Lo Bello: “Oggi gli arbitri sbagliano più che in passato”

8
68

Rosario Lo Bello è un ex arbitro da anni e senza alcun rimpianto, come spiega a Marte Sport Live: “Sono uscito dal mondo del calcio perché non lo sento più mio, non mi appartiene. Molto della nostra Associazione non mi convince, sono troppe le cose che non vanno”. Il fischietto di Siracusa nel 1990 diresse la discussa partita di Verona in cui il Milan, finendo ko, consegnò di fatto lo scudetto al Napoli: “Si è detto molto su quella partita, dimenticando che due anni prima le parti erano invertite. Il primo maggio 1988 – racconta Lo Bello – il Milan vinse 3-2 davanti a centomila spettatori e allo stesso arbitro. Molti ricordano solo una parte della storia, quando bisogna guardarla tutta”. Oggi gli errori arbitrali sono all’ordine del giorno: “Non credo a complotti o alla compensazione, si tratta semplicemente di errori. Oggi il direttore di gara e gli assistenti sono collegati tra di loro con l’auricolare, ma si sbaglia veramente di meno?”. Quanto alla moviola in campo, Lo Bello, si dichiara “scettico. Quali sarebbero gli episodi da moviola? Chi deve essere ammesso alla valutazione? Sono tante le cose difficilmente praticabili. Guardo piuttosto con interesse all’aumento del numero degli arbitri”.
Fonte: Radio Marte Stereo



8 Commenti

  1. sbagliano??????e una parola troppo buona per questi cari signori e vero che e umano sbagliare pero’ nn e possibile farlo sempre a favore delle stesse squadre ed allo stesso tempo dirette concorrenti subiscono torti arbitrali mi dispiace ma nn credo piu nella buona fede e quindi manco piu che sbagliare u umano nn in questo caso perche se cosi’ fosse allora si prenderebbero seri provvedimenti questo vale in campo che noto che le regole sportive nn sn uguali per tutti ed anche fuori visto che un caro giudice vede e nn vede a suo piacimento a secondo del colore della maglia se mi sto sbagliando qualcuno me lo dica pero dicendo anche il perche mostrando prove perche io a sua volta posso dargli prove

  2. Lo bello ma ci faccia il piacere….qua mi sembra ke ogni volta gli errori ricadono sempre sulla stessa squadra……è ke kakkio basta…SEMPRE FORZA AZZURRI…!!!

  3. soloio …rosario lo bello è stato un arbitro con la ..a..maiuscola ..non ti fa pensare il fatto che questo dice che non ha nessun rimpianto ….lui lo sa troppo bene che la maggior parte di questi arbitri è di categoria uisp ..ma non lo dice solo x serietà personale!! con tutto rispetto x la categoria uisp loro lo fanno x passione…divertimento….rischiando moltissime volte anche l’incolumità fisica grazie al grande senso di civiltà che ci ritroviamo…invece questi pupazzetti che arbitrano in serie a percepiscono un assegno di 7000 euro a partita escluso albergo etc…figurt!! buonanotte ….e’calmt!!

  4. la sudditanza arbitrale non nasce certo oggi…domenica faranno giusto 39 anni(21 marzo71) da quel giorno in cui s’infransero le speranze degli azzurri di portare il 1° scudetto a Napoli grazie allo scandaloso arbitro gonella capace di fischiare uno dei + assurdi rigori che si sia visto su di un campo di calcio. Ed il napoli, in vantaggio di un uomo lo era anche sul campo… 1-0.
    alla fine della manfrina, uno Zoff fuori di testa, commise una papera su colpo di testa di boninsegna. Da 0-1 , 2-1 ed amen! che painti, quel giorno!!! allora compresi tutto in una volta l’arroganza del potere e la verita’ imperitura della “sudditanza arbitrale”….

  5. Siamo proprio sicuri che si tratta di errori?
    Voglio essere buono: con qualche eccezione, sono tutti da rottamare!
    Riguardo poi…..all’ostilità della MOVIOLA in campo mi fa capire TANTE COSE!!!!!
    Signori dirigenti, da sempre si sono fatti due pesi e due misure; la moviola potrebbe fare da “LIVELLA” e dare al calcio quella credibilità che non esiste più.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here