Champions addio, il Napoli non sfonda!

23
29

Nonostante oltre 50.000 presenti sugli spalti del San Paolo, ad incitare la squadra per questo ultimo scorcio di campionato, i buoni propositi del Napoli, quelli delle 4 finali da disputare, di provare a vincerle tutte e di guardare a se stessi e mai il risultato altrui, sbattono contro un pari che mette definitivamente il punto ad ogni aspirazione da Champions. Anzi, visto il sorpasso Juve, solo grazie ad una inaspettata concomitanza di risultati negativi delle due dirette concorrenti, Fiorentina e Genoa sconfitte in casa, gli azzurri riescono a difendere il settimo posto, ovvero l’ultima piazza utile all’Europa League, quella del turno preliminare di metà luglio!
Non si è visto il solito Napoli, questo lo sì è percepito fin dalle prime battute quando lo stesso Mazzarri lasciava trasparire un certo nervosismo per l’approccio dato dai suoi alla gara, poi ci sì è messo anche il guaio muscolare che ha lasciato fuori Lavezzi e così il gioco del Napoli non è mai decollato, rimanendo in uno stato embrionale per tutta la gara. Eppure il Cagliari non si è mostrato agguerrito come suo solito, la salvezza acquisita da tempo e la mancanza di Allegri alla guida tecnica hanno affievolito le performances degli uomini migliori degli isolani che non hanno mai impensierito De Sanctis il cui tabellino finale riporta zero parate. Diversamente, invece, è andata al suo dirimpettaio Marchetti che è stato impegnato più volte, tutte in prima frazione, dimostrando di essere già in forma mundial: al 3° sventa di testa su Denis; all’11° mette i guanti sulla bordata di Hamsik; al 36° chiude bene su Denis in uscita e sul successivo calcio d’angolo volando sulla destra a neutralizzare un preciso colpo di testa del Tanque; e per finire su Gargano al 38° che non svirgola palla come Bogliacino, ma trova sul suo sinistro ancora una volta pronto Marchetti a negargli la rete.
 Il portiere cagliaritano suggella così un’impeccabile prestazione e legittima il ruolo di vice Buffon proprio sotto gli occhi del pubblico tanto caro a De Sanctis.
Non devono ingannare le occasioni sin qui elencate, perché la prestazione degli azzurri non è stata quella solita, quella attesa come intensa e volitiva, la squadra infatti s’è sentita spuntata, quasi rassegnata dalla rinuncia di Lavezzi dopo pochi minuti di gioco e l’ingresso di Bogliacino nel ruolo del Pocho ha creato più che altro confusione tattica. Ma non è stato l’unico errore di Mazzarri oggi, vittima di scelte poco felici a dire il vero, perché ci si sarebbe aspettato l’ingresso di una punta per Lavezzi, perché non ha funzionato il rientro di Aronica sulla sinistra, poco lucido in marcatura e spento in fase propositiva, quando a disposizione c’erano sia Dossena che Maggio.
E non ha convinto neanche il mancato utilizzo di Cigarini atteso che oggi c’era soltanto una punta lì davanti da sorreggere, il che avrebbe permesso alla squadra di raccogliersi attorno ad un uomo d’ordine mentre in campo ha regnato una certa anarchia tattica accompagnata da confusione ed imprecisione.
Se nel primo tempo il Napoli ripete il tormentone delle occasioni non concretizzate, nella ripresa neanche quello, anzi, fino alla parte centrale di frazione ha sofferto non poco il ritorno del Cagliari capace di chiudere gli azzurri nella propria metà campo risalendo col baricentro grazie ad un puntuale pressing portato fin sui difensori azzurri. Il Napoli ha cercato di ribattere con le ripartenze, ma la mancanza di precisione e l’incapacità di saltare l’uomo hanno dimensionato il Napoli al ribasso.
Sul finale l’espulsione di Cossu accende qualche nuova velleità azzurra e dalla polvere di un assalto scoordinato nasce all’ 83° una buona combinazione tra Zuniga e Maggio conclusa nel peggior dei modi dal columbiano che colpisce male la sfera tutto solo proprio davanti a Marchetti.
Lì cala definitivamente il sipario sui sogni di gloria e bisognerà stringere i denti fino alla fine per mantenere l’ultima posizione utile alla Europa League, anche perché, fisicamente, più di uno tra gli azzurri ha dimostrato di essere un po’ in sofferenza e la palla ora passa al preparatore Pondrelli che dovrà ben calibrare le energie residue degli azzurri per evitare spiacevoli sorprese. A noi non rimane altro che la speranza di rivedere in campo già dalla prossima settimana Lavezzi perché senza la sua velocità, senza Quagliarella e senza un piano alternativo, lì davanti il Napoli lascia molto a desiderare.

Antonello GrecoRedazione NapoliSoccer.NET
 

23 Commenti

  1. Grazie Aurelio per questa partita di mxxda che ci hai regalato, una delle più brutte che abbia mai visto, oggi ci siamo giocati la Champions e forse anche l’Europa League, perchè tu non vuoi spendere i soldi e non vuoi andare da nessuna parte, sei un tirchio i giocatori oggi dormivano e non è possibile vincere contro un cagliari come quello di oggi, che ha giocato gli ultimi 20 min in 10 senza Cossu!!!!!!!Anche io avrei segnato 10 goal visto che Denis non è cazzo di metterla dentro manco se lo facciamo benedire, ma manco gli altri se è per questo!!!L’anno prossimo niente abbonamento,grazie caro presidente per questa illusione che ci hai dato,grazie per l’intossico che mi dai ognidomenica!E a tutti quelli che sostengono la squadra sparando stronzate senza pensare: avete visto la partita di oggi???Ora provate a dire che non è vero che le cose non erano manovrate e che abbiamo giocato noi malissimo!Non esiste nessuna squadra vincente in questo sport che non abbia speso milioni e milioni di euro mettetevelo in testa TUTTI, nessuna squadra!Altro che progetto di crescita, andasse a f*****o la società!L’anno prossimo se non vedo Torres in attacco niente abbonamento, sono stanco di pagare e di vedere un così brutto spettacolo, e dire che prima della partita il presidente vi ha sfottuto pure dicendo ”voglio lo stadio pieno per spingere la squadra”!Ma spingerla dove??Nel cesso forse si!!Oggi chi ha visto la partita Napoli-Cagliari e ne capisce di calcio(cosa che credo qua su questo sito è molto rara) si è visto una squadra che non punta a nessun traguardo, una squadra che non ha combattuto, una squadra che non ha campioni che fanno la differenza,il Palermo ieri ha bastonato il Milan, andatevi a guardare quella partita, quelle si che sono lezioni di calcio!Ho visto qualcosa di buono solo dal GRANDE Zuniga(che per me è stato uno dei pochissimi ottimi acquisti fatti da noi) e qualche movimento buono da Hamsik dove si è visto il suo impegno!
    Avete ancora il coraggio di dire che questa squadra non ha bisogno di campioni?? state zitti che è meglio che di calcio non capite nulla!A questa squadra serve per cominciare almeno un campione a reparto e quindi 20-25-30 milioni a giocatore ma spesi bene,su giocatori a cui sono interessate anche le grandi in attacco ci vuole un Dzeco,un Milito,un Pazzini, altro che tutte le cagate Bianchi ecc, a centrocampo Inler???Ma chi è che ha fatto quest’anno?Nullaaaaa!A difesa serve Bonucci altro che Bocchetti.Poi mandate via Rinaudo e Hoffer che non sono da Napoli e pure Cigarini che sinceramente avete rotto voi e la storia del regista, nessuna squadra lo usa più un vero regista!Poi che togliessero quella cagata del tetto di ingaggi e la politica sui diritti di immagine, sono la nostra R-O-V-I-N-A!Aurelio se non vuoi spendere vattene non sei degno della città di Napoli

  2. Il posto che occupiamo in classifica è quello che ci meritiamo. Tutti hanno paura di affrontare l’avversario e superarlo, tranne lavezzi. Nessuno è capace di fare un tiro in porta degno di questo nome. Ci vuole una vera punta e un trequartista capace di sfondare il centrocampo avversario.

  3. Ci eravamo tutti illusi, ma questa squadra non può di certo andare in Champions League.. Samp e Palermo sono nettamente superiori a noi come qualità, però la cosa fa incazzare perchè quest’anno erano da sfruttare le annate storte di Rubentus e Fiorentina ed invece… A malapena andremo in Europa League e questo solo grazie alla finale di Coppa Italia tra Inter e Roma.. Con tutte le conseguenze che ne derivano: ovvero preparazione prima del tempo per affrontare i preliminari (e sappiamo già cosa vuol dire, visto che per l’Intertoto due anni fa, eravamo morti già a gennaio), zero riposo per i giocatori che andranno al mondiale e molti meno giorni per programmare il prossimo mercato… Nel girone di ritorno al San Paolo abbiamo fatto appena 11 punti, ovvero una media da retrocessione, di cui troppo pareggi per 0-0… Sarà anche la sfortuna qualche volta, ma mica è sempre quella… Come si fa a sbagliare così tanti gol davanti alla porta??? Semplice bisogna essere scarsi come i nostri attaccanti… Via il prosciutto dalle orecchie e compriamo un attaccante degno di questo nome, altrimenti non andiamo da nessuna parte…. e per il presente cerchiamo di vincere le prossime due partite e proviamo a raggiungere almeno il 6° posto…. Svegliaaa!!!

  4. al di la’ del punteggio di o-o che ci può stare nonostante si abbiano avuto diverse occasioni,al napoli manca qualcosa rispetto alle altre grandi del campionato,un qualcosa che non è rintracciabile in un attaccante da 20 gol a stagione o ad un altro fuoriclasse,quello che manca a questo napoli è la capacità di vincere le partite e così nopn si va da nessuna parte nonostante il presunto bel gioco che qualcuno sostiene aver visto oggi.
    Forse allora il problema del napoli può essere riconducibile ad un’età media dei giocatori nostri forse troppo bassa in relazione agli obiettivi dichiarati.

  5. Hamsik stai sbagliando tutto il ragionamento
    punto 1: chi ti ha promesso la champions? siamo in zona EL che era l’obiettivo stagionale, quindi non vedo perché devi lamentarti, anche quest’anno come tutti tranne l’ultimo, stiamo raggiungendo l’obiettivo
    punto 2: non esiste una squadra vincente che non abbia speso milioni? quanto ha speso lo scorso anno il barcellona? totale 40 milioni fra alves e abidal e 6 di pique, meno dei 54 spesi dal napoli quest’anno. il real madrid ha speso esattamente 300 milioni e ha raccolto figuracce contro squadre come l’alcorcon(4-0 con una squadra di serie c ti suona?) o ha lasciato prematuramente la champions contro l’olympique lione. ma andiamo nel dettaglio per vedere come é stato criticato Kaká costato 65 milioni(piú dei 54 spesi dal napoli)
    punto 3: io faccio giornalismo sportivo e le partite le seguo, infatti oggi merita un bel 7 marchetti che ha dimostrato di essere da nazionale. prima di offendere gli altri utenti dovresti vedere quello che spari in queste pagine
    punto 4: non credo che non sia degno per un solo motivo, quello detto prima, e ti ricordo una piccola cosa cosí vedi come sbagli, il barcellona che ha un pó di blasone in piú prima di tornare a vincere dovette aspettare 19 anni e poi venne il dream team di Cruyff con i vari Koeman, Guardiola ecc…
    Ma tanto per farti capire come si fanno le squadre di calcio ti cito lo stesso barcellona, ecco a te un panorama della rosa della squadra che l’anno scorso ha stupito il mondo.

    Ecco a te:
    1 Valdes: prodotto del vivaio e costato nulla, meriterebbe la convocazione in nazionale
    20 Alves: investimento di quell’anno 36 milioni al Sevilla(altra squadra che sa comprare a poco e vendere a tanto)
    3 Piqué: prodotto del vivaio ma figliol prodigo, costato 6 milioni
    5 Puyol: Prodotto del vivaio, bandiera della squadra, uno che suda la maglia
    22 Abidal: A poco prezzo e di sicuro affidamento
    6 Xavi: altro prodotto del vivaio, costato nulla, cresciuto nel barcellona
    8 Iniesta: Ha speso nulla, lo ha preso a 12 anni, 12 anni
    12 Busquets: Altro che dalla terza serie dove gioca il filiale(Barcellona B) é andato in prima squadra
    10 Messi: AVEVA UN PROBLEMA DI CRESCITA, il barcellona lo ha preso a 13 ANNI pagandogli le cure, mica ha speso tanto!
    14 Henry: preso l’anno prima a 24 milioni(non tanto distante dal prezzo di quagliarella)
    9 Eto’o: Preso dal Mallorca anni prima per 24,5 milioni, lui che non aveva esperienza europea ed era stato scaricato dal real madrid.
    e ti dico solo la formazione titolare, ma ti aggiungo questi
    17 Pedro: costato nulla, prodotto del vivaio
    24 Touré: meno famoso del fratello Kolo quando é arrivato, é stato fondamentale ma ha dovuto sudarsi il posto e dividerlo con busquets
    11 Bojan: Cresciuto nel barcellona(guarda caso) ancora in maturazione ma il barcellona NON lo ha mandato in prestito
    ti bastano questi esempi? adesso prova ad argomentare tu

  6. dal prossimo anno disertate lo stadio se non ci compra dei fuoriclasse ma parliamoci chiaro con questi giocatori non vinciamo niente ma vi ricordate la qualità dei giocatori che avevamo con Maradona con quelli si vince non con questi giocatori ci vogliono giocatori di prima fascia sino ogni anno e così , il tetto ingaggi e da abolire i diritti d’immagine pure , sino i fuoriclasse non vengono , non fatevi abbagliare con tutte queste fesserie la realtà e davanti ai nostri occhi …………..

  7. Allora caro ELIO una cosa è il Barcellona che come storia, come squadra è totalmente diversa dalla nostra, una cosa è la loro società una cosa è la nostra, quelli che ha il Barcellona sono giocatori che fin da piccoli erano fuori dal normale,prendili a 13,14 anni non mi interessa, noi non abbiamo giovani promettenti così, 2)Non ho mai detto che bisogna fare una campagna acquisti come il fallimentare Real Madrid, ma ho detto di spendere molto e soprattutto bene, non abbiamo figure che nella società sanno lavorare come quelli del Barcellona quindi non puoi farmi questi paragoni3)stiamo fallendo l’obiettivo stagionale,abbiamo 3 partite, di cui l’ultima è con la Sampdoria che dubito si faccia mettere sotto da noi con un posto Champions da conquistare,4) il caro obiettivo stagionale che come dici tu lo stiamo ottenendo, si sta realizzando solo grazie la finale di Coppa Italia che sarà Inter-Roma,se non era per questa oggi a 3 giornate dalla fine eravamo fuori da tutto,e ti dico di più il 7 posto è dannoso perchè destabilizza la preparazione visto che si disputano prima le qualificazioni!5) hai citato tutti giocatori che giocano in una squadra unica come il Barcellona, non so se ti è chiara la parola,U-N-I-C-A,vuol dire che non ce ne sono altre, noi non saremo di certo la seconda che andrà bene costruita così! 6)Questa squadra questa settimana è stata battuta da una certa Inter 3 a 1 costruita da un certo Moratti il quale ha speso in 5 anni cifre folli(se non sbaglio si parla di 810 milioni di euro,almeno così dicono le parole di Galliani)però intanto hanno vinto e ora sono a pochi passi dalla finale di Champions!E ora vorrei precisare, per me Moratti è un’idiota nel senso avrebbe potuto spendere meglio,molto meglio e trovarsi con lo stesso risultato che ha ottenuto questa settimana;con questo che voglio dire??Che non sono d’accordo sulla spesa folle fatta da queste squadre, in tutti i miei commenti(non so se li hai mai letti) ho sempre sostenuto l’idea che alle giovani promesse(e noi le abbiamo:Lavezzi-Hamsik-Gargano) bisogna affiancare un pilastro per ogni reparto, un giocatore di alta caratura per l’attacco, uno per la difesa e uno per il centrocampo,e sicuramente per questi 3 giocatori non ho detto spendiamo 300 milioni di euro e se fai giornalismo sportivo saprai benissimo che per partecipare alle coppe serve una rosa ampia e costruita bene, bisogna avere sostituzioni valide, dove vuoi andare con Hoffer, Rinaudo,Cigarini(che non mi è piaciuto, anche se bisogna dire che l’allenatore non lo fa giocare)?? Per me in panchina i validi sono il grande Zuniga(perchè quel ragazzo per chi ne capisce di calcio è forte), Santacroce,Denis come sostituto della prima punta ci può stare visto che ha giocato ottime partite durante il campionato, di Bogliacino mi voglio fidare e anche di Dossena!La rosa deve essere ampia, io in altri commenti poi ho sempre detto che per l’anno prossimo con un Pazzini in attacco(20-24 milioni lo porti via se sai trattare) o Maxi Lopez(15 milioni sicuro è tuo), Palombo a centrocampo, e con giovani come Bonucci e Criscito potremmo diventare davvero competitivi e giocarci L’Europa League o arrivare anche al 4 posto per la Champions sicuro, aggiungendo casomai 2 panchinari con le palle e vendendo Rinaudo, Hoffer, Cigarini più tutti quelli in prestito se chi lavora nel mercato sa lavorare.Caro Elio se sanno lavorare i giocatori di cui ti ho parlato con una spesa di 60-70-75 milioni li porti tutti a Napoli!Poi sono d’accordo con te sulla questione non bisogna essere pazzi e rovinare la società con spese folli(tipo Real Madrid),ma bisogna riforzare la squadra con gente di indiscussa qualità, che possono risolvere le partite in qualsiasi momento, serve una squadra che vada oltre gli arbitri, come il Napoli che vinse gli scudetti, lì vincemmo perchè eravamo superiori a tutto e tutti ed eravamo contro tutto e tutti,e in squadra non c’era solo Diego(che faceva la differenza) ma avevamo un certo Careca,Alemao,Bagni e gli altri,avevamo una gran bella squadra!IO TIFO E TIFERò SEMPRE NAPOLI E VOGLIO IL MASSIMO, aspetterò il prossimo mercato per capirese Aurelio è innamorato della città e della squadra o se è un tutto fumo e niente arrosto

  8. Caro Elio volevo chiederti una cosa hai detto che fai giornalismo sportivo, allora vorrei sapere secondo te il Napoli fa il salto di qualità comprando ROLANDO BIANCHI?ahahahah ti prego risparmia questa coltellata al mio cuore azzurro, sai gira questa voce (spero sia falsa) che vogliano fare il salto di qualità comprando Bianchi come attaccante!Non aggiungo altro

  9. Con il risultato Di oggi significa Che il Napoli non e in grado Di andare da nessuna parte !!!
    Dico Che Samp e Palermo meritano Di più quel 4 posto………

  10. @elio
    devo contraddirti su alcuni punti…
    1)ti sei dimenticato dei 30milioni (+ eto’o ) spesi per ibrahimovic e dei 7 spesi per maxwell,che aggiunti ai 54 mln fanno quasi 100mln spesi solo l’anno scorso ..bazzecole,pinzillacchere!!..
    2)ti sei dimenicato dei vari fenomeni che son passati di là in 10-15 anni giusto per una vacanza ..ne cito qualcuno:
    romario ,rivaldo ,zambrotta ,per nn parlare delle cifre mostrose spese per ronaldo e ronaldinho..!!
    3)vivaio o non, il barcellona è un caso a parte perchè ha avuto la fortuna di sfornare una generazione di fenomeni che tra l’altro han guidato la nazionale spagnola al titolo europeo..sarebbe bello tirar fuori qualche campioncino dalla nostra primavera ma nn possiamo contare sui vivai,perchè questi sfornano qualche pezzo buono raramente..un esempio ne è l’atalanta che cura moltissimo i suoi vivai ma cos’ha vinto?
    in ogni caso credo tu nn abbia inteso il senso del discorso di 88hamsik88,mi permetto di spiegartelo io:
    1)nn si chiede di rifondare la squadra spendendo 200milioni come ha fatto il real (che del resto cmq è a un punto dal vincere la liga ,ha disputato gli ottavi di champios e x l’anno prossimo in champions ci sarà di nuovo)ma si chiede di prendere 3-4 pedine importanti e buttare soldi con mezze calzette come fattto fino ad ora…si son spezi + di 50 mln quest’anno e per chi?…me lo dici?
    2)nessuna squadra senza campioni veri ha mai vinto un fico secco…mettetevelo bene in testa!
    3)nn parlare del real, perchè è una squadra nuova e fortissima dal centrocampo in su… ma in difesa ???…inoltre avrei voluto lo allenasse capello !..allora si che sarebbe stato possibile giudicare!! infatti mia nonna alla guida di una ferrari sicuram nn avrà lo stesso risultato d un pilota vero!!

  11. fino a qualche mese fa tutti osannavate gargano,hamsik,quagliarella ecc… insomma tutta la rosa ora invece sono tutti scarponi. Secondo me questi sono i problemi: prima di tutto ora non stiam bene fisicamente,sono ormai un pò di partite che abbiam perso lo smalto e non riusciamo più a correre come prima,secondo problema è Mazzarri: quando vedi Gargano che non corre più,perchè farlo giocare,Cigarini??? mah…. terzo problema l’attacco: Denis sbaglia troppo e non abbiamo ricambi,Hoffer??? sparito… quarto problema: i punti persi,ma non ora, a me viene in mente le partite in casa con Genoa,Palermo la trasferta di Cagliari, in poche parole quando correvamo,ora non stiamo manco in piedi quindi più di così nn si può fare niente. La base su cui lavorare c’è perchè produciamo tanto e finalizziamo molto poco,in questo momento per scarsa lucidità,prima per mancanza di attaccanti di peso. Per il prox anno ci vuole un bomber,un centrocampista centrale che piace a Mazzarri così lo metterà in campo quando qualcuno non si reggerà in piedi e un forte difensore. Penso che il Napoli sia una di quelle squadre che crea di più ma a differenza ad esempio della Samp,finalizza troppo poco. Poi ragazzi guardate come viaggia la Samp,pensavate di andare in champions???

  12. L’unica critica che si può fare è quella che a gennaio si poteva spendere qualcosina in più e … meglio. Infatti la dimostrazione è che Dossena non è servito alla causa ed abbiamo fatto senza, mentre sarebbe bastato un attaccante per 6 mesi a libro paga (mi sarei accontentato di Floccari, di Crespo o addirittura di Toni)

  13. Grande Giò hai capito benissimo il succo della questione, Luca comunque mi, sono calmato, lo so che è solo calcio, ma mi fa una rabbia immensa,io ho il cuore azzurro come il cielo e quando vedo il Napoli soffro insieme alla squadra, noi meritiamo di più!

  14. Vi prego ragazzi andate a leggere, Lo Monaco afferma che Maxi Lopez non può essere ceduto sotto i 20 milioni, ma stiamo impazzendo???Mo gli attaccanti sono tutti cari!Se Maxi Lopez vale 20 Pazzini ce lo danno a 50?ahahahah ma sono RIDICOLI, abbassassero la cresta se li vogliono 15 milioni e già so tanti

  15. ieri è stata una figuraccia pazzesca il cagliari ha giocato il modulo difensivo e ha ottenuto il suo punticino, complimenti a loro noi dovevamo vincere per sperare e con il fattore campo avevamo la possibilità dei tre punti.
    spero che almeno non andiamo in serie B meno male che abbiamo quei punti.
    ma ragazzi avete visto ieri un Dossena (da Liverpool) hahahahahah! non c’erano punte disponibile Quagliarella squalificato, Hoffer, ma che cavolo lo hanno preso a fare, Denis, ha bisogno di un santo che lo aiuti, senza punte chi c…… segna io non di certo, allora rimaniamo in serie A e accontentiamoci di giocare bene e divertiamoci in Italia che in Europa ci pensano le altre, tanto si è capito che dobbiamo tifare sempre le stesse.
    il nostro presidente spende i soldini solo per l’ottavo posto noi non meritiamo l’europa, allora accontentiamoci “o” facciamo in modo che De Laurentiis vada via da Napoli e sperimo che arrivi un presidente con altre motivazioni e che abbia il cuore solo a Napoli, cmq vadano le cose io tifo Napoli

  16. gio io ho esposto la rosa del barcellona 2008-2009
    hamsik ti ripeto che il barcellona ha osservatori come adesso finalmente il napoli. bianchi credo sia una notizia buttata lí dal procuratore visto che il torino stenta, ma non mi entusiasma, semmai come riserva non sarebbe malvagio.
    a mio modo di vedere il napoli sta compiendo un vero affare trattando il difensore dell’espanyol Victor Ruiz, giovane, di spessore e ormai temprato contro attaccanti come messi(a cornellá il barcellona ha fatto 0-0), vivendo in spagna e vedendolo giocare ho avuto l’impressione che sia un’altro di una dinastia di grandi difensori che ha tirato fuori la spagna.

    qual’é il pregio del barcellona? mi spiego, il barcellona tira fuori questi talenti perché sa attrarre i migliori giovani con concrete possibilitá di entrare nel giro della prima squadra, guardate jeffren.

    i nomi sui quali io farei attenzione peró sono due
    pazzini e palombo, tre motivi:
    1 i rapporti con la sampdoria, vedansi affari maggio e campagnaro
    2 l’interesse blucerchiato per denis
    3 la comproprietá di mannini

    il conguaglio considerando il prezzo del cartellino di denis(5-6 milioni) e della metá di mannini (4,5 milioni) potrebbe essere abbastanza contenuto

    se non va in porto questo affare occhio a ederson
    borowski non mi sembra faccia al caso nostro per limiti tecnici e sarebbe un doppione di gargano.

    altra piccola impressione, calaió chiederá di essere ceduto credo e il napoli ha ancora metá del cartellino, potrebbe essere un’ottimo attaccante di scorta, 7 gol non giocando sempre titolare in una squadra come il siena non sono pochi, merita di essere preso in considerazione soprattutto per tre ragioni: é amato dal pubblico, é una prima punta, per fare tre competizioni serve una rosa ampia e questo credo che la societá lo imporrá a mazzarri, d’altronde delaurentiis ha sempre manifestato di volere 22 giocatori di livello pari o simile.

    mi dispiace considerare ció ma credo che grava non sará il titolare il prossimo anno, per fare una competizione europee serve un difensore di maggior livello, di caratura maggiore.

    ecco cosa credo si fará

  17. Scusate và bene le argomentazioni, esagerate, sulla partita ma ora dire che il Palermo e soprattutto la Samp sono superiori al Napoli……..
    Il Palermo ha trovato un sublime Miccoli poi cos’ha oltre a Khjaer, Nocerino e Liverani (Ciga è meglio poi …)? La Samp ha Pazzini, Cassano e soprattutto Palombo.
    Sul piano del gioco abbiamo messo tutti tranne il Catania in casa sua.
    Il nostro problema è l’imprecisione, i centrocampisti e soprattutto l’allenatore.
    Tutti volevamo D. Rossi dopo Donadoni o Mancini!

  18. Elio su ciò che hai detto sono più che d’accordo, Ruiz ne ho sentito parlare molto bene, Pazzini e Palombo dovremmo sfruttare queste situazioni(Mannini e Denis) a nostro favore, anche se io una prima punta di riserva la prenderei,se tipo si fa male Pazzini poi a chi mettiamo?Concordo soprattutto con te che serve un uomo in difesa molto forte, la difesa deve avere più qualità!Comunque i miei commenti,soprattutto quando critico per ciò che vedo ,nascono anche perchè io vorrei da questa squadra il massimo, io soffro quando la squadra perde, mi intossico la domenica e ci sto male, come ti dicevo ho il cuore azzurro, io spero che il presidente compri davvero queste persone, altrimenti non so proprio che progetto voglia sviluppare!Spero non sia una presa in giro e intanto aspetto il mercato per la prossima stagione, da questo vedremo le intenzioni della società!

  19. guarda hamsik io ti invito a vedere cosa si é fatto in questi mesi che io ritengo importantissimo:
    1 assunzione di osservatori, i migliori d’italia, infatti ora bigon riceve tutte le segnalazioni di giocatori interessanti

    2 edificazione dei campi di allenamento delle giovanili vicini alla prima squadra, mazzarri avrá molto tempo per osservare i migliori

    attenzione, le squadre giovanili devono giocare come la prima squadra, in questo modo il giovane inserito sará sicuramente adatto alle esigenze

LASCIA UN COMMENTO