La Phard fa suo anche il derby di ritorno

0
20

Le azzurre espugnano Pozzuoli e si portano a soli 2 punti dal 3° posto.
ITALMOKA POZZUOLI 62 – PHARD NAPOLI 65.

Il secondo derby stagionale se lo aggiundica ancora la Phard Napoli. Come nell’andata al PalaBarbuto, anche stasera sul parquet del PalaErrico di Pozzuoli a risplendere è il colore “azzurro vomerese” con la squadra di coach Molino che per 62-65 conquista una vittoria che fa morale cancellando, come un colpo di spugna, gli strascichi di una Coppa Italia al di sotto delle aspettative.
Partita tirata, come impone ogni derby che si rispetti, ed equilibrata fino agli ultimi giri di lancetta con le azzurre però a mentenere i nervi saldi e a capitalizzare al meglio i possessi decisivi che valgono due punti pesantissimi, dal momento che la contemporanea sconfitta di Venezia contro La Spezia porta Napoli a solo 2 lunghezze dal 3° posto quando mancano ancora due gare al termine della stagione regolare.
Apripista per la Phard, Kedra Holland-Corn che infila subito 8 punti, ma per Pozzuoli ecco l’ex Grasso e poi Grima a tenerle testa (8-8 al 2’). Insieme alla guardia americana, entra in scena anche la Barnes firmando il primo allungo azzurro (8-16) ad appena il 6’di gioco con la Corn che già tocca la doppia cifra (10 punti). Ma ancora con Grasso seguita da Dixon, l’Italmoka riesce ad annullare prontamente lo svantaggio impattando all’8’ sul 16-16. Si procede punto a punto con le padrone di casa a chiudere sul +1 la prima frazione (18-17). Ed è sempre Pozzuoli a timbrare il cartellino in avvio di secondo quarto: un break firmato Dixon, Andjelic dalla distanza e Grima valgono infatti l’allungo del 25-17 al 14’, ma pronta è la replica della Barnes che, con altri 5 punti di fila (12 totali), rosicchia per Napoli il -4 (27-22). Tocca poi a Ndiaye (per lei già 10 rimbalzi) rispondere alla Grasso per il 29-26 di metà gara.
Si ricomincia e questa volta è la Phard a protarsi avanti: con Cirone, Holland-Corn e due canestri di Horasan, in un batter di ciglia, Napoli ribalta la situazione, ma di fronte deve tenere a bada una rivale arrembante che, per nulla doma, ritrova il nuovo +1 (38-37 al 24’) con l’ex Grasso ancora protagonista. L’equilibrio torna quindi sovrano con le squadre ad alternarsi su un leggero vantaggio, fino al break targato Dixon che regala alle padrone di casa il 50-42 al 30’. Anche Andjelic non sembra da meno, ma questa volta sono Cirone ed Horasan a ridare ossigeno alle azzurre (52-46), seguite da una tripla di Mauriello e da 2 punti di Giauro che riportano pienamente a contatto Napoli (54-53), fino al ritrovato pareggio del 56-56 al 36’. Incandescenti gli ultimi minuti con Mauriello a firmare il 58-59 e Grima a riportare per due volte sul +1 Pozzuoli. Ma è ancora una pesantissima “bomba” della guardia in maglia Phard, la campana doc Mauriello, a decretare in pratica il successo della napoletane, perché a 4” dalla fine Dixon dalla lunetta fa 0/2 mentre al’ex Paparo, che prende il rimbalzo, viene fischiato passi. E’ quindi il libero della Corn a chiudere definitivamente i giochi in favore della Phard.

Il tabellino:
ITALMOKA POZZUOLI 62
PHARD NAPOLI 65

ITALMOKA POZZUOLI: Paparo, Cirov, Ferazzoli, Franchetti, Minervino n.e., Grima 15, Linguaglossa n.e., Grasso 17, Andjelic 13, Dixon 17. All. Palumbo.
PHARD NAPOLI: Paterna n.e., Cirone 6, Mauriello 9, Giauro 2, Barnes 15, Gentile, Horasan 10, Ndiaye 6, Lesdema, Holland-Corn 17. All. Molino.
ARBITRI: Pagliuca (Ta) e Migotto (Ve).
NOTE: parziali 18-17, 29-26, 50-42. Tiri da due: Pozzuoli 21/49, Napoli 19/41. Tiri da tre: Pozzuoli 5/16, Napoli 5/18. Tiri liberi: Pozzuoli 5/8, Napoli 12/20. Rimbalzi: Pozzuoli 45, Napoli 35. Uscita per cinque falli: Paparo.

Redazione NapoliSoccer.NET (Fonte: comunicato Napoli Basket Vomero)

LASCIA UN COMMENTO