Reja (all. Lazio): “Una vittoria con il Napoli significherebbe salvezza al 90%”

1
18

Nella consueta conferenza stampa a Formello, l’allenatore della Lazio, Edy Reja, ex tecnico azzurro, ha risposto alle domande sul prossimo incontro che vedrà la Lazio impegnata all’Olimpico contro il Napoli. Di seguito la sintesi della conferenza sampa a cura di Napolisoccer.NET: “Domani sarà una gara particolare. E’ normale che io abbia grandi ricordi legati al Napoli. Da parte mia c’è massimo rispetto ed assoluto affetto ma domani penserò solo all’importanza della gara per la Lazio. E’ un buon periodo per noi, siamo in serie positiva e stiamo avendo ottimo rendimento, l’importante è continuare così anche se avremo contro una squadra dagli ottimi valori. Il Napoli ha superato il momento di difficoltà ed ora sta viaggiando a ritmi altissimi. Loro si stanno giocando le chance per centrare la qualificazione alla champions, a noi il compito di frenare questa scalata. Analizzando la classifica il Napoli ci è superiore ma sono convinto che la Lazio sia superiore alla posizione occupata in classifica e le ultime partite  mi stanno dando ragione. Il difficile è continuare a questi livelli altrimenti non abbiamo risolto nulla, nelle prossime gare servono prestazioni di grande intensità”.
Riguardo alla limitazione sulla vendita dei biglietti, mister Reja si dice dispiaciuto ed afferma: "E’ un vecchio discorso che non ha risolto il problema, iniziato con tornelli e con le entrate limitate. Non conosco la soluzione del problema ma ogni volta salta fuori una guerra e non va bene così. Il calcio italiano sta regredendo, andare allo stadio deve essere una festa ed ultimamente non è cosi. Tutti i tifosi sono penalizzati, anche i napoletani sono penalizzati”.
Domani non sarà solo Lazio-Napoli ma ci sarà la sfida nella sfida tra i campioni argentini Zarate e Lavezzi. Mister Reja li ha allenati entrambi e spiega: "Sono entrambi giocatori di grande talento,  sono due calciatori che possono fare la differenza. Lavezzi è in un momento di forma eccezionale, da 2-3 partite sta avendo un altissimo rendimento, speriamo di fermarlo. Zarate, dopo un periodo negativo, è in crescita, mi auguro possa trovare la giusta condizione”.
Il Napoli viaggia a grande ritmo ed il nuovo modulo tattico, con Lavezzi prima punta e Quagliarella ed Hamsik alle sue spalle, sta dando ottimi risultati, Reja la pensa così: "Anche io avevo utilizzato Lavezzi da prima punta anche se in un modo diverso. L’argentino non è una centravanti ma parte da centrale per poi andare sulle zone laterali. Così crea i presupposti per gli inserimenti di Quagliarella ed Hamsik. Lo slovacco, poi, è eccezionale ed attacca gli spazi come pochi. Abbiamo studiato il Napoli in settimana ed abbiamo lavorato sodo per vincere i duelli diretti, vedremo se questo ci darà ragione. Con il Napoli sarà la gara giusta per confermarci. Loro stanno giocando in maniera straordinaria e noi siamo in crescita, si affrontano due squadre in forma, mentalmente e fisicamente. Vincere per noi significherebbe essere salvi al 90%. Ho parlato con i ragazzi bisogna mantenere la maturità e l’umiltà, l’importante è fare sempre risultato e partite toniche".
Mister Reja – terminando il suo intervendo – riserva parole di elogio al tecnico azzurro Mazzarri e dice di temere molto il Napoli: "Ogni allenatore impone la propria filosofia, Mazzarri ha cambiato un pò il gioco del Napoli e nella rosa ci sono stati gli innesti importanti di Quagliarella e Campagnaro. La società ha investito molto per centrare l’obiettivo Europa e Mazzarri ha fatto un grande lavoro. Ha anche apportato dei cambiamenti, tipo la nuova posizione di Hamsik, che io facevo giocare sul centro-sinistra. Il Napoli gioca sempre a ritmi altissimi, questa è la forza di questa squadra. Quando li abbassa, invece, diventa abbastanza prevedibile. Ha giocatori che attaccano gli spazi benissimo e quindi credo che sarà una partita da giocare con grande intelligenza tattica. Non bisogna dargli la possibilità di sfruttare gli spazi".

Redazione Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteTifosi donano il sangue al Santobono ed al Pausilipon
Prossimo articoloBrescia, Maifredi: “Micheli e Mantovani a Napoli, io farò il dg”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

1 COMMENTO

  1. GRANDE REJA
    rimarrai sempre nel mio cuore ma domani non hai scampo !!!!
    forza ragazzi magnatavell ke ci siamo quasi !!!!!!!
    noi tutti con voi fino alla fine
    forza napoli fino alla morte

LASCIA UN COMMENTO