Suicidio Napoli, che amarezza!

33
24

Il commento di Napoli-Parma

E’ difficile dover commentare quest’incredibile sconfitta del Napoli. Gli ingredienti per una serata magica c’erano tutti e invece il Parma ha deciso di non essere un semplice contorno ma la portata principale.
Gli azzurri si presentano senza gli acciaccati Maggio (operato al ginocchio), Denis alle prese con uno stiramento del tendine del gemello e Dossena infortunato cronico. In difesa i soliti Grava, Cannavaro e Campagnaro, Zuniga sulla fascia di competenza coppia centrale composta da Pazienza e Gargano con Aronica dirottato sulla mediana sinistra. In attacco Hamsik e Quagliarella alle spalle del Pocho Lavezzi. Il Parma si veste con un 3-5-2 mascherato da 3-4-3 con Bojinov e Biabiany supportati da Antonelli e Jimenez. Il Napoli sogna l’Europa che conta e deve necessariamente vincere per sorpassare momentaneamente in classifica Palermo e Sampdoria.
Pronti via e partenopei subito in vantaggio; al terzo minuto Lavezzi s’invola sulla destra, cross al centro e Quagliarella non sbaglia, 1-0 e San Paolo che esplode impazzito. Tutto perfetto, prima occasione, primo gol per gli azzurri. Il Parma non sembra voler reagire subito con gli attaccanti gialloblu marcati perfettamente da Grava e Cannavaro rispettivamente su Bianiany e Bojinov. Il Napoli allora cerca il gol del KO ma come succede troppo spesso spreca un’infinità di occasioni prima con Lavezzi che di sinistro è parato da Mirante in angolo poi con Quagliarella che manca il tap-in sulla fotocopia dell’azione da gol. Le azioni del Parma sono incentrate prettamente sulla propria sinistra dove Antonelli in un paio di occasioni riesce a liberarsi della presenza di Zuniga per crossare al centro anche se tutte e due le volte i pericoli vengono sventati dalla difesa avversaria. Si chiude così un buon primo tempo del Napoli in vantaggio meritatamente.
Purtroppo per i partenopei il secondo tempo non è il remake della prima frazione e gli azzurri appaiono presuntuosi e leziosi lasciando terreno al non irresistibile Parma di Giudolin. Proprio il tecnico veneto opera due cambi nell’intervallo, entrano Crespo e Castellini per gli spenti Galloppa e Bojinov. Come contro la Fiorentina i cambi azzeccati degli avversari castigano il Napoli. Dopo venti minuti di nulla il Parma prima pareggia e poi addirittura si porta in vantaggio, al San Paolo per giunta. Grava si fa saltare da Crespo sulla sinistra, tutto solo l’ex Inter appoggia per un indisturbato Antonelli che incrocia e beffa De Sanctis e Campagnaro che riesce solo a deviare il pallone che s’insacca nelle rete. Come si sa al peggio non c’è mai fine; angolo per il Parma e Lucarelli ha tutto il tempo per colpire di testa per il 1-2. Il pubblico è ammutolito, incredulo. La festa del Napoli si trasforma in un incubo. La squadra partenopea accenna finalmente ad una ripresa e si catapulta in attacco. Mazzarri fa entrare Cigarini e Bogliacino per Aronica e Pazienza. Pressing asfissiante degli azzurri che agiscono per vie laterali, si cerca il cross e non di sfondare per il centro. Proprio in una di queste sortite Zuniga nette in mezzo, appoggio di Quagliarella per Hamsik che con un preciso sinistro insacca e pareggia. Il San Paolo adesso ci crede di nuovo, il banchetto può re iniziare. E infatti il Napoli si catapulta in attacco per cercare il sorpasso.
Dopo un’azione sfumata però succede il patatrac. Quagliarella dice qualcosa di troppo all’arbitro che lo manda anticipatamente negli spogliatoi. Grave ingenuità dell’attaccante di Castellammare che lascia i suoi in dieci uomini. Il Napoli sotto di un uomo è troppo sbilanciato in avanti e su un errore di Cigarini il Parma in superiorità ritorna in avanti con il gol di Jimenez..
E’ la fine delle speranza del popolo Napoletano e neanche i cinque minuti di recupero portano a nulla. In novanta minuti si è passati dal sogno Champion’s all’incubo di rimanere fuori anche dall’Europa League. Nel corso della gara oltre allo già squalificato Quagliarella per il rosso subito, sono stati ammoniti anche Cannavaro e Aronica diffidati. Non sarà della gara probabilmente neanche Mazzari anch’egli espulso per proteste sul terzo gol parmense. Fa il suo ingresso sul campo anche Hoffer, ingresso utile solo per le statische e i tabellini.
Il Napoli si suicida e adesso la Champion’ è un miraggio. Domenica prossima si va a Bari con una Napoli a pezzi sia nell’organico che nell’umore. Chi è causa del suo mal, pianga se stesso.

Salvatore Scotto – Redazione NapoliSoccer.Net

33 Commenti

  1. partita scandalosa, s-c-a-n-d-a-l-o-s-a!!!!!il rigore su quagliarella nettissimo,n-e-t-t-i-s-s-i-m-o!un primo tempo devastante e poi il 2°tempo?morti(tranne quei pochi) temo che qualcuno negli spogliatoi abbia detto di perdere la partita!!!cannavaro e grava un 2°tempo da vergogna!nella partita salvo hamsik e povero zuniga che ha provato a fare quel che poteva, lavezzi che si è mangiato un altro cazzo di goal clamoroso come l’andare a porta contro la fiorentina, ha giocato bene solo il primo tempo! ma andate a lavorare che è meglio!!Quel cretino di Denis invece si fa male prima di questa partita che vista la classifica era importantissima se no di più! Come si fa a perdere una partita contro una squadra di stronzi qual’è il parma?!?!?!?come cazzo si fa,e non parliamo dell’arbitro che sul rigore non concesso a quaglia a chi pensava?!?a chi guardava!v-e-r-g-o-g-n-o-s-o!!! questa partita era fondamentale, la prossima con il cazzo che la vinciamo contro il bari senza quaglia-aronica-cannavaro! poi non vi dico contro il cagliari! ma vaffanculo questa con il parma era obbligatorio vincerla!Guardatevi la classifica, ci zomperanno tutti addosso, non si può perdere stiamo tutti unoazzeccato all’altro il Parma e dico IL PARMA sta a 46!!!!!UNO SCANDALO!E tutto ciò anche perchè il caro Presidente a GENNAIO non ha voluto comprare nessuno, se ora avevamo quei 2-3 all’altezza otevano esserci utili altre sostituzioni in partita! V-E-R-G-O-G-N-A-T-E-V-I e chiedo scusa a tutti i tifosi come ma ma non è possibile perdere un’occasione così importante per la classifica, contro una squadretta come il PARMA!La mia rabbia è INCONTENIBILE!Ancora SCUSA

  2. Dio mio! Seguire un intero campionato soffrendo come una bestia e poi veder perdere la partita + facile mai vista in un campionato di calcio. RIDICOLI

  3. *volevo segnalare 3 errori nella lettura del mio commento, al rigo 14 ho scritto” uno azzeccato all’altro”; al rigo 16 ”potevano esserci utili”; al rigo 17”chiedo scusa a tutti i tifosi come me”

  4. adesso ci hanno rotto societa e giocatori cominciando da quel guappo di castellammare che nn e nuovo e questi episodi responsabilita meno di zero adesso a dela bisogna mandargli un messaggio niente piu tifosi allo stadio cosi capisce perche andiamo allo stadio quando giocano le grandi perche il napoli solo con loro gioca e quindi ………………………….

  5. Semplicemente non sono dei professionisti . Qualcuno è bravo, ma hanno tutti una mentalità da dilettanti. Sei ti fai espellere per futili motivi, se ci si toglie la maglia solo perché hai segnato (come se segnare fosse un miracolo e come se non fossi pagato per quello), vuol dire che sei un dilettante. Ormai le squadre sono tutte competitivie e pericolose, la differenza la fa la mentalità e la determinazione di vincere. Il Parma avrà ceduto mentalmente solo 10 minuiti, mentre il napoli è statoin partita solo 10 minuti. Insomma non è una squadra da champion ma da mezza classifica, perché fanno il loro lavoro solo a metà. Credono di vincere con 1 solo gol. Non è questione di calciatori, qui ci vuole uno psicologo, non un direttore sportivo., perché singolarmente hanno tutti delle qualità, ma se non hai l’atteggiamento giusto le qualità non servono. Il parma ha vinto perché è stato mentalmente sempre determinato a vincere. In ogni caso De Laurentiis avrebbe dovuto dare dei rpemi partita a questo punto del campionato per stimolarli a prendere il quarto posto (ma non so quanto questo sarebbe servito con un gruppo senza p**** come questo) E non diamo la colpa all’arbitro…

  6. SCANDALOSO ragazzi. LAVEZZI è uno scandalo di calciatore. se perdiamo l’europa è solo colpa sua che sbaglia dei gol incredibili. vedi firenze e oggi. a lavorare in fabbrica bidone di un argentino

  7. Non ho capito perchè dopo aver sprecato tante occasioni nel primo tempo, abbiamo attaccato con tutta la squadra (anche con i difensori che poi alla fine lasciano molto spazi agli avversari) nel secondo tempo lasciando il contropiede a gente come Crespo e non siamo stati noi ad aspettare che il Parma attaccasse lasciando libero il Napoli di fare il contropiede? Non vincevamo uno a zero nel primo tempo?E’ un gioco vecchio ma alla fine è stato sempre premiato. Poi si è messo anche l’arbitro che ha fatto la sua brutta figura. Come mai non ha fischiato sul fallo di Crespo su Grava in occasione del terzo gol?I difensori non vanno protetti, nella propria area?
    Quante domande, alla fine conta il risultato, zero punti e treno perso in Champion.

  8. io dico che la qualità non c’è,anzi, ma siamo troppo fessi, non è possibile non archiviare una partita così, siamo partiti in una maniera incredibile fino all’inizio del 2 tempo poi non si è capito niente!ora non so come faremo contro il bari

  9. Ragazzi abbiamo un centrocampo da Paura!!! eccoci qui a commentare un altro anno senza vincere niente, senza essere in corsa nemmeno per la coppa italia…. allora caro de laurentiis secondo me tu ci stai prendendo a Tutti per il cu…. perchè è palese che cosi non vinciamo nemmeno la coppa del nonno!!! I CAMPIONI I CAMPIONI ci vogliono i campioni!!
    allora caro presidente il prox anno e partit viretell sul tu..la coppa immaginazione la vinci!!! deluso e stufo

  10. abbiamo buttato via tre punti. poi allafine ci si è messo anche l’arbitro con due invenzioni finali, ma quagliarella comunque ha sbagliato ha messo la squadra in difficoltà, se lui la frase la diceva con la maglia dell’udinese non andava fuori ma deve capire che a napoli è diverso.
    sulle critiche a lavezzi , cannavaro e grava dico che oggi il gruppo intero non ha messo in campo quella cattiveria calcistica giusta nel secondo tempo per chiudere la partita, e purtroppo quando non chiudi la gara poi possono venir fuori anche queste sconfitte.

    comunque sempre forza napoli e forza pocho che se avesse davanti come compagno milito si divertirebbe un casino…….

  11. Concordo con AntiMazzoni, ci vogliono i campioni, certo non tutti in un anno,ma per l’anno prossimo come ho sempre sostenuto Presidè devi comprare almeno 3 titolari di alto livello e 2 panchinari buoni, non ci sto più a fare queste figure di merda avanti a quegli sfigati di Parma e delle altre squadre mediocri,che schifo!Presidè vatti a guardare il campionato spagnolo e tedesco, sicuro ci trovi i giocatori che ci servono,altro che Argentina ecc.E cacc e sord che sei un taccagno bastardo!Fuori altri 70 milioni altrimenti l’Europa che conta la vediamo dal binocolo per i prossimi anni!

  12. avete letto gli articoli sui giornali?
    quagliarella sullo yacht, lavezzi in ferrari…..
    la colpa è nostra….
    di chi va ancora allo stadio, di chi vede la partita su sky…….
    solo questo sanno fare…vedersela bene con i nostri soldi.
    devono LAVORARE !!!!
    l’unico che si salva, x umiltà e senso del dovere, è MAREKIARO…
    ci vuole gente seria come lui, che si allena e che non fa parlare di sè fuori dal campo…
    AURE’ mi raccomando svegliati ora, prima che incominciamo a svegliarci TUTTI NOI……sennò questo Napoli lo vedrete solo tu ed il tuo staff….
    ORA BASTA

  13. Inutile addossare la colpa all’arbitro,tutti abbiamo visto 2 tempi 2 partite un primo tempo discreto un secondo tempo…da chi l’ha visto?Un Napoli inesistente un Quagliarella che non ha toccato palla nel secondo tempo….Lavezzi?E’ la rovina del Napoli col suo egoismo vuole sempre strafare e Hamsik?Mi pare che abbia mercato…tiratecelo dietro ..per finire vorrei ricordare ai giocatori del Napoli che le partite durano 95 minuti e non 20

  14. La colpa e’ solo del presidente che vuole fare le nozze con i fichi secchi ,ma vi sembra possibile che il parma aveva in panchina un certo Crespo e noi un certo hoffer ? ma si sa il nostro dela per incassare e’ un maestro ma non per spendere per rafforzare la squadra: lui vuole fare gli affari. compra giovani di prospettiva , i campioni sono scomodi e cari.Finche’ rimarra’ Lui come presidente avremo solo disillusioni, meglio sarebbe avere un presidente piu’ modesto con obiettivi di centro classifica che non ci prenda per il sedere
    saremmo tutti piu’ sereni . A proposito di prese per il c..o a quando il prossimo inchino ?

  15. adm…ma i commenti scritti in diletto sono violenti oppure offensivi visto che sarà il 3 ..4 che non mi viene pubblicato!!

    ADM: nessun problema con i commenti in dialetto. I commenti vengono modificati o elimnati solo se contenenti termini offensivi, frasi violente oppure sono scritti completamente in maiuscolo.

  16. @ x antimazzoni,88hamsik88,alfredo e tt quelli che la pensano come noi…
    avete un’idea sul come fare a convincere tutti gli altri a far qualcosa perkè il presidente possa davvero costruire una rosa da champions per l’anno prossimo?

  17. @tutti
    in ogni caso mi permetto di fare una precisazione…
    caro mazzarri noi napoletani ti rispettiamo e lo sai ma con sto 352 nn si va da nessuna parte…si alternano grosse prestazioni a figure di mxxxa esagerate senza una continuità di risultato…prendi ad esempio rossi del palermo,il quale col 442 ha dato un volto alla squadra , e fanno prestazioni con costanza di risultati da tempo ormai!!!!
    caro mazzarri, nessuna e dico nessuna squadra ha mai vinto nulla col modulo da te utilizzato,informati in merito e vedrai che ho ragione…riflettici caro mazzarri è ora di cambiae..col 352si è troppo scoperti e prendiamo troppi gol!!

  18. Contro il Parma si è visto subito che Guidolin ha messo in difficoltà il Napoli: ha tenuto sempre tre giocatori a fare il “taglia fuori” dei centrocampisti nostri. Il idusultato è stato che la squadra era spesso lunga e gli attaccanti del Parma ci potevano far male in qualsiasi momento. Mazzarri deve fare tesoro di questa partta e saper proporre a volo il cambio dalla difesa da 3 a 4, magari sacrificando una punta per un centrocampista. Guidolin è stato più bravo del nostro mister; poi se ci vogliamo appellare agli errori arbitrali!

  19. adm.il mio commento era questo…alibbaba.quali’caxx’e’premi…ce vonn’e’cavic’in’te’rin….questa è stata la mia violenza o volgarità….poi quando il napoli perse a bologna una certa lucia in tutti i suoi commenti non si leggeva altro che ..cazxx.fess..e tanto altro …tutti pubblicati…..mah…..

  20. Caro WagliùSveglia finalmente ti ritrovo 🙂 l’unico modo per far capire a questa società come si deve comportare almeno per quanto mi riguarda sarebbe lasciare lo stadio totalmente vuoto per le ultime partite!Sicuramente in alcuni di questi commenti spunteranno i soliti tifosi che diranno che siamo solo bravi a criticare, ma io da tifoso mi sono rotto le palle di fare figure di merda di questo tipo,perdere una partita di una facilità che lascia a bocca aperta è da polli e di certo non da pofessionisti!Questa si doveva vincere era troppo importante questa partita, ora ci zomperanno tutti addosso e non so quanto abbuscheremo contro il Bari!A voi i commenti 🙁

  21. Se festa c’era questa e’ finita mettiamoci l’animo in pace, ed e’ finita perche’ il nostro Dela non ha voluto fare il salto di qualita’ a gennaio quando invece di rafforzare la squadra la ha indebolita cedendo Datolo e Contini e non comprando una punta di peso ed esperienza ed un centrocampista di peso.
    Detto questo per il futuro noi tifosi dobbiamo essere molto piu’ critici con la dirigenza .Pretendiamo i fatti,sottoscriviamo gli abbonamenti solo se arrivano
    i campioni quelli veri e non rendiamo campioni discreti giocatori come Lavezzi che sono utili solo 4 o 5 volte l’anno quando sono all’apice della forma
    ed hanno grandissimi limiti sotto rete.
    Non comprimo magliette e gadgets se il nostro Dela non sborsa .
    Deve capire che noi non siamo polli da spennare e da illudere tutti gli anni
    con presentazione da grande squadra , elicotteri ,navi , grande pagliacciata
    e poi fare figure di merda perche’ non hai il coraggio di investire sui campioni veri.
    Non vogliamo piu’ sentire parlare di programmi quinquennali, sulla fiducia non compriamo piu’ nulla perche’ la nostra , di fiducia , l’ hanno tradita troppe volte. Basta buonismo e riconoscenza per chi non la merita e specula sulla nostra passione.

  22. è finito il sogno, ieri notte un’altra volta ho sputato veleno dal letto. Mazzarri ci ha solo illusi. Aveva detto, adesso però non lo dice più, che per lui sono tutti titolari e invece giocano sempre gli stessi. Datolo, si stava proponendo bene e dopo la partita con la Juve a Torino, vinta da lui, non ha più giocato. Pazienza e Gargano, inamovibili, ma dove li vede così grandi? Pure in difesa, dai più spazio pure a Rinaudo che sta giocando bene e poi è alto e lo puoi sfruttare nei colpi di testa, visto che in assenza di Denis, tutti i cross alti sono inutili.

  23. Ho scritto molto, ma vi chiedo di prestare attenzione a questo poema…poi ognuno e’ ovviamente libero di essere contrario o d’accordo.

    Bisogna esser critici…..e va bene….
    Ma esiste qualcuno che crede che forse sia il caso di non esaltarci sempre ogni anno al primo risultato positivo? Oppure di pretendere che si raggiungano risultati impensabili (perché la Scempion Li é un risultato impensabile) in davvero cosi poco tempo? C’e’ quancuno che sa rimanere con i piedi per terra?

    La verita’ e’ che noi abbiamo un presidente che di Calcio non ne capisce NIENTE (detto anche da lui)….ed é normale che le cose non gli riescano sempre come e quando vorrebbe lui……purtroppo non si chiama Moggi.
    Accusarlo di speculazione mi sembra veramente inappropriato ai fini della serenitá della piazza…
    Secondo il mio modestissimo punto di vista, il TIFOSO (DOC o non) deve stare dalla parte alla propria squadra, sia dopo una vittoria, sia (soprattutto) dopo una sconfitta.
    C’e’ amarezza… questo e’ chiaro….perdere fa sempre male, in casa poi ancora di piu’…..abbiamo perso una grande occasione e ok.
    Ma e’ solo la dimostrazione che questa squadra ha ancora molta strada da fare…deve crescere…e per crescere la squadra ha bisogno di tempo e costanza…e questo non e’ cosa da poco…
    sbaglia il Dela a dire di quanto tempo ha bisogno, ma tutti quanti dovremmo capire che la realta’ e’ ben diversa. Possibile che non ci sia nessuno che condivide il mio punto divista?
    Questa societa’ e’ ben diversa da quella precedente. A capo non c’e’ piu’ Ferlaino. Non c’e’ una societa’ senza ambizioni. Perche’ criticarla sempre?

    Calcolate quanto tempo ci mettono le societa’ per far grande una squadra:
    L’ Inter, campionati sempre di vertice, ma quanto ci ha messo per vincere qualcosa?
    Palermo, sopra di noi, ma da quanto tempo sta in massima serie?
    Sampdoria? Idem…calcolando che ha giocatori molto buoni ed un ottimo tecnico.
    Calcolate anche quanti passi in avanti si sono fatti e si stanno facendo e non solo i passi indietro:
    Non siamo piu’ una squadra perdente (non lottiamo piu’ per non retrocedere);
    Stiamo acquistando giocatori di spessore (non se ne accorge nessuno);
    E’ la stagione in cui abbiamo fatto piu’ punti;
    Siamo in grado di fronteggiare le squadre piu’ forti.

    Io mi chiedo, dopo appena 3 anni di serie A, cosa vi aspettate di piu’ di questo??

    Napoletani 🙂 imparate a capire la situazione. Le soddisfazioni (quelle serie) si tolgono con tempo e pazienza.
    State vicini alla squadra che ne ha bisogno. Questo e’ il primo dovere del tifoso.

    E forza Napoli!!

LASCIA UN COMMENTO