Dura lex sed lex

31
58

L’illusione è sempre una brutta bestia, facile da assecondare, un esercizio da virtuosi derimerla. Ma la verità, per quanto la si possa mistificare, prima o poi ti presenta il conto. La puoi celare o sofisticare, alterare o manipolare, ma quando meno te lo aspetti raffiora e sboccia con tutta la sua forza, proprio come il bucaneve tra la neve di montagna.
La realtà è sotto gli occhi di tutti, palpabilmente crudele, capace di deflagrare inopinatamente un puzzle che quasi era riuscito a dare forma all’acqua. Il sapore della vittoria è stato repentinamente soppiantato  dall’amerezza della sconfitta, in ragione delle modalità per cui è maturata. Non è la prima volta che la squadra, a tratti narcisa, cincischia nel leziosismo dell’inesperienza e non dissotterra l’arma dei forti, ovvero quel necessario cinismo che poi fa la differenza, visti gli organici  sempre più equilibrati che popolano la parte medio-alta della classifica del nostro campionato. E così il Napoli, vestito da Pindaro con ali da Icaro sembra sciogliere improvvisamente i suoi sogni come cera al sole.
Furbo Mazzarri a prendersela con presunti errori arbitrali, che avrebbero a suo dire inciso, in maniera determinante,sull’andamento del match. Ma è un atto dovuto per far da scudo, un pò a se stesso, ma principalmente al gruppo per le evidenti responsabilità, Quagliarella su tutti. Anche se la speranza è ultima a morire, bisogna prendere atto del pensiero che l’ex Donandoni ebbe a dire in tempi non sospetti affermando che l’organico di questa squadra non è da Champions. 
Sia chiaro che il lavoro di Mazzarri rimane sin qui eccellente, per carità, per qualcuno ha addirittura cavato sangue dalla rape ed Aronica, Pazienza e Grava sono l’esempio lampante di questo concetto. Nessuna croce addosso, a nessuno, ci mancherebbe! Ma la delusione della sconfitta interna contro un Parma dai contenuti quasi vacanzieri rimane come un’ombra difficile da seminare. Sciupare una buona serie di occasioni da rete di questi tempi può costare caro non solo alla Champions ma anche all’Europa che conta meno.
Cinismo, esperienza e cattiveria agonistica purtroppo non si vendono sulle bancarelle del calciomercato, nè possono essere inculcati in così breve tempo sui campetti di Castelvolturno. In squadra poi mancano leader all’altezza della situazione, così come mancano modelli da seguire. E non sappiamo se la società sia orientata ad acquisirla nel breve futuro con innesti di professionisti di caratura diversa ancorchè superiore. Altrimenti bisognerà aspettare… e sottostare alla dura legge sportiva.

Antonello Greco – Redazione NapoliSoccer.NET

31 COMMENTS

  1. concordo pienamente. e’ la seconda gara interna che perdiamo perche’ lavezzi ha paura di tirare in porta. non e’ quel campione che vogliono farci credere. Ormai le sue finte le hanno capite,tutte, e , soprattutto , temo non faccia vita da atleta. ad ogni modo, credo che cederlo sarebbe meglio oggi, piu’ che domani.

  2. Tempo fa il ns Presidente sostenne che la Roma era di un’altra categoria. Sottoscrivo cosi’ come penso che pure Fiorentina e la stessa Juve possiedono organici superiori al nostro che comunque non offre buoni spunti di riflessione. Sto col Presidente q dice che bisogna costruire piano piano innestando giovani di qualita’. E, in questo senso lessi gli acquisti dei tre bresciani, Gargano e Lavezzi. Poi ci sono stati gli ottimi acquisti di Dossena(sfortunato) Campagnaro, Zuniga e Cigarini. L’anno prox il ns Presidente, che tutto puo’ essere tranne fesso, dovra’ integrare la rosa con 3 elementi. Un bomber, un centrale di difesa ed un regista(io mi terrei Cigarini ma Mazzarri…) E allora il Napoli, solo allora, cari amici, sapra’ competere ad armi pari con tutti.

  3. la verità è che il napoli non ha veri attaccanti
    ha dei giocatori che vengono usati come attaccanti
    e di conseguenza non è in grado di fare più di un goal e
    perciò anche se come gioco può dominare finisce per farsi rimontare se non superare proprio
    e se ci facciamo caso quando ha segnato più di un goal è stato
    perchè si è ritrovato a dover recuperare e quindi in una situazione di disperazione
    basterebbe acquistare 2 attaccanti veri anche perchè gli altri reparti sono all’altezza delle squadre di vertice
    per il futuro non si può può pensare di puntare sempre su quagliarella lavezzi ed hamsik che azzeccano una partita su 4

  4. A tutti quelli gia’ proiettati al prossimo anno dico : indignatevi per questo !!
    L’ennesima delusione che brucia deve stimolare la societa’ ad allestire un organico all’ altezza , a ripensare a certe pretese vedi diritti di immagine ed a riconsiderare gli investimenti che una piazza importante e generosa richiede.
    Se non si e’ all’altezza lo si dica con chiarezza e non prendiamo in giro chi
    per andare allo stadio fa’ grossi sacrifici e poi viene puntualmente deluso.

  5. Rino’o milanese se Aurelio vuole traguardi importanti servono giocatori importanti,mi trovo sul discorso che servono un bomber, un centrale di difesa e un regista, ma questi che deve prendere devono esere giocatori di un altro livello e non i soliti mezzi pacchi che ci rifilano, devono appartenere ad una categoria superiore, se vuoi una giovane promessa il presidente deve sforzarsi e prendere Pastore dal Palermo, poi servono 2-3 panchinari buoni e togliete da mezzo Rinaudo e Flopper a cosa servono?A nulla, io mi terrei invece stretto Zuniga!Per l’anno prossimo per come stiamo messi serve una spesa di almeno 70 milioni spesi benissimo, altrimenti rimaniamo i soliti mediocri e illusi!Bisogna guardare le squadre spagnole tedesche e inglesi, basta con chi non ha a che fare con il calcio europeo o con i pacchi scartati da altre squadre o con i giovani che poi si rivelano calciatori mediocri, qua c’è bisogno di C-A-M-P-I-O-N-I, certo non tutti in un anno ma dalla prossima stagione il presidente deve iniziare a prenderli!E basta anche con il tetto ingaggi e la politica sui diritti di immagine, così non verrà mai NESSUNO!Iniziamo a disertare lo stadio e facciamolo capire a quella faccia di cazzo del presidente!

  6. e’ tutto scritto… nei palazzi del calcio e’ tutto deciso… chi mette piu’ soldi quello vince… il presidente del napoli invece ci sta guadagnando senza spendere nulla… e la prossima settimana ne vedremo delle belle…del resto in un paese corrotto che vuoi che sia il calcio… buonasera a tutti

  7. ma sapete solo criticare o elogiare ma almeno per una volta date una valutazione oggettiva “presunti errori albitrali” hahahahahahiahihaih bella questa dico sul serio!
    poi un ultima cosa non dimentica che molti di questi eroi ci hanno fatto risalire dalla C e sarebbero da applausi dopo ogni partita (Al di la del risultato) e poi dopo parma-Napoli, Napoli-fiorentina, Napoli-parma, udinese-Napoli e ki + ne ha + ne metta il Napoli è forte e fa paura e li non ci vogliono siamo sud vero sud (palermo filo nord) ricordate L’I******* c°°°°°° be con questo ho detto tt

  8. Un pensiero personale:
    1- Lavezzi non è un campione e credo non sarà mai uno che fa la differenza;
    2- Se Lavezzi gioca punta centrale allora non serve. Si compra un attaccante forte e si gioca con Quagliarella e Hamsik.
    3- Mazzarri è un buon allenatore ma il Napoli di oggi non è una squadra che può aspirare alla Champions.
    4- Bisogna cominciare a comprare giocatori seri e adatti al progetto altrimenti questa sarà la posizione che compete al Napoli.

  9. Anche qui si riporta l’erronea convinzione che Mazzarri abbia detto che il Napoli abbia perso solo per errori arbitrali.
    Non è così.
    Mazzarri nelle sue dichiarazioni ha sempre iniziato a dire che il Napoli ha avuto il demerito di non chiudere la partita con occasioni reali e degli errori in difesa.
    Comunque nulla è perso

  10. Smettiamola con questo vittimismo,se il Napoli non segna non e’ colpa ne’ degli arbitri,ne’ di sistemi anti-Napoli,questa squadra gioca senza attacanti…a me Quagliarella non piace,se avessimo avuto un attaccante come Gilardino o Pazzini il Napoli a quest’ora sarebbe terzo!!!!!!!

  11. Condivido l’analisi dell’articolo che mi appare perfetto..Il Napoli quest’anno non è da Champion: gli attaccanti segnano poco (lavezzi solo 4 goal e Quagliarella 9), a parte Hamisk il centrocampo senza Cigarini ha poca qualità (Gargano regista o che batte le punizioni non lo capirò mai) e se la difesa è in pessima giornata come ieri sono dolori..Finora il Napoli ha retto con la solidità difensiva: Campagnaro, Cannavaro, Grava, e De Sanctis sono stati eccezzionali. E questo Mazzari lo sa bene il Napoli però può ambire al 5-6 posto ma deve vincere almeno 3 delle ultime 5 partite e non perdere più, insomma occorrono almento 11 punti..L’anno prox con l’Europa League,servono due difensori di alto livello o uno se Santacroce recupera, due centrocampisti fisicamente imponenti (almeno da 1,85 in su) tipo Ambrosini e la benedetta punta centrale da 20 goal a stagione…De Laurentis faccia assoutamente uno sforzo che con questi innesti si può competere su tutti i fronti…

  12. concordo. da tempo chi sa di calcio sa che il Napoli è una squadra da ripensare in toto. tolti quagliarella, marek ed il pocho, la squadra è da ricostruire. manca qualità in mezzo al campo, nessuno che crea gioco ed ispiri gli attaccanti. la difesa è da riscrivere; paolo cannavaro è un un discreto giocatore, ma non può essere il perno del reparto. poi gli squilibri tattici mettono in difficoltà diversi giocatori che potrebbero rendere di più e meglio (gargano, campagnaro ed altri ancora). la verità è che per una grande squadra ci vogliono investimenti enormi che de laurentiis non vuole e, probabilmente, non può neanche fare. adesso è il turno della roma, chissà se mai verrà anche il nostro di turno…io non ci credo quasi più

  13. comunque un grazie ai ragazzi piu di questo non possono fare anzi e un miracolo se questa squadra centri il traguardo europa se la societa vuole raggiungere obbiettivi importanti sa cosa fare P.S c’a nisciuno e fesso

  14. scartando: quagliarella, hamsik, de sanctis, dossena (che nn si sa che fine ha fatto), maggio, lavezzi, cannavaro, sinceramente cambierei tutti prendendo i campioni gente che ti fanno fare il salto di qualita cercando anche di prendere qualcuno a parametro zero!!! ragazzi vorrei farvi una domanda a tutti voi: ma secondo voi con questa squadra che abbiamo possimo mai vincere qualcosa? supponiamo che andiamo in europa league e incontriamo una squadra eliminata dalla champions cosa succede?

  15. per me il problema maggiore del napoli e la poco professionalita di tutto l ambiente,vedi la condizione di lavezzi(il quale ha una pancia alla ronaldo)e di quaglia i quali corrono solo con la palla al piede

  16. io dico solo una cosa, le coppe e gli scudetti si vincono con i fuoriclasse a me non risulta che ne abbiamo, esempio Lavezzi guadagna 2 milioni all’anno Totti 10 milione giudicate voi , e semplice // secondo Dela ha la forza di comprare un Totti e di pagarlo // ultima cosa ma con che calciatori il Napoli a vinto in passato: Garella – Ferrara -Francini -Renica – Corradini -Alemao- De Napoli- Carnevale- Giordano- Careca- Maradona Ecc paragonateli con gli attuali giocatori : secondo voi regge il paragone?????? Ringranziare dela e un dovere ma e Un presidente da Napoli – L’Udinese fa la politica dei giovani ma non vince un Ca…. come possiamo farlo noi , ma Napoli e Napoli con tutto il rispetto dell’ Udinese , e il gioco e fatto finiamola di far diventare giocatori mediocri dei Fuoriclasse .

  17. Concordo con Sasà….era già tutto scritto,poi secondo voi la champions con una squadra senza organico come si và a farla?E questo il presidente lo sà e non la vuole affatto….

  18. Continuate a non capire dove sta il vero problema del napoli ed io ve lo rispiego.
    Aurelio non cede i diritti di immagine, al napoli , di conseguenza, vengono giocatori di media fascia o giovani promettenti, Di Natale voleva verie e sarebbe stata la champion sicura, ma il no sui diritti di immagine e l’ingaggio del giocatore hanno lasciato di natale a udine…ora ditemi che interesse ha di natale di stare a udine e non venire a napoli…mettetevelo in testa abbiamo un presidente di meta’ classifica e la squadra lo segue…….se andiamo in europa sara’ per sfortuna di aurelio…..capite?

  19. Credo che il vero problema siamo noi tifosi napoletani…troppo “esagerati”, prima di dare dei giudizzi definitivi si dovrebbe aspettare un pochino…Non sono daccordo assolutamente sull’analisi fatta…ieri ha SBAGLIATO TUTTO Mazzari. Un altro che si innamora delle stesse persone e non cambia. Il Parma era inesistente, ma lo erano anche Pazienza e Aronica, da non far giocare dall’inizio. Grava è stato disastroso su Crespo…bastava spostare campagnaro nel suo ruolo naturla e e far entrare Rinaudo. Infine il GRANDE errore fatto a gennaio, di lasciar partire un giocatore come Contini e prendere un Dosenna fuori forma e con 15 kili di troppo. Per un annata iniziale male è chiaro che Mazzari ha recuperato…ma di fronte al cambio di passo dimostra che è un provinciale. L’errore fatto da De Laurentis, e solo da lui, è stato quello che dall’inizio anzichè prendere Delio Rossi, come consigliato da Marino…volle fare il professore e prese Donadoni…Diventiamo più razionali per favore…altrimenti continueremo a stare male…Ciao a tutti

  20. @ Sergio50…Sergio per favore, dici cose inesatte….Di Natale non è VOLUTO venire a Napoli, e già mesi prima lo aveva detto in un intervista che ho avuto modo di leggere su un giornale di tiratura nazionale….Vuoi sapere il motivo VERO: La moglie e anche lui hanno paura di far crescere i loro figli a Napoli…troppa delinquenza!!! Una verità amara …ma vera. Napoli resta un ottima piazza ma non è di prima fascia…tutto qui.

  21. Povero tommaso, credi ancora alle favole e a quello che scrivono i giornali o dicono i calciatori…ma non e’ colpa tua…i media hanno colpito anche te. I calciatori sono tutti mercenari ricordalo non credere alle chiacchiere io mi baso su fatti concreti e ti dico che ho parlato direttamente con di natale perche’ conosce un mio amico, nessuno rifiuta Napoli se il napoli lo mette nelle giuste condizioni economiche volute da lui e dal suo procuratore ficcatelo bene in testa se no continuiamo ad illuderci quando fanno il gesto della maglia. L’importante per me e’ che siano professionisti seri tutte quelle menate del giocare per la maglia le lascio ai bambini che fanno le figurine panini.

  22. grazie jean se fossero tutti come te potremmo aiutare il calcio e la tifoseria a maturare e dare il giusto peso alle cose.
    Ora Aurelio deve decidere se stare con noi o contro di noi e pensare solo agli affari….ferlaino aveva capito che doveva accontentare anche i tifosi oltre che alle sue tasche….tu?

  23. sergio 50
    sei dei nostri anche tu..come mai?
    fino a qualche sett fa difendevi il presidente o sbaglio?…le tue parole si incastonano perfettamente in commenti che ho lasciato qualche mese fa…qualcuno nn era d’accordo ma ora,come la mettiamo?
    quando davo dell’affarista al nostro caro presidente , quado dicevo che ha preso soldi della sscnapoli per appianare i conti di altre società ,quando dicevo che puntando tutto sui giovani senza avere campioni in rosa saremmo incappati in grandi illusioni , molti di voi dicevo che pretendevo troppo…
    ma io nn me la sono presa ,perchè sono sempre dalla parte della gente contro calciatori e presidenti ..
    ora dobbiam esser uniti e far capire al nostro caro presidente che nn può + prenderci per i fondelli!!..

  24. sergio dela non ètifoso del napoli, come moratti, sensi etc … e per questo ,che non vedo futuro….!! a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzeca, come diceva qualcuno..!!!

  25. Ragazzi sono dei vostri anche io, non è possibile mantenere i diritti di immagine e sognare la Champions o altro, rimarremo a metà classifica cm abbiamo fatto finora ne più ne meno,è uno schifo, ho letto che ora vogliamo comprare Giuseppe Rossi, Amauri(che non verrà mai per i diritti di immagine in suo possesso) e un centrocampista del BocaJuniors che si chiama Battaglia(personalmente mi sono rotto il cazzo di giocatori argentini e sapete perchè li vanno a pescare?Perchè costano poco).Io non credo più alle stronzate del presidente fin quando non vedrò i fatti, voglio Fernando Torres al Napoli :), e poi abbasso il presidente, io comincerò comunque domenica non vedendo la figura di merda che faremo a Bari!

  26. ragazzi tutti
    purtroppo c’è solo un modo per avvicinare il presidente…
    striscioni allo stadio,nn offensivi ovviamente, ma che colpiscano la sua persona facendogli capire che il popolo napoletano va rispettato e amato nn preso per il culo come fa lui…!!

  27. Scusate il ritardo ma solo oggi ho avuto la fortuna di leggere l’ottimo per quanto mi riguarda articolo di alessandrogreco a cui rinnovo i complimenti e auguro di continuare sempre a cussi’ senza esasperazioni ma denunciando vera e cruda verita’ perche’ la verita deve essere nuda e cruda Caro alessandro non ti far comprare dai soloni del giornalismo ma scrivi solo x il bene di noi che tifiamo Napoli ! Premesso cio’ sono perfettamente daccordo con chi critica il dela perche’ lo si fa solo x l’interesse del Napoli ! La mia non è una opposizione preconcetta al dela ma se la roma come dice lui è uno squadrone lo si deve alla buonanima di sensi che s’e’ venduto tutto pur far diventare la roma una potenza nel campionato italiano da ben 6/7 anni E ora la roma è di una banca…..Se il Napoli ha vinto due scudetti (leggi tre perche’ uno se lo sono venduti x infamita’) lo si deve alle varie fideussioni (tutte onorate)che ferlaino fece a suo tempo….. e siamo falliti scendendo in C e comprato a zeru lire indovina da chi….Quindi caro dela che tutto si deve fare x amore di noi che tifiamo Napoli e non abbiamo avuto la fortuna di ereditare patrimoni . Ciao !

LEAVE A REPLY