprietà e se lo ripete anche a me, mi fa davvero contento. Ripeto, le scelte del presidente sono sovrane per il bilancio”. Nessuna ammissione neanche su Guarente: “E’ un buon centrocampista. Inutile che insistete, non dico nulla”. Una cosa sì. E riguarda le impostazioni: “Ogni giocatore prima di firmare, deve parlare anche con me per capire le linee guida”.

Mazzarri aspetta sempre di parlare con De Laurentiis: “Dobbiamo programmare per capire come affrontare la prossima stagione”. Il patron vuole puntare sui giovani: “Ci sono anche 23enni che hanno già disputato la Champions, quindi nessuna preclusione”. Ma un incontro è necessario: “Ci incontreremo già stasera per la cena, ma parleremo il lunedì dopo la partita di Sampdoria e in cinque minuti faremo quello che serve. L’anno in più di contratto è una mia consuetudine, è una sorta di garanzia per il sottoscritto. Per me è imprescindibile e il presidente lo sa. Non si deve discutere nulla su questo aspetto”.

Su altri sicuramente. La prossima stagione nasconde insidie: “Dobbiamo essere chiari. Ho esperienze sui tre fronti e se magari si punta troppo sull’Europa League, poi si perdono punti, è successo a Fiorentina e Genoa. Quindi bisogna decidere. Si vuole puntare sul campionato? O si vuole andare avanti in Europa? E la Coppa Italia? Quest’anno l’Inter è riuscita ad andare avanti su tre fronti, si tratta di un’impresa. Il mio secondo anno alla Samp, la proprietà decise di vendere e puntammo su giovani come Bottinelli, Fornaroli e Dossena. Andò via gente come Maggio, al suo posto avevo Padalino e Stankevicius. Ovviamente non era la stessa cosa a livello tecnico. Abbiamo fatto delle scelte: dieci risultati utili in Europa e la finale di Coppa Italia. E’ necessario stabilire cosa vogliamo fare. L’Europa League è più insidiosa della Champions, si gioca il giovedì”. La rosa dovrà essere di 22 elementi: “Ma con i rientri dai prestiti saremo in 35. Bisogna sfoltire, altrimenti in ritiro saremo un esercito e questo non va bene per come alleno io il gruppo”. Quindi tante cessioni. E Hamsik? “Mi auguro di no, dovete chiederlo alla società. Comunque chi resta qui, deve avere motivazioni al massimo. A noi non servono le prime donne per fare passerella, ma è necessario l’apporto di tutti”.

Domenica, intanto, si va proprio a Marassi contro i blucerchiati: “E noi non regaliamo nulla”. Napoli arbitro della Champions: “Dobbiamo fare il massimo. Non ho dubbi in tal senso. Devo capire come starà la squadra dopo la festa, quindi sceglierò chi mi dà maggiori garanzie”. Hamsik mediano è stato un esperimento: “E’ una possibilità in più, ma dobbiamo valutare se conviene farlo giocare lì e cosa perdiamo. Magari facciamo un gol in più, ma perdiamo l’equilibrio, quindi vediamo”.



Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: Radio Marte

Letto 1,463 volte

Condividi, invia a un amico
    
Condividi su Facebook


11 commenti »

  1. HAMSIK NON SI TOCCA!Se si vuole essere competitivi l’anno prossimo,non siamo come l’Udinese o come le altre squadrette che vendono i loro talenti,noi dobbiamo diventare come l’Inter nel passar degli anni,quindi dobbiamo solo comprare e cedere chi non serve alla nostra causa, comunque dopo questa intervista, il fatto che dopo la partita in 5 min si deciderà il da farsi,secondo me per Pazzini-Palombo stiamo a buon punto e se non arriva Pazzini puntate su Dzeco,25 milioni spesi benissimo per il capocannoniere della Bundesliga(campionato tosto), il Wolfsburg non farà manco l’Europa League,rubiamo questo gioiello!Tanto se no toccherà a qualcun altro cederci un gran giocatore,perchè il presidente ha fatto una promessa,se non arriva il Pazzo arriverà uno dello stesso livello o superiore e di superiori ci sono:Gilardino-Torres-Dzeco!questi sono quelli che ci potremmo permettere tra le tante prime punte-campioni che giocano nelle squadre più forti e che quindi non sono ancora alla nostra portata, ma Gilardino cambierà aria e con 20 milioni la fiorentina risana le casse e non partecipano a niente l’anno prossimo, il secondo è parecchio difficile prenderlo perchè costa almeno 30 milioni,anche se il Liverpool è in difficoltà economica e gioca l’Europa League come noi,anche se c’è il problema dell’ingaggio,per Dzeco invece sarebbero soldi spesi troppo bene,lo si porta via con 25 milioni ed è un giocatore di qualità indiscussa e prima punta da doppia cifra sicura!I vari Maxi Lopez e Matri sono buoni giocatori ma non punterei troppo su di loro,e poi il presidente lo ha detto lo vuole da doppia cifra ,e come ha detto lui con 20 goal sicuri!Quindi io non direi che sono tutta fantasia i nomi fatti!Tanti saluti e forza NAPOLI

  2. Per Dzeko metterei subito la firma. Questo secondo me è anche meglio di Shevchenko dei tempi d’oro. Io vivo in Germania e Dzeko lo conosco bene. Tra il Pazzo e Dzeko, Dzeko tutta la vita!

  3. Bravo Vincenzo hai capito il mio discorso, e poi non credo sia impossibile per noi,il Wolfsburg non farà manco la Europe League,stiamo crescendo ora andremo in UEFA per competere non certo per fare una comparsa come all’Intertoto, inoltre il presidente ha promesso che se non arriva il Pazzo prenderà un attaccante anche più forte,e di prime punte forti a parte il Pazzo ci sono:Gilardino-Dzeco-Torres(anche se quest’ultimo è molto più difficile prenderlo se non impossibile al momento per noi)

  4. lo hanno già fatto…

  5. da notare che anche denis in argentina fece più di 30 reti in una stagiona ma non mi sembra che arrivato in italia abbia fatto così bene, sono più le reti che sbaglia che quelle che fa.

    quindi meglio prendere uno rodato nel campionato italiano.

    GILARDINO O PAZZINI.

  6. 88Hamsik88

    abbiamo già discusso su Dzeko e sai benissimo che da tifoso del Napoli farei di tutto per averlo… ma per quanto riguarda Torres, è un argomento che non può proprio cominciare. Ho capito il senso del tuo discorso (che il Liverpool in tempo di crisi nerissima accetterebbe non qualsiasi cifra ma una buona offerta si) ma Torres in quanto bomber di fama mondiale non credo che interessi solo a noi. Se non si è “mai minimamente” sfiorato l’argomento è per il semplice motivo che un attacante come lui, squadre come Real Madrid, Manchester City, Chealsea e compagnia (escludi il Barcellona perché hanno già comprato David Villa) non permetteranno mai mai mai o poi mai di farselo scappare. Quindi comincerà una guerra di offerte talmente alte da non essere alla portata delle tasche di Babbo Aurelio. E’ vero… sognare non costa nulla e non è detto che questo discorso non valga anche per Dzeko ma tra i due, forse il bosniaco una minima speranza di averlo in maglia azzurra c’è! FORZA AURELIO… PUNTA SU DZEKO!

  7. X hamsik88 uaaaaaa tu non lasci I commenti , ma I ‘ interviste fai pass qualche volta ?

  8. @per tutti

    ma quale pazzini e dzeko!

    scusate io son del parere che:

    il 1° è molto scarso,senza 3 rigori avrebbe fatto 15 gol..senza cassano ,palombo e mannini ne avrebbe fatti al massimo 5o6…lo capite o no?

    il 2° costa minimo 30mln…a sto punto lanciamoci su Maxi Lopez..oppure ve li dò io un paio di nomi:

    -Bent del sunderland (24 gol in premier league);

    -Defoe del tottenham (18 gol al pari di torres):

    -ma soprattutto LUIS SUAREZ DELL’AJAX di soli 23 anni (47 presenze 47 gol)..

    de laurentiis scetateeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!

  9. Io non sono troppo d’accordo col mister quando dice che bisogna fare delle scelte, se puntare all’Europa League o a fare bene in campionato… Con una rosa adeguata di 25 elementi massimo, si può fare bene in entrambe le competizioni.. E poi parlo da tifoso, come lo siamo tutti quanti noi napoletani, che non ci accontentiamo mai…. Ditemi cari fratelli partenopei, se l’anno prossimo non vorreste vedere la nostra squadra del cuore arrivare perlomeno ai quarti di Europa League (considerato che potrebbero esserci grandi sfide col San Paolo stracolmo) e migliorare il piazzamento in campionato, ovvero puntare alla qualificazione in Champions League???.. E’ questo che vogliamo!!!!… e quindi basta investire bene sul mercato, comporre una rosa all’altezza e si può puntare in alto… Servono 2-3 portieri, 8-9 difensori, 8-9 centrocampisti e 5 attaccanti validi…

    Provo a inventare la rosa:

    portieri: De Santis, Iezzo;

    difensori: Santacroce, Campagnaro, Cannavaro, Aronica, Grava, Dossena, + Bocchetti, Ruiz e Accardi (via Rinaudo);

    centrocampisti: Maggio, Zuniga, Gargano, Hamsik, Pazienza, Cigarini, Bogliacino, Datolo, + Inler e Ledesma;

    attaccanti: Quagliarella, Lavezzi, Denis, + Pazzini e Pellissier (via Hoffer).

    Anche se forse darei via anche Denis, ma bisognerebbe comunque riampazzarlo con un elemento valido e mi viene in mente anche un ritorno di Calaiò….

    In ogni caso, anche se le mie idee sui nomi possono non essere condivise, serve una campagna acquisti mirata e alternative in ogni reparto… Qualcosa abbiamo già in casa (vedi Maggio-Zuniga) ma il resto bisogna cercarlo con grande cura sul mercato…. Forza Napoli sempre e comunque!!!!

  10. Dai mister cerchiamo di vincere o pareggiare sta partita,facciamo come sti b******* del nord che sono cosi solidali tra loro e mandiamo il Palermo in champions.Cosi dopo ci prendiamo Palombo,il migliore in circolazione proprio quello che ci manca.

  11. si dzeko ,luis fabiano,bojan,kleber,pavliuckenko,suarez,cardozo sono belli nomi?torres ,benzema,zidan ecc……..uno d questi farebbe grande il napol? e cosi sia

Lascia un commento






Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto, nel pieno rispetto della netiquette.

In particolare, i commenti e i nickname non dovranno contenere:

– espressioni volgari o scurrili

– offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale

– esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc.


I commenti scritti in maiuscolo ed i contributi che risulteranno in contrasto con i suddetti principi non verranno pubblicati.


Per segnalare abusi e problemi contattate la redazione







NapoliSoccer.NET

Portale d'informazione sportiva sul calcio Napoli.
Tutti i testi delle news e degli articoli (tranne quando espressamente indicato) sono proprietà esclusiva di NapoliSoccer.NET. La riproduzione, totale o parziale, è consentita purchè ne venga riportata la fonte e l'autore. Gli amministratori e moderatori non sono in alcun modo responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Tutti i marchi e i loghi rappresentati in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari.
® Il logo di NapoliSoccer.NET è un disegno registrato. Ne sono vietati l'uso e la distribuzione.

----

Contattaci : [email protected]