De Laurentiis: “Inler troppo caro. Serve un attaccante”

25
13

«Raggiunto l’obiettivo» Mazzarri: «San Paolo pieno per festeggiare l’Europa». Il n° 1 del Napoli indica la strada della formazione azzurra: «L’Udinese chiede troppo per il suo centrocampista. Stiamo cercando uno davanti. Dove investiremo? Sui giovani. Complimenti alla squadra e un grazie a tutti i tifosi».

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è felice per il raggiungimento dell’Europa. La sua mente però è già rivolta al futuro: investire con raziocinio e mantenere i conti in ordine sono le priorità del n° 1 azzurro: «Per me sarà sempre importantissimo e imprescindibile l’equilibrio economico – dice a Sky – perché ho promesso che mai il Napoli dovrà tornare là dove era finito. Potrei raccogliere più gloria e simpatia spendendo e spandendo, ma io ho una responsabilità e devo essere un bravo amministratore. I bilanci devono essere apposto perché non dovrà mai arrivare il Platini di turno a penalizzare il nostro lavoro e la nostra società».

IL VIVAIO, LA SQUADRA E I TIFOSI – L’unico campo in cui De Laurentiis assicura che farà investimenti notevoli è quello del settore giovanile: «Investiremo certamente nel vivaio e nell’organizzazione, che era stata a lungo monocratica: sono soddisfatto del lavoro di Bigon e dei tre osservatori». Il presidente vuole poi complimentarsi con la squadra per l’obiettivo raggiunto: «Non era facile vincere a Verona. Ce l’abbiamo fatta e per questo ringrazio i calciatori. Da Maggio, che non poteva ancora essere al meglio, a Zuniga che una volta gioca a destra e l’altra a sinistra, a Lavezzi, anch’egli non al top a causa dell’infortunio. E Denis, certo: ha segnato una rete da maestro dopo aver provato e riprovato. Ha dimostrato di poter dire la sua nel Napoli, anche perché di prime punte non è che ce ne siano tante in giro». Infine un saluto e una dedica a tutti tifosi partenopei: «Questa qualificazione in Europa League è per loro. Io cerco sempre di fare il mio dovere nei confronti dei clienti, siano essi spettatori del calcio o del cinema. Ringrazio i tifosi, i tifosi veri, che ci accompagnano da sempre. Io non dimenticherò mai la prima partita in Serie C con questi oltre 60 mila spettatori straordinari. Mi ricordo che in Francia titolarono “Napoli, regina d’Europa”, perché il re era il Paris Saint Germain, che aveva fatto più spettatori. Questo è importante perché vuol dire che c’è del feeling tra noi e i sostenitori del Napoli. Ci siamo subito presi, ci siamo subito capiti. Forse loro hanno capito che io non volevo soltanto innovare, perché chi vuole innovare viene guardato da tutti con sospetto. Io volevo fare un percorso in maniera regolare, un precorso diviso in due quinquenni. Il primo quinquennio si è concluso, il secondo è iniziato male ma abbiamo riparato. Di questa riparazione ringrazio Mazzarri, Bigon e tutti coloro che mi sono stati vicini. Io sono stato vicino a loro, in silenzio, a guardarli, a sostenerli, a supportarli, mai a sopportarli. Quindi devo dire grazie Mazzarri, grazie Bigon, grazie a tutti i preparatori. Sono contento di aver finalmente dato vita un mese e mezzo fa al reparto di scouting con tre persone che stimo moltissimo e che sento regolarmente. Per me anche questa è un’innovazione perché prima mi era difficile capire quello che sarebbe avvenuto. Io sono un uomo molto programmatico, perché fare cinema vuol dire seminare oggi e raccogliere tra dieci-quindici anni. Ci sono dei film che ho seminato quindici anni fa e ho raccolto solo oggi».

FATICA ALL’INIZIO – «Il mio percorso, il mio pensiero – prosegue De Laurentiis – non posso abbandonarlo e quindi all’inizio faticavo nel calcio, mi trovavo fuori modalità. Faticavo moltissimo. Molto lo attribuivo alla mia ignoranza completa dell’ambiente, di questo mondo così affascinante. Poi ho fatto un bel tirocinio i primi cinque anni, un tirocinio che mi ha obbligato a rinunciare a moltissimi progetti cinematografici che avevo in mente di fare negli Stati Uniti. Ma è stato un viaggio molto bello fino ad oggi, non rinnego nulla e voglio continuare».

EQUILIBRIO – Che differenza c’è tra il Napoli che giocherà l’Europa League e le squadre che giocheranno la Champions League? «Il Napoli anzitutto deve liberarsi di tutti i pesi che dalla Serie C a oggi hanno inciso sul bilancio e quindi sul budget. Se io devo fare un bilancio preventivo per il prossimo anno non posso dimenticarmi la voce degli stipendi o degli ammortamenti per i giocatori che non sono utili alla causa del Napoli. Devo riequilibrare il sistema e immettere delle forze giovani. Lo dicevo anche a Marino quando stava con noi: “Dobbiamo prendere dei giovani”. È inutile che mi si dica che un diciottenne, un diciannovenne deve farsi le ossa in Serie C. Un diciottenne, un diciannovenne o ha la classe e la capacità di essere un campione o non le ha. Lei mi parla di Champions, quindi vuol dire che ci vogliono ipotetici campioni. Non ci vogliono solo dei soldati. I soldati servono, ma ci vogliono anche campioni. Questi campioni noi non li possiamo prendere quando hanno 25-26-27 anni. Noi li dobbiamo trovare quando hanno 16-17-18-19 anni e scommettere su di loro. Questo può disattendere le aspettative del tifoso, che vorrebbe tutto e subito. Io però ho come esempio il Barcellona, che a un certo punto si è trovato in difficoltà economica. Doveva scegliere se costruire lo stadio o rafforzare la squadra. Scelsero lo stadio e poi per la squadra scelsero tutti giovanissimi. I giovanissimi per i primi anni hanno sofferto, poi però il Barcellona è lì, ha vinto tanto dopo i primi anni. Faremo molta attenzione in futuro nella selezione dei giocatori».

LE ISTITUZIONI – De Laurentiis ha parole dure per le istituzioni calcistiche: «Io mi auguro che nei prossimi cinque anni maturino anche tutti i presidenti d’Europa e ci si svincoli da questo gioco, da questo cappio, che mi stringe la gola e che non mi fa respirare, ossia le istituzioni calcistiche. Il calcio è diventato dal ’96 industria. Noi non possiamo andare avanti con vecchie leggi obsolete che fanno comodo a chi comanda ma non fanno comodo a chi investe del denaro. C’è stato un problema nella Formula Uno, probabilmente ci sarà un problema nel calcio. Probabilmente le istituzioni in futuro dovranno interessarsi solo del calcio delle nazionali e questo è giusto. Noi non possiamo sfasciare le società perché qualcuno ha stabilito che bisogna giocare solo tre volte a settimana. Ma chi l’ha stabilito? Lo dobbiamo stabilire noi Presidenti. Dobbiamo metterci d’accordo su quanto conviene e quanto non conviene, su quanto è la fatturabilità. Ma lei si rende conto che chi fa la Champions sfascia il campionato nazionale molto spesso?». Ma lei ha parlato di questo con i suoi colleghi? «Ne parliamo in continuazione. Guardi la fatica che sta facendo l’Inter. Ma mettiamo che l’Inter, facendo le corna, non vincesse la Champions e arrivasse seconda in campionato, che delusione sarebbe per chi ha investito e per i tifosi? Il fatto che una società come l’Inter, che ha dimensioni di fatturato tale che le permettono di avere tre portaerei a disposizione, faccia fatica a distaccare di 6-9 punti la seconda la dice lunga. Non perché il nostro campionato ha riperso fiato grazie alla forza delle altre squadre, ma perché è difficile giocare tre volte a settimana. Noi andremo in Uefa, ma voi pensate che sia logico giocare di giovedì? Come si può pensare di giocare di giovedì? Come si cura la preparazione della partita sul piano tecnico, tattico, psicologico? Queste son cose che capirebbe un bambino di 7-8-9 anni. Non è che ci vogliono distrarre per fare funzionare la “giostra calcio” in modo tale che coloro che vivono e godono sulle nostre spalle vivifichino e continuino a stare lì come dei monarchi? Non è possibile. Se il Milan non avesse avuto determinati giocatori fuori forma o non disponibili, non so se l’Inter avrebbe avuto come unica concorrente la Roma. Se alcune partite fossero state più tutelate da giocatori che mancavano o da arbitraggi discutibili io non so come sarebbe stata la situazione lì in alto. Io non voglio fare dietrologia, sto solo guardando una situazione che probabilmente ha fatto il suo tempo. I prossimi cinque anni del Napoli saranno un guardare alla finestra con grande tranquillità. Lavorerò con tutti i miei colleghi perché il calcio diventi una grande fabbrica, una casa, per i tifosi che ci credono e che devono essere tutelati. I nostri veri committenti sono i tifosi, quelli veri, che ci mettono il cuore, quelli che ti seguono con intelligenza, trepidazione, quelli per cui ogni domenica viene messa in piedi questa grande attrazione che è il calcio».

CAMPANILISMO – Il presidente del Napoli dice la sua anche sull’atteggiamento dei tifosi della Lazio ieri sera nella partita contro l’Inter: «Quelle sono le logiche campanilistiche che non ci abbandonano dall’epoca dei Comuni. Il fatto che ieri sera, nell’ambito di una rappresentazione sportiva, i rappresentati di alcuni colori facessero il tifo per i rappresentanti di altri colori per il tramite di una propria avversaria è comprensibile. Non è condivisibile ma è comprensibile».

NO A INLER – De Laurentiis smentisce poi l’interesse per Inler: «Noi soldi li dobbiamo concentrare per gli attaccanti, perché gli attaccanti sono quelli che fanno i gol. A centrocampo si può anche sopravvivere. A meno che non si imposta la squadra in un altro modo, con il centrocampo debba segnare a tutti i costi. Però l’Udinese è una bottega molto cara. È giusto che i loro gioielli li mettano all’asta, però noi Inler non ce lo possiamo permettere, non siamo ancora il Manchester United, non siamo il Barcellona. Quindi io auguro a Inler una felice carriera all’interno di uno di quei cinqu, sei sette club mondiali che possono permetterselo». Arriverà un attaccante a Napoli? «Sono alla ricerca di un attaccante, di un goleador. Anche se poi sono convinto che è la squadra che deve girare e non uno solo. Il capocannoniere è Di Natale, che non è voluto venire a Napoli. Io volevo a Napoli Di Natale e Quagliarella. Il problema è che se non gira la squadra non si è nemmeno sesti in classifica. A buon intenditor, poche parole».

Fonte: corrieredellosport.it

 

Condividi
Articolo precedenteAuguri Pocho: buon compleanno
Prossimo articoloFedele (procuratore): “Paolo Cannavaro straordinario ma non farà i Mondiali”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

25 Commenti

  1. Questo articolo mi rende INCAZZATO, Aurelio è un incompetente, lui vuole solo giovani promesse sulle quali scommettere????AHAHAHA ok il prossimo anno staremo tra l’8 e il 10 posto, Aurelio sei una vergogna,mangi solo i nostri soldi!Tu vorresti competere in Europa League e campionato assieme comprando 18-19enni?????AHAHAHAH e che sono tutti come MESSI!?!?!Tifosi vi prego commentate mi sto scompisciando dalle risate e mi sto incazzando ancora di più per queste patetiche affermazioni!!!AURELIO VATTENE se non puoi spendere, nel calcio non servono poveracci!!!Se proprio vuoi i giovani compra in attacco Dzeco e Suarez, in difesa Kjaer e Bonucci e a centrocampo serve fisico con Palombo e io comprerei dalla Fiorentina o Montolivo o Vargas,che sono 2 giocatori di indiscussa qualità!!!Con il tuo progetto il Napoli non vincerà MAI nulla!Per questi calciatori che ho citato servono almeno,ALMENO 70-75 milioni,ma tu dici che vuoi giovani campioni, scordati di scoprire altri MESSI, non hai il personale adatto!!!Tu vuoi fare miracoli spendendo poco, e non è possibile!!!!!!!!!!!!SEI RIDICOLO!!!Ah si giusto tu per CAMPIONI intendi gente alla Hoffer e Cigarini marò Aurelio sei ridicolo!!VATTENE da Napoli, non spenderò un altro euro per te se queste sono le tue intenzioni, il vivaio si costruisce dopo che la squadra è competitiva,perchè il vivaio non ti garantisce nulla di ciò che ti garantiscono i campioni, nel vivaio crescono giocatori,che poi o saranno pippe o giocatori normali o campioni, tu devi prima comprare i campioni,ma per CAMPIONI io non intendo HOFFER o CIGARINI, ma DZECO-SUAREZ-KJAER-BONUCCI-MONTOLIVO-VARGAS(visto che li vuoi giovani),questa è gente che ti fa fare il salto di qualità,gente che ha già affermato il proprio talento non ROLANDO-BIANCHI-HOFFER-RINAUDO ECC!!!!Per tutti i guai che hai combinato strapagando giocatori come de Zerbi ,Bucchi e tutti quelli in prestito(tranne Mannini e Datolo,grande errore darli via) sono affari tuoi devi risolverli tu sti problemi!Non li vuole nessuno perchè tu hai preso giocatori ridicoli e stipendiandoli una fortuna!

  2. Con questa frase”Lei mi parla di Champions, quindi vuol dire che ci vogliono ipotetici campioni. Non ci vogliono solo dei soldati. I soldati servono, ma ci vogliono anche campioni. Questi campioni noi non li possiamo prendere quando hanno 25-26-27 anni. Noi li dobbiamo trovare quando hanno 16-17-18-19 anni e scommettere su di loro.”Aurelio hai fatto capire di essere una vergogna non hai un euro e non potrai mai permetterti giocatori di livello come quelli che ho citato,quindi poichè non siete assolutamente capaci di scovare gente alla Messi ecc VATTENE

  3. Dzeco,Suarez,Hernandez,Pastore,Bonucci,Kajer sono tutti giovani,comprali e dimostrerai di essere un grande presidente,ma vedi i prezzi che ti fanno,i campioni giovani, i veri campioni giovani, non si comprano a poco, scordati questa politica dei cretini, nessuno è fesso,servono soldi!Se non li hai VATTENE

  4. … ” I prossimi cinque anni del Napoli saranno un guardare alla finestra con grande tranquillità.” … ahahahah… queste parole di De laurentiis sono da incorniciare ahahahhaah

  5. Io trovo il discorso semplicemente coerente! Fare inutili proclami o promesse è controproduttivo.Essere coerenti non significa non essere ambiziosi!!!! Buona giornata.

  6. @grande 88hamsik88
    secondo me è inutile incavolarci …bisogna farci sentire allo stadio!
    ma finchè il pappone del presidente riesce a buttare fumo neglio occhi ai tifosi meno svegli nn c saranno striscioni allo stadio tali da scuotere tutto l’ambiente..tutti i tifosi devono capire da tali parole ,che sto p di m nn farà mai una squadra all’altezza della nostra città…
    i soldi ci sono eccome ….restano i 20 milioni di attivo + quelli di quest’anno che arriveranno dalle televisioni ,sponsor ,mechandaising ,ecc ecc ecc…
    si parla di cifre che ballano intorno ai 150milioni netti cioè da tale cifra son state già tolte tutte le uscite…quindi in poche parole la sscnapoli per l’anno prossimo disporrebbe della bellezza di 170mln di euro…bella cifra per fare una grossa squadra no??…e questo parla di giovani magari sconosciuti perkè è questo il suo pensiero ..caro 88hamsik88 quei giovani che dici tu nn li prenderà mai ..sto pappone d m!!!!

  7. Purtroppo questi sono gli investitori che hanno avuto il “coraggio” di investire in una Città come Napoli,……..Siamo al paradosso DE LAURENTIS nostro salvatore, nonchè padre salvatore……Signori questa è una delle tante tristi realtà di Napoli e del Calcio Napoli quà è difficile fare le cose SERIE ….
    Non dimentichiamoci però, chi in passato (a parte Ferlaino, che con i risultati anche se pochini, per quello che si era riusciti a costruire, è riuscito a dare lustro e a far fallire il Napoli)..poi la storia del Napoli ci racconta PRESIDENTI come…CORBELLI; GALLO; NALDI; MOXEDANO; (e qui mi fermo per un minimo di decenza che mi sono imposto)…………
    Quindi cari tifosi Giovani o Maturi che voi siate, ATTENZIONE !!!!!col dire …..DE LAURENTIS, vattene, non capisci niente, vuoi solo speculare questo è un disco già ascoltato!! è con i precedenti che tutti conosciamo……” forse è vero, anzi è certo IL PRESIDENTE assomiglia un pò tanto, al mitico Albertone Nazionale nel film “IL PRESIDENTE DEL BORGO ROSSO”, ma se non c’è altro in giro meglio… un PRESIDENTE SCEM, CHE L’ACCOZZAGLIA DI MUNNNEZZA CHE L’ha PRECEDUTO NEGLI ANNI SCORSI………poi se un giorno a Napoli e al Napoli ci sarà qualche Pregiato Investitore, magari anche Straniero (tipo sceicco che tanto vanno di moda), si presenta alle porte di Castelvolturno e avanza una bella proposta di Acquisto, bhè allora si che sarebbe un’altra musica ma fino ad allora (e di anni ne ho, per ricordare, e smettere di sognare) accontentiamoci di questa minestra sarà pure riscaldata ma sempre minestra è !!!!!

  8. P.S……poi nessuno ci vieta di fare fantacalcio…….ACCATTIAMO A QUESTO, VENDIAMO A QUELLO, IO SPEDEREI 70 MIL. 100. MIL., SONO POCHI SONO TROPPI……..una volta era ancora più triste perchè non c’era la PLAY-STATION, e il Napoli non avevo neanche la soddisfazione di vederlo VINCENTE in maniera virtuale …….adesso invece quando ci vogliamo sfogare ……………I CHE NAPOLI !!

  9. una cosa e certa noi tifosi vogliamo una squadra sempre piu forte x competere in europa.aspettiamo cosa succede nel calciomercato solo li possiamo capire le vere intenzioni di DELA .

  10. Io da tifoso non spenderò più nulla e vado a braccetto con WagliùSveglia, la tifoseria ha il fumo negli occhi, vedremo che bei giocatori prenderà, ci facciamo il prossimo campionato e la coppa Uefa con i vari Cigarini,Hoffer,Rinaudo e vediamo dove andiamo,qua serve ben altro, i giovani che ho citato possono farci fare il salto di qualità cioè gente su cui ci sono anche altre squadre, quelli facili da prendere che non caga nessuno non sono giovani campioni ma giovani-pacco!Lo volete capire che nessuno è fesso?Di Messi o Kakà ce ne sono uno ogni 10000000 di persone, sono rari e non vengono di certo da noi alle misere condizioni del nostro presidente!poi come dice il nostro IKARO,se Aurelio non ha i soldi(perchè dalle parole di quest’ultimo questo si capisce, uno che non è in grado di comprare i giovani che ho citato che appartengono ad una fascia medio-alta e non alta di campioni) vendesse tutto a qualche acquirente sceicco,che sicuro fiuterà l’affare e saprà spendere molto più di lui e sicuramente meglio!Ragazzi ma non vedete che stiamo inguaiati, vi rendete conto che abbiamo giocatori ancora della serie C,gente che ora tornerà dai prestiti e che non vuole nessuno,cioè vi rendete conto che siamo una società poco seria!Ora ci siamo qualificati per l’Europa ok,bel raguardo,ma si siamo qualificati a stento,con fatica,con il rischio di non arrivarci anche perchè il 7 posto è valido solo per la finale di Coppa Italia,ragazzi aprite gli occhi, è dall’era di Maradona che non girano nomi degni della nostra maglia,questo basta per dirvi tutto!siamo circondati da gente incompentente!I giovani che ho citato non sono niente rispetto a chissà quali campioni, ho semplicemente detto Dzeco-Suarez dell’Ajax-Kjaer-Bonucci-Pastor-Hernandez questi sono giovani reali talenti non quelle cagate che ci propone il presidente assieme a Bigon!e mica ho citato campioni del calibro di Drogba,Lampard,Torres,Villa,Xavi,Robben e tanti altri!!!Ho solo proposto dei veri talenti giovani,VERIIIIIIII!!!!!! Ma quando aprirete gli occhi????Quando Aurelio avrà fatto così tanti soldi da avervi spompati senza raggiungere alcun traguardo importante?E non ribaditemi che ora siamo in Europa League perchè siamo qui solo per difficoltà di Juve e Fiorentina e solo per la finale di Coppa Italia,quindi signori miei, invogliate e protestate contro il presidente!Deve investire molto e bene altrimenti resteremo solo una provinciale!Un saluto a WagliùSveglia e volevo dirti che sinceramente mi scoccio anche di scrivere tutte queste cose,perchè c’è molta gente su questo sito che ha già parecchio fumo negli occhi,ma tanto si sa,la realtà è questa che proponiamo noi! i soldi la fanno da padrone!!!!!!!!Non saremo competitivi in Champions manco tra 10 anni di questo passo!

  11. ragazzi sono grande tifoso anke io del napoli e anke a me piacerebbe vedere un grande squadrone l’anno prossimo…..ma fate lavorare il presidente e i suoi collaboratori ke nn sono stupidi ricordate ke quest’anno ci hanno regalato quagliarella zuniga e in questi anni giovani come hamsik lavezzi gargano ecc…….abbiate fede anke l’anno prossimo arriverà qualke pezzo pregiato un passo alla volta!!!!!!!!!!!!!saluti a tutti e sempre forza napoli

  12. presidente come vedo lei non vuole adeguarsi al calcio si ricordi che il calcio prima di tutto e’ spettacolo e se lo spettacolo nn e’ bello la gente non ci va a vederlo.la sua politica calcistica non regge.
    se vuole un consiglio deve fare tre cose.
    1- rialzo ingaggi almeno a 2,5 mln
    2- rivedere i diritti di immagine…ma le sembra possibile che lei prenda tutto??ma almeno si faccia a meta’!!!!!
    3- un direttore generale che sappia far valere la societa’ specialmente in lega per evitare soprusi.
    se nn si ispira a queste idee per carita’ lasci il napoli,lo venda a qualche arabo o a chi vuole sfruttare le grandi potenzialita’ calcistiche di questa citta’……vada via….che con le sue idee l’anno prossimo sara’ un immenso flop!!!e avra’ amare sorprese specialmente per gli abbonameti stadio e pay tv!!!
    aurelio sei ancora in tempo prima di giugno…….altrimenti farai la fine del titanic…..

  13. Pappone…fumo negli occhi? We !!!! Ma siamo in Uefa e tutti si lamentano, ma state scherzando? A me poco interessa se il presidente ci guadagna dalla Società Calcio Napoli, mi basta vedere che il Napoli vinca e giochi bene. Lasciate lavorare un presidente che ha dato tantissimo al Napoli ed e giusto che il Napoli faccia lo stesso con lui. Smettetela di accusarlo considerandolo quello che non è. Un imprenditore non è MAI un benefattore.

  14. @fray
    forse nn ci capiamo…ma nn ci capiamo proprio….un presidente che ha dato tantissimo al napoliiiiii!!! ahahahah,,,semmai kill s’è pigliat’ tantissim dal napoli…siamo noi che abbiamo dato e continueremo a dare tantissimo al napoli ..o vulit capì o no??..quello a napoli ha trovato la gallinella dalle uova d’oro..il mio nik name dice tutto,per questo l’ho scelto:WUAGLIù SVEGLIA ..
    caro fray ti voglio dire di +:
    1.siamo in uefa grazie alla finale di coppa italia roma.inter..come dice 88hamsik88 nn lo dimenticate…
    2.vista la sarsa qualità del campionato di quest’anno con qualche acquisto a gennaio ,cosa nn avvenuta ,ora stavam parlando di champions..e sai, a prescindere se avressimo fatto o meno una squadra competitiva ,la qualificazione alla fase finale della massima competizione europea avrebbe portato molti + quattrini di quanto ne porterà l’europaleague.
    3.dici …un imprenditore nn è mai un benefattore …benissimo son d’accordo, e allora perkè lo difendi ?..
    4. a questo punto mi sorge un dubbio…vuoi vedere che le partite in casa con fiorentina e parma son state perse per ordini dello stesso presidente?.e si,lasciatemelo pure pensare ,sapete perkè ? se avessimo battuto le squadre suddette rischiavam sul serio di finire in champions e a quel punto il pappone nn avrebbe potuto + pappare perkè avrebbe dovuto spendere molti + quattrini del previsto al fine di costruire una rosa competitiva !!!
    meditate gente… 88hamsik88 hai ragione ,abbiam ancora gente dalla C ,e c’è qualcuno che nn se ne rende conto!!..tanti saluti

  15. TOTALMENTE d’accordo con Gianni,poi scusami Fray ma il Napoli si è qualificato all’Europa League a fatica solo perchè Juve e Fiorentina hanno fatto un campionato disastroso e solo grazie alla finale di coppa Italia, perchè se fossero state in forma e la finale di coppa Italia fosse stata un’altra a quest’ora eravamo fuori da tutto e quindi fallimento degli obiettivi stagionali,siamo semplicemente fortunati,certo complimenti alla squadra perchè si sono impegnati non dico di no!Ma serve ben altra gente nell’organico,CryCry 78 il presidente dice che vuole giovani futuri campioni???bene allora ti dico:Dzeco(che lo paghi 20 milioni,meno dell’attuale Pazzini e ha già fatto 2-3 stagioni da dio),Suarez(giovane dell’Ajax mostruoso tecnicamente e velocità notevole,20-25 milioni e lo cedono),i difensori Bonucci-Kjaer-Bocchetti questi farebbero al caso nostro, il più costoso è Kjaer sui 15 milioni, Pastore-Hernandez del Palermo tecnicamente notevoli,soprattutto il primo!!Allora vi dico che questi sono giovani di qualità sui quali bisogna puntare e vincere la concorrenza di altre squadre o anticipandola,Aurelio non può pretendere di trovare gente di 17-18 anni alla Messi,pagandola poco e che soprattutto venga a Napoli alle condizioni misere che offriamo, di gente alla Messi-kakà comprati per pochissimo sono rari casi,se non unici e non li troviamo di certo noi non avendo persone competenti in società,dove volete andare con Bigon???A noi serviva Marotta e il presidente non ha avuto le palle di prenderlo e ora quello dove se ne va?Alla Juve che ha fatto schifo quest’anno???Ma dove vogliamo andare!?!?Vi dico io l’anno prossimo la Fiorentina sicuro non farà il campionato di quest’anno, la Juve rinascerà e Inter-Roma-Milan-Palermo-Samp si rinforzeranno a dovere e sarà estremamente difficile entrare nel giro delle coppe!!Sono necessari dai 4 ai 6 rinforzi di spessore, in difesa prenderei Kjaer su tutti(visto che costa un botto,15 milion per un difensore sono tanti, ma ha talento e il talento vero si paga)e affiancherei uno che costa meno come Bocchetti ma che rimane un buon difensore, in attacco Dzeco spendendo 20 milioni e prendendo finalmente la prima punta di spessore assieme a un talento giovanile come Pastore(che è vero costerà molto ma è unico), a centrocampo strapperei alla Samp Palombo che ha una bella botta da fuori, un ottimo centrocampista fisico che ci darà sicuro qualità lì in mezzo!(15 milioni e lo porti via)!Così si che potremmo essere competitivi,ma fin quando non vedo giovani veramente di spessore o campioni, avrò sempre da ridire perchè il Napoli resterà sempre una provinciale o ci qualificheremo a mazzo per qualcosa!

  16. Consolatevi con una bella notizia di un noto sito di calciomercato,pare che Hamsik voglia rinnovare con il Napoli fino al 2015 a patto che il caro presidente dia una percentuale al calciatore sui diritti di immagine!Praticamente direi attenzione che potremmo dire addio al nostro miglior calciatore,conoscendo il presidente con le sue grandi politiche societarie!

  17. gianni se tu vedi questo calcio come grande spettacolo…..fratello caro hai bisogno non di un primario …ma un luminario dell’oculistica…e comunque benvenuto nel sito dei chiagnazzari e dei malati di immaginazione!!

  18. Tony66 per grande spettacolo non ti puoi fermare al calcio che si giocava 20 anni fa,il passato è passato, oggi si vedono comunque partite di altissimo livello, poi modera i termini, chiagnazzari e malati di immaginazione, qua tutti spendiamo soldi per il Napoli, e tutti meritiamo grandi cose!Se si vuole andare avanti come dice Gianni serve qualità e bisogna cambiare strategie societarie altrimenti faremo la fine del Titanic, so che la verità fa male ma purtroppo è quella!

  19. WAGLIù SVEGLIA sei m-i-t-i-c-o!!!!Comunque come molti di voi dicono,fantasticando sul mercato ora parliamo seriamente viste le nostre concrete possibilità porterei a Napoli: Maxi Lopez,Palombo,uno tra Bonucci e Kajer e aggiungo a uno di questi due Bocchetti, e già così sarebbero grandi acquisti, 4 giocatori che sicuro ci fanno fare il salto di qualità anzicchè puntare su 6-7 che non sono granchè!Io comprerei questi e non mi sembra che chissà che giocatori milionari siano!

  20. hamsik ma di quali verita mi vuoi parlare tu a me ca’si’nat’ropp’riman….oggi si vedono partite ad altissimo livello ……mamm’ro carmen…..via non c’è proprio rimedio….

  21. Tony66 chiedo scusa forse ti ho trattato un po troppo duramente, comunque il fatto sta che io non parlo del calcio di altissimo livello riferendomi al calcio italiano, che ormai non credo offra niente di che, ma parlo del calcio spagnolo-inglese dove ci sono giocatori di alto livello, non si può fare un paragone tra il calcio di un tempo e il calcio di oggi,perchè sono 2 modi di giocare totalmente diversi, poi il fatto della verità è quella, bisogna puntare su gente di qualità e purtroppo quest’ultima si paga, nessuno da niente per senza niente,quindi non ho mai affermato compriamo gente come Robben-Torres-Villa ecc spendendo 50-70 milioni a giocatore,ma per me se si vuole puntare su giovani di indiscusso talento,su un centrocampista fisico e su una prima punta per la prossima stagione prenderei questi: due tra Bocchetti-Bonucci-Kjaer, a centocampo Palombo e come prima punta se non cedono Pazzini Maxi Lopez va più che bene!Poi se vuoi giovani anche in attacco prenderei su tutti Pastore e Hernandez del Palermo!Spero che sarai d’accordo me nel dire che questi sono giocatori che ci farebbero fare sicuramente il salto di qualità!Non voglio sentire discorsi tipo prendiamo Rolando Bianchi o altri scarsoni o giovani promesse pacco!Tanti saluti e scusa per le parole forti di prima

  22. Ma potreste scrivere messaggi più piccoli dell’articolo che commentate, e magari in italiano?
    In risposta a wagliù…forse sarà la Juve che deve ringraziare la finale di Coppa Italia, non il Napoli! E poi ringrazio De La perchè pur essendo un imprenditore, non si comporta come si fà ad Udine, e poi è una cavolata che non vuole far andare il Napoli in alto, sarebbe tutto di guadagnato! Se spende di più è xchè guadagna di più.

  23. DELA spendera ragazzi !!!!!
    non posso credere ke dopo aver raggiunto l’obiettivo europa sia cosi imbecille da non migliorare la squadra .
    le affermazioni su inler mi sembrano giuste .ma ki e stu inler ke pozzo vuole piu di 20 milioni !!!!
    diamo fiducia alla societa’.
    solo il calciomercato ci puo far capire ke strada vuole prende il nostro grande napoli.
    i nomi ke fa 88hamsyk88 mi piacciono tanto.kjaer,bonucci,bocchetti ,pazzini,palombo,pastore,hernandez tutti calciatori giovani e forti !! dzeko e troppo caro 88hamsyk88 il wolfsburg vuole 30-40 milioni

  24. Napoli081 comunque Dzeco rimane un mio sogno,anche se per la prima punta(soprattutto per questa)farei la pazzia anche perchè ci farebbe fare un salto di qualità enorme! Per i restanti nomi invece sono alla nostra portata, c’è chi mi ha risposto(in altre notizie) che questi sono giovani già affermati, che per ottenerli ci vuole un esborso economico non da poco, e raga ma allora come volete essere competitivi in Europa League e mantenere una tra le prime 6 posizioni in campionato?Non dobbiamo puntare sui giovani-pacchi-sconosciuti, servono giovani sui quali ci sono anche altre squadre e Aurelio e Bigon devono saperci lavorare sopra!Comunque sono contento che sei d’accordo con me! 😉 questi si che ci farebbero fare il salto di qualità,faremo una squadra molto forte!E non ho messo in mezzo i campioni da sogno(Torres,Aguero,Robben ecc ecc)

LASCIA UN COMMENTO