Lippi e Sacchi: “Giallorossi battibili, ecco come”

0
41

Per Lippi: «La forza del gruppo e la qualità dei singoli»

1 La Roma a Madrid ha espresso il meglio sotto il profilo della qualità e dell’intensità. Ma anche il Napoli contro l’Inter ha giocato una partita di altissimo livello. Io, poi, credo che campionato e coppa siano due cose completamente diverse, per cui il pronostico non è assolutamente già scritto e sostengo che il Napoli abbia tutte le possibilità di centrare un altro risultato a sorpresa.

2 In questo momento credo che i giocatori della Roma siano consapevoli di aver ritrovato una grande condizione. Non credo che molleranno qualcosa e probabilmente vorranno puntare anche sul campionato. L’Inseguimento all’Inter è stuzzicante e potrebbe cancellare la fatica di Champions.

3 Non c’è un giocatore che, da solo, può imprimere la svolta in nessuna delle due squadre. Il Napoli, domenica scorsa contro i nerazzurri, ha mostrato una grande prova del collettivo nel quale spiccavano belle individualità. Anche a Madrid la Roma ha tirato fuori una bellissima prova corale. Nessun giocatore determinante, dunque, saranno i due gruppi a determinare l’esito del match.

Per Sacchi: «Pressing e aggressività come nel trionfo sull’Inter»

1 Non mi chiedete pronostici, io non ne ho mai fatti. Forse sono l’unico italiano che, in vita sua, non ha mai giocato la schedina. Dico che la Roma gioca forse il calcio più spettacolare d’Italia. E dall’altra parte il Napoli domenica scorsa, contro l’Inter, ha saputo sfoderare un pressing asfissiante e una grande capacità di aggredire.

2 Dopo il crollo dell’Inter a Napoli ho detto che la Champions è un «tritacarne» fisico e mentale: si gioca troppo, i giocatori sono stanchi e affaticati. Io non cambio opinione, anche se ogni partita ha una storia sua. Nessuno era preparato alla sconfitta dell’Inter al San Paolo, questo significa che tutto può accadere.

3 Non un giocatore, impossibile pensare che sia uno solo a cambiare la partita. Le qualità sono del gruppo. Credo che nel Napoli stiano giocando giovani molto interessanti e di gran valore. La squadra napoletana è decisamente proiettata al futuro. E poi il Napoli ha dalla parte sua il sostegno del pubblico. La Roma di Spalletti, da parte sua, è una squadra completa in ogni reparto e in ogni fase di gioco: attacco totale, difesa tradizionale. Anche lì la forza è il gruppo.

Articolo tratto da: Il Mattino

LASCIA UN COMMENTO