Auriemma: “In attacco prenderei Maxi Lopez”

4
28

Nel corso di “Amore… Azzurro”, programma sportivo in onda ogni sabato dalle 11.00 alle 12.30 su Radio Amore, è intervenuto il collega Raffaele Auriemma. Ecco alcuni passaggi dell’intervista: “La Champions? All’inizio della stagione l’obiettivo del club azzurro era la qualificazione alla prossima Europa League, poi a campionato in corso sono accadute diverse cose che avrebbero permesso di raggiungere la zona Champions. Tuttavia, è stata un’opportunità generata, soprattutto, dagli errori altrui. L’unico errore che imputo a De Laurentiis è quello di non aver fatto piazza pulita all’inizio della stagione, sollevando dall’incarico l’ex Direttore Generale Pierpaolo Marino, considerando il difficile rapporto che lo stesso Marino aveva con Donadoni. Credo che il difficile inizio di stagione, sia dovuto al clima di tensione che si respirava prima. Il Napoli ha un ritmo da Champions da quando è arrivato Mazzarri, ma purtroppo la partenza ad handicap ha compromesso questo cammino. Il mio libro? Il pubblico napoletano è molto competente, talvolta, lo è perfino di più degli addetti ai lavori. Non c’è soddisfazione più grande di poter raccontare certe partite che hanno fatto la storia del club azzurro. Quale attaccante porterei a Napoli? Io prenderei Maxi Lopez, perché è un calciatore che fa la differenza. L’argentino ha fiuto del goal, un gran fisico e la giusta cattiveria agonistica. Se dovesse arrivare il centravanti del Catania, credo che potrebbe partire il suo connazionale Denis. Magari, prenderei anche Rolando Bianchi per avere un’alternativa in più, considerando che il Napoli la prossima stagione potrebbe essere impegnato su tre fronti. Una grande squadra deve avere una rosa ampia per sopperire a squalifiche ed infortuni. Se si vuole fare il salto di qualità, la panchina diventa fondamentale. Il futuro centrocampista? Palombo sarebbe l’ideale, ma non credo che la Samp se ne priverà se dovesse andare in Champions. Credo che Inler abbia le caratteristiche giuste per inserirsi nei meccanismi dell’undici di Mazzarri. Gilardino? Non sarebbe male, ma credo che resterà a Firenze. Chiunque dovesse arrivare, l’importante ormai è che il Napoli ha le potenzialità per prendere giocatori di un certo calibro. La partita di domani? Il Chievo avrà la tranquillità di chi non ha nulla da perdere, ma il Napoli dal canto suo avrà la cattiveria che contraddistingue chi deve raggiungere un obiettivo”.
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Redazione Sportiva Radio Amore Campania.

4 COMMENTS

  1. Sinceramente non so se questo Maxi Lopez può essere quello giusto…se andate a vedere la sua carriera (a parte il fatto che è stato nel Barcellona) noterete che non ha mai fatto più di 12 goal in un’unica stagione…se si prende come attaccante al posto di Denis (se Denis andrà via) allora si…ma se vogliamo farlo diventare “il colpo”, o “l’attaccante da 20 goal a stagione”…non credo sia quello che fa al caso del Napoli.

  2. risposta a lele e a tutti i dirigenti della societa`. Ce un vero fuoriclasse in brasile Nymar del Santos 21 anni e tra coppa e campionato 35 goal sta stupendo tutti e chi lo prende prima dei mondiali fa l`affare del secolo.
    saluti a tutti e forza Napoli

LEAVE A REPLY