Mini-contestazione per il Bari, l’addio di Perinetti allarma i tifosi

4
21

Prima dell’allenamento, Ventura e i calciatori «beccati» da alcuni tifosi che non hanno gradito il ko contro Siena.
L’atmosfera attorno al Bari si inasprisce. Il trittico di gare Livorno-Roma-Siena (un pari e due sconfitte) unito alle voci sempre più insistenti del possibile addio del ds Perinetti, hanno creato un tangibile malcontento nella piazza biancorossa.

La dimostrazione giunge dall’episodio verificatosi ieri all’arrivo della squadra al campetto dell’antistadio. Prima dell’allenamento giocatori e mister Ventura sono stati «beccati» da alcuni tifosi che non hanno gradito la prova in Toscana. Il poco edificante siparietto si è chiuso in pochi minuti, ma è sintomatico dell’impazienza dell’ambiente che vuole conoscere quanto prima i programmi per il futuro.

L’eventuale partenza di Perinetti, in particolare, è vista come un segnale di ridimensionamento, anche se al momento il tifo organizzato esclude contestazioni. «Perinetti – afferma Alberto Savarese, noto rappresentante degli ultras – è tra i principali artefici delle fortune del Bari. Pertanto, speriamo che resti. Ma se proprio dovesse andar via, auspichiamo che spieghi i motivi della sua decisione. Una scelta personale andrebbe accettata, ma il discorso cambia se l’addio è dettato dall’impossibilità di proseguire un progetto». «Difficile prevedere un futuro roseo senza Perinetti», afferma Michele Triggiani, webmaster del sito www.pianetabiancorosso. «La validità del suo lavoro è evidente.

Piuttosto, tocca alla società fare chiarezza. Se la proprietà è in difficoltà economica o non può attuare una programmazione all’altezza delle ambizioni della città, dovrebbe dichiararlo apertamente in modo da lasciare ad eventuali acquirenti la possibilità di proporsi». Anche il sito www.solobari.it è popolato quasi esclusivamente di argomenti riguardanti la situazione del dirigente. Sul social network Facebook è persino stato creato un gruppo «Giorgio Perinetti: uno di noi». Ma una schiarita si avrà soltanto dopo il decisivo incontro con la società, in programma per fine mese.

Fonte: corrieredelmezzogiorno.corriere.it
 

Condividi
Articolo precedentePedullà (giornalista): “Don’t cry, Mazzarri: per favore non piangere”
Prossimo articoloBuon compleanno Hoffer
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO