De Laurentiis: “Con questi 6 punti sarà una bella Pasqua”

2
23

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, intervenuto in sala stampa, ha commentato la vittoria del Napoli sulla Fiorentina per 2-0: “Sto partendo per la Tunisia e non ci sarò per la partita con la Reggina. Approfitto per fare gli auguri a tutti i napoletani per la santa Pasqua che credo si possa festeggiare in maniera serena con questi 6 punti presi nel ciclo terribile. Sono contento per il pubblico, perché ogni vittoria so che è una panacea a tanti problemi e a tante ingiustizie. Ormai per me si tratta solo di un allenamento, ci sono 10 punti che ci dividono dalla terz’ultima se non sbaglio e dobbiamo solo preoccuparci che questo super allenamento vada avanti e che tutti quanti si concertino e lavorino sempre di più per dare al Napoli quello che abbiamo seminato.
Questa estate ci saranno altri acquisti per avere una squadra forte, gagliarda e cazzuta.
Per me il calcio, venendo dal cinema, è spettacolo e mi piacerebbe fare tutte le partite in notturna. La domenica la gente deve stare in famiglia, la mattina a messa, il pomeriggio con le famiglie e dalle 8 in poi scatta la corrida, ma prima di mettere tutti d’accordo è sempre un problema. Lavezzi? Lo sapevamo, se uno non segna diventa un mediocre se segna tutti si esaltano e diventa il nuovo Maradona. Lavezzi è un ottimo acquisto, lo sapevamo e l’avevamo verificato già in Coppa Italia. Certo che per far giocare una squadra non è così semplice, è molto più semplice trovare il capro espiatorio. A Napoli invece dobbiamo restare calmi perché di problemi ce ne sono già tanti. A me di Prandelli piace una cosa, non tanto l’umiltà, ma la professionalità nel dire che ci vogliono sette anni per un progetto. Noi vogliamo continuare ad essere un network di gioia continua. Bisogna costruire una squadra vincente, ma che sia vincente nel tempo”.
Dall’inviato in sala stampa, Gennaro Gambardella

2 Commenti

  1. De Laurentiis: “Noi vogliamo continuare ad essere un network di gioia continua. Bisogna costruire una squadra vincente, ma che sia vincente nel tempo”.

    Bravo presidente, lo ricordi sempre pero’. I nostri gioielli non vanno venduti per nessuna cifra al mondo!

LASCIA UN COMMENTO