Corrado Ferlaino: “Diego unico, ma il Napoli può vincere anche senza”

0
21

Corrado Ferlaino, presidente del Napoli più vincente della storia è intervenuto ai microfoni di Radio Goal, trasmissione in onda sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli, ecco quanto raccolto da NapoliSoccer.Net: “La mia gioia più grande è stata quella di vincere gli scudetti ma anche la coppa uefa a Stoccarda. Ai tempi fu difficile comprare gente come Clerici, Savoldi, Careca. Quest’ultimo ad esempio è stato un gran colpo ma fu un po’ sottovalutato perché avevamo Maradona che offuscava tutto. Diego? Di Diego ce n’è stato solo uno, ma si può vincere anche senza di lui. Mi auguro che il Napoli di quest’anno faccia un campionato meraviglioso. Potere del Nord? Anticamente era difficilissimo, c’era una lotta impari con le società del Nord gestite dai vari Berlusconi, Agnelli e Moratti, che potevano mettere decine di miliardi sul mercato. Noi non potevamo permetterci determinati soldi da mettere sul piatto. Il Napoli attuale non ha più un grande gap economico con i clubs del nord la differenza va sempre più assottogliandosi. Scudetto? Impegno notevolissimo per ambo gli scudetti e per la Uefa. Era difficilissimo vincere a Napoli, un grande orgoglio. La rottura? Quando la squadra non va d’accordo con l’allenatore si rompe sempre tutto. I tre ‘gioielli’? Non parlo del Napoli di adesso in modo specifico. Per Maradona stare 7 anni nella stessa squadra era una prigione, lui aveva voglia di cambiare non per soldi. Posso dire che lui rimase per poter vincere con la squadra il secondo scudetto. Maradona e Messi? Diego giocava per vincere, trasmettendo questa carica agli altri giocatori. Messi non ha la stessa personalità, non riesce a trasmettere questa carica a tutti i suoi compagni. In Nazionale, infatti, non ci riesce, mentre al Barcellona sì, ma perché questa squadra già la possiede di suo”.

Redazione NapoliSoccer.Net

LASCIA UN COMMENTO