Mazzarri: “Sono arrabbiato, ci mancano dei punti ma il Napoli è vivo”

11
52

"Abbiamo 5 finali a cominciare da Bari"
Il tecnico del Napoli Walter Mazzarri intervenuto in conferenza stampa, ha rilasciato una lunga intervista, le cui dichiarazioni sono state riportate dal sito ufficiale del club:
Una conferenza stampa che è quasi un monologo, una accorata arringa sulle avversità che ha subìto il Napoli e sulla forza che questa squadra ha dimostrato sinora. Il tecnico azzurro snocciola punto su punto.
Mister, qual è lo spirito dopo la controversa sconfitta col Parma?
"Ho dormito pochissimo e non sono ancora riuscito a staccare. Inutile far finta di nulla: ci mancano punti. Il Napoli ha rimediato due sconfitte interne con Fiorentina e Parma principalmente per episodi arbitrali. Purtroppo siamo sfortunati. Sbaglio io, sbaglia la squadra e sbagliano gli arbitri, nel calcio ci sta. Ma è anche giusto evidenziare che sinora la casualità ci ha tolto punti importanti. Il Napoli sta giocando bene e meriterebbe una classifica migliore. Il nostro torto è stato quello di non aver chiuso alcune partite, compreso quella col Parma. Ma per il resto che dire a questi ragazzi: stanno dando il massimo, non si arrendono mai e vogliono sempre vincere anche rischiando".
Domani alla ripresa cosa dirà alla squadra?
"Sabato nello spogliatoio li ho visti affranti dopo la partita. Ed onestamente io sono arrabbiato nero perché non mi va di perdere in questo modo. Ma non voglio che i ragazzi abbiano alibi. Questa rosa ha qualità, il Napoli gioca spesso meglio degli altri e non raccoglie ciò che merita. In questo c’è anche la responsabilità nostra. Questo è un gruppo giovane, entusiasta ma non ancora smaliziato. Col tempo dobbiamo affinare questo aspetto e crescere in ottica futura. Quando si domina, come spesso facciamo noi, bisogna chiudere le partite. Ma vedrete che l’esperienza ci farà maturare"
Ha parlato col Presidente De Laurentiis?
"Ci siamo visti a cena ed è stata una serata molto piacevole, nonostante io avessi ancora il magone per la partita. Il rapporto col Presidente è eccezionale e ci tengo a dirlo a chiare lettere. Tra noi c’è una sinergia totale sia professionale che umana. Tutti gli sforzi miei, di De Laurentiis, di Bigon, sono protesi a far crescere il nostro progetto. C’è una totale sintonia col Presidente al di là del risultato occasionale. De Laurentiis è un vincente nella vita che vuole essere anche un vincente nel calcio. Ed è lui il nostro primo sprone per progredire".
La zona Europa è sempre lì, teme un calo di tensione?
"No. Cominciamo col dire che quest’anno non abbiamo obiettivi se non quello di gettare le basi solide per la prossima stagione. Per il resto i giocatori sanno che voglio il massimo in ogni gara. La squadra deve avere sempre uno spirito propositivo, non voglio che cambi mentalità. Si farà il massimo fino all’ultima partita per alimentare l’entusiasmo dei nostri tifosi".
A Bari però ci saranno varie assenze…
"Lo sappiamo, ma dobbiamo credere in noi stessi fino in fondo. Metteremo insieme una squadra competitiva nonostante l’emergenza. Chi giocherà dovrà dimostrare i proprio valore e sono molto fiducioso. Non ci piangiamo addosso, anzi non vedo l’ora di rigiocare per provare a riprenderci ciò che ci è stato tolto dalla sfortuna".
Quindi il Napoli è pronto per il rush finale…
"Assolutamente sì. Il vero successo di quest’anno è essere tornati alla ribalta ed essere stati al centro dell’attenzione anche delle grandi squadre. Vogliamo continuare su questa strada. L’Europa è una ambizione grossa e noi non molliamo. Abbiamo 5 finali a cominciare da Bari. Noi vogliamo il massimo fino alla fine".
Redazione NapoliSoccer.NET – Intervista tratta da sscnapoli.it



11 Commenti

  1. in sintesi è vero che si è perso solo 4volte nella gestione Mazzarri, ma ci stanno anche un sacco di pareggi che sono poco più che delle sconfitte; infatti abbiamo battuto 2 volte la juve e siamo 2 punti dietro con gli attenuanti del caso vedi vari arbitraggi sfortuna ecc. Con tutta la stima che ho per Mazzarri vorrei solo dire una cosa, sia col Parma che con la Fiorentina i 2tecnici avversari tra 1° e 2° tempo hanno modificato assetto tattico portando a casa la vittoria. Da profano penso che i limiti del Napoli possono risiedere anche in una mancanza di duttilità tattica che ci permetterebbe quanto meno di essere meno prevedibili e di consentire agli allenatori avversari di sorprenderci. Il problema del gol è reale, forse, la sto sparando grossa, ma sono convinto che Hoffer qualche occasione che si è mangiata il Pocho l’avrebbe realizzata, vedi Fiorentina, Lazio e Parma. Se l’ anno come ha detto Mazzarri e senza obiettivi, allora tanto vale dare più spazio ad alcuni giocatori poco utilizzati, vedi Zuniga, che sicuramente senza l’infortunio di Maggio sarebbe stato ancora in panca, Cigarini, lo stesso Hoffer, Rullo a sinistra ecc. Senza alcuna polemica e forza napoli

  2. Caro Mazzarri, la partita l’abbiamo persa perchè eravamo troppo convinti di stracciare il Parma ma… mai dire gatto se non ce l’hai nel sacco!
    E tu dovevi vigilare e tenere alta la tensione dei tuoi giocatori.E’ inutile recriminare,quando tra l’altro Grava ha fatto una cosa mezza goffa.

    Gia’ con la Lazio sei rimasto a guardare.Col Parma hai replicato.Vi volete svegliare o no?Qua nessuno regala nulla,soprattutto quando vedono le nostre maglie!
    Alla squadra voglio dire che la loro presunzione è stata vergognosa sabato sera e nulla cambia se abbiamo dominato.Attenzione e concentrazione… questo ci vuole!
    E datevi da fare, perchè se non centriamo nemmeno l’europa league abbiamo fallito la stagione.Lo capite o no, caz.z.o??!!!

  3. mister io credo che da quando ha tirato in ballo la storia delle finali ci gira tutto storto…mister non è che porta un pò di sfiga??? Scherzi a parte concordo con la tesi di dino credo che cmq a noi quel che manca sono i cambi e l’assenza di un ariete d’area.

  4. Chi sbaglia? un pò tutti. Non desidero analizzare la partita persa con il Parma perchè in questo sito i commenti dei tifosi hanno ben evidenziato le gravissime responsabilità dell’allenatore e dei giocatori. Ripeto ancora una volta che Mazzarri è un ottimo allenatore, sa dare anima alle squadre che lottono per la promozione in seria B oppure per non retrocedere, così come Reja. Ma per le grandi squadre è del tutto inadatto. Soffre, sopratutto, la gestione di un organico superiore a 18 giocatori. Altrimenti non si spiegherebbe l’indebolimento della squadra nello scorso gennaio, avendo dato il proprio assenso a mandar via Contini e Datolo. E’ l’allenatore a misura di ……..De Laurentis: piccola società a gestione familiare, piccolo organico di squadra. Si prende, invece, esempio da Moratti che in pieno accordo col proprio allenatore ha tenuto fuori squadra Balotelli. Mentre a Napoli non si riesce nemmeno a richiamare in panchina Lavezzi, che non ha la sana moralità dell’atleta che consenta l’intera tenuta della partita . Per l’occasione, si dovrebbero invitare gli spettatori a non applaudire Lavezzi quando si impappina sul calcio d’angolo. E fin troppo evidente che ha la mente annebbiata………**.

  5. dico solo una cosa 16 punti in 14 partite nel girone di ritorno. L’effetto Mazzarri è svanito subito. Siam in media Donadoni più o meno. Ci siam esaltati troppo,i numeri parlano chiaro…

  6. @salsero
    pensa alla prossima stagione perchè mi sa che nn centreremo manco quella!!con quagliarella fuori 3 giornate su 5 ,maggio kissà quando rientra ,ecc.,la vedo nera sinceramente , e sono ottimista!
    @limar70
    il modulo è sbagliato …lo vogliamo capire o no?….trovami una grande squadra che adotti il 352 ,te ne chiedo una sola,ti concedo il lusso di spaziare nn solo in italia ma anche in europa!!
    ti faccio notar che le milanesi , la roma , la samp e il palermo son sopra di noi e nessuna adotta il modulo 352.
    concludo col dire che , delio rossi era libero al licenziamento di donadoni ,perchè si è optato per mazzarri ? c’è da riconoscere che ha fatto tanto ma il modulo è lo stesso di quello di reja col quale tra l’altro l’abbiam fatto un preliminare di europa league .
    @napoletano101%
    quell’attaccante nn è stato preso perchè il nostro caro presidente era convinto d poter puntare alla champions con denis…o meglio ,nn è stato preso perkè il presidente nn voleva andare in champions , ..nel caso il napoli l’avesse centrata ,la rosa doveva esser fatta da capo con la spesa di almeno un centinaio di milioni cosa alla quale il presidente nn poteva sottrarsi altrim avrebbe scatenato l’ira dei tifosi…ecco perchè il furbone affarista del nostro delaurentiis nnha speso a gennaio!!..la roma l’ha fatto ed ecco dove si trova ora ..ricordate era dietro di noi!!

  7. Il Napoli è morto non è piu’ quello dell’inizio ,una squadra che scende in capo e gioca 20-30 minuti e poi si affloscia non è una squadra ,inutile accampare scuse non serve piangerci addosso,inutile prendersela con gli arbitri se si sbagliano 3 o 4 palle gol a partita non è colpa degli arbitri e con le scuse degli arbitri non si cresce

  8. la colpa è soprattutto di Mazzarri, perchè le partite come le ha prima vinte negli ultimi minuti, adesso le sta perdendo. Parlava di tutti titolari per lui, invece manda in campo sempre gli stessi. Difesa completamente fuori posizione in occasione di tutti e 3 i gol del Parma, sul primo e sul terzo, i 3 difensori del 3-5-2 stavano tutti a destra. La Fiorentina fa riposare uno come Gilardino, invece da noi Pazienza e Gargano sono inamovibili, un giocatore di qualità come Datolo, dopo aver vinto da solo la partita di andata con la Juve, non ha più giocato sulla fascia sinistra, perchè quella fascia è del suo compare e amico Aronica. Gli amici non si toccano, ma dove vuoi arrivare se la pensi così?

  9. Qui per dire la mia…non si offenda nessuno.
    @wuagliù sveglia
    Vogliamo dare la colpa al 352 (che poi 352 non é) ?
    Dove sta scritto che una squadra per vincere debba giocare con il 442 (o derivati)?
    A parte che la juve di lippi lo utilizzava….e se non mi sbaglio anche l’argentina e il brasile (campioni del mondo).
    Ma il punto é che l’allenatore conta…..ma fino ad un certo punto. Se in una partita creiamo 4-5 palle gol e non concretizziamo, la colpa non é di Mazzarri. E a poco serve recriminare per i torti arbitrali, tanto ci staranno sempre contro…per questo bisogna saper-fare-solo-gol.
    Sinceramente, dal punto di vista di gioco, le cose sono cambiate molto….e in meglio….non so se vi ricordate la squadra di un certo Donadoni…
    solo che qui a Napoli, se vinci sei un mito e sogni lo scudetto, se perdi non vali piú…niente.
    Per concludere, ricordiamoci che per arrivare tanto in alto ci vuole tempo…e non 3 anni come diceva il Dela…ma come si fa a credere che si possa raggiungere un traguardo del genere in cosi poco tempo? Sarebbe un miracolo.
    Non si puó semplicemente pensare che non ne capisca niente di calcio anziché accusarlo ripetutamente di speculazione su noi tifosi?
    Ricordatevi che se esiste qualcuno che dobbiamo ringraziare se la nostra squadra non é piú una squadra perdente (intendo che non si lotta piú per non retrocedere), quel qualcuno é proprio lui. Abbiate un minimo di rispetto.

    @arcaluc
    Datolo é una mezz’ala (centrocampista laterale offensivo) che non sa difendere. Se Mazzarri gli preferiva Aronica (che é palermitano mentre Mazzarri é Livornese) é perché aveva bisogno di copertura…nel calcio oltre ad attaccare, tocca anche difendere…non credi?
    Ma poi….difesa fuori posizione….certo…ma era o no la stessa che abbiamo osannato per la sua efficacia? Giornata no. Basta. Pensiamo a Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here