Mazzarri: “Non guarderemo gli spalti, non sentiremo San Siro, penseremo solo al campo”

2
52

Il tecnico del Napoli Walter Mazzarri intervenuto in conferenza stampa a Castelvolturno, alla vigila del difficile impegno in trasferta col Milan ha rilasciato alcune dichiarazioni riportate sul sito ufficiale del club: "Sì, sono quelle partite che hanno grande fascino. Ma sono sereno perché ci siamo preparati bene, è stata settimana buona, si sono fatte le cose nel modo migliore, ci siamo allenati con intensità e siamo fiduciosi di fare una bella partita a Milano. Poi è chiaro che non ci gira benissimo sotto il profilo del momento storico in cui si va a San Siro. Le motivazioni che avrà il Milan in piena lotta scudetto saranno altissime. Sicuramente ci sarà una grande incidenza ambientale, hanno tutto dalla loro parte. Ma noi bisogna pensare solo a noi. Se il Napoli va in campo con adrenalina, rabbia sportiva e al top delle sue facoltà, se la può giocare contro chiunque".

La prossima sarà una settimana da ricordare: Milan, Juve e Catania…

"Io dico che da qui alla fine abbiamo 10 finali. Adesso c’è il Milan, poi la Juve, poi ancora il Catania. Dobbiamo fare tutto per noi stessi. Ho detto ai ragazzi che appena entriamo a San Siro non dobbiamo guardare gli spalti ma solo il rettangolo di gioco. Dobbiamo fare al meglio tutto ciò che facciamo al San Paolo. Il campo è quello. Voglio una squadra organizzata, attenta e pronta a far male. E’ stato il primo discorso che ho fatto alla squadra. In trasferta quest’anno abbiamo fatto bene se si eccettuano le due sconfitte di Udine e Bologna. E forse avremmo meritato di vincere alcune partite pareggiate. Ma sotto il profilo del gioco il Napoli fuori casa ha fatto bene con grande personalità. Adesso dobbiamo giocare in un stadio importante e dobbiamo essere all’altezza, liberando la fantasia e cercando di portare avanti il nostro gioco"

Ha studiato un modulo diverso?

"Io porto avanti dei meccanismi ben precisi nella mia testa finalizzati all’identità della squadra. E questo al di là del modulo. Io voglio che la mia squadra in fase di possesso palla segua dinamiche ben delineate in modo di mettere sempre in difficoltà l’avversario. Domani andiamo a San Siro e daremo il massimo con tutte le nostre forze come abbiamo fatto sempre. Poi se c’è il Milan o un’altra squadra il discorso non cambia. Io voglio che la squadra dia tutto quello che ha dentro"

Ieri visita speciale di Lippi. Il ct ha parlato con la squadra. Cosa vi ha detto?

"E’ stato un onore, mi ha fatto molto piacere ascoltare le parole che Lippi ha rivolto ai ragazzi. Ha detto che la strada intrapresa è quella giusta, che ha seguito il Napoli e che ha notato che la squadra ha anima, carattere e organizzazione. Ha continuato dicendo: non fissatevi su un periodo negatvo, perché anche quando non avete vinto avete dimostrato di essere una squadra vera. Detto da un uomo di calcio che ha vinto tutto, è stato bello e gratificante ed ha aiutato i ragazzi a capire che abbiamo una mentalità giusta. Questo per me è stato il complimento più bello"

Redazione NapoliSoccer.NET – Intervista tratta da sscnapoli.it



2 Commenti

  1. adesso abbiamo anche tifosi interisti vedi dichiarazioni di oriali perche non la finiscono di fare i paraculi e di darci qualche giocatore tipo balotelli con la clausola di non fare il coglione invece del claciatore

  2. il napoli è l’orgoglio di tanti ragazzi.. tante persone..tanti fanno sacrifici e rinunciano per vedere questa GRANDE squadra giocare e sopratutto VINCERE.. il napoli oggi con il milan non deve vincere per il 4/3/2/1 posto.. deve vincere per noi..per rinnegare tutte le accuse e le critiche che ci hanno fatto..dov è il grande lavezzi.. hamisk.. e maggio..e ancora denis ecc.. noi vogliamo ancora una volta la squadra aggressiva che combatte davvero per la vittoria e no che si accontenta di un semplice pareggio.. NAPOLI FACCI SOGNARE..” i veri tifosi sono tutti con te”!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here