Bianchi: “Le grandi hanno sempre avuto dei vantaggi”

3
18

"Quando andavamo a Torino o Milano dicevo ai miei di non toccare gli avversari negli ultimi 30 metri.
Nel 1985, la salvezza la conquistò… Ferlaino"

Ottavio Bianchi è l’ultimo allenatore del Napoli ad aver espugnato San Siro contro il Milan. Era il 13 aprile 1986, Giordano e Maradona decisero la sfida (inutile il gol del compianto Di Bartolomei) "Ma questo Napoli ha delle possibilità, il Milan sta facendo fatica", ha dichiarato l’ex tecnico azzurro ai microfoni di Marte Sport Live. Bianchi confida in Mazzarri: "Bisogna sempre rispettare sempre le decisioni dell’allenatore, se considera alcuni giocatori fondamentali, fa bene ad insistere. Poi ovviamente dipenderà dai risultati. Il Napoli – da quando è arrivato lui – non ha più alibi e può raggiungere l’obiettivo europeo". Chiusura sugli arbitri: "Le grandi hanno sempre avuto – inconsciamente o no – dei vantaggi. Quando andavamo a Milano o Torino, ci preparavamo a non contrastare duramente gli avversari già dai 30 metri per evitare falli dubbi. Nei confronti delle grandi, eravamo considerati una piccola squadra, poi guadagnammo un po’ di rispetto. A me hanno detto che – all’epoca – quando il Napoli rischiava la retrocessione nel primo anno di Maradona, non furono i calciatori a raggiungere la salvezza. Quella volta il Napoli fu salvato da Ferlaino". Gli arbitri sbagliano tanto anche ora: "Crediamo ancora alla buona fede? Io sì, ma c’è qualcosa che non va. La gestione Collina non mi piace. Blatter propone l’abolizione del fuorigioco? Diamogli una bella medaglia, così va in pensione. Dopo Francia-Irlanda, devono lasciare il calcio a chi ha esperienza".
Redazione NapoliSoccer.NET – Intervista realizzata da Radio Marte. 

3 Commenti

  1. A proposito!! Dove sono finite in europa la juve ed il milan??
    E’ inutile fare le spavalde in italia per poi andare a prenderle sulle orecchie all’estero. Questo dimostra quali vantaggi possano dare le c.d. sviste arbitrali in buona fede!!!!!!

  2. L’abolizione del fuorigioco,o il suo ridimensionamento limitato all’area di rigore, insieme a norme + stringenti x ammonizioni e rigori con l’adozione della tecnologia in campo per i gol dubbi sarebbe la scoperta della pietra filosofale per il calcio, una nuova rivoluzione di certo non a vantaggio delle squadre GRANDI o presunte tali…

LASCIA UN COMMENTO