Basket, Nba: Nei play off cadono le stelle

0
34

Monumenti abbattuti come birilli. Succede anche questo nei play off dell’Nba che ora vedono la griglia visibilmente ridotta dopo i verdetti del primo turno. Tornano a casa molti dei giganti che entusiasmano le platee. Out i Phoenix Suns di Mike D’Antoni sotto i colpi degli Spurs (1-4) campioni in carica che oggi nella gara 1 della semifinale ovest sfideranno New Orleans. Quasi certo l’addio del «Baffo» alla panchina del team dell’Arizona. Probabile destinazione New York o Chicago. In vacanza anche Steve Nash, l’uomo assist per eccellenza e straordinario creatore di canestri e di soluzioni che per molti sono impossibili, non per lui che però ha steccato nella serie. I suoi numeri in gara 5 sono eloquenti: 4/16, solo 3 assist e ben 5 palle perse. Il play canadese non ha trovato appoggio neanche in O’Neal che chiude con un modesto 2/8. Una catastrofe considerando che Shaq grazie alla sua mole (216 centimetri per 148 chili) riesce sempre a sostare nell’area pitturata e il tiro più lontano lo scocca a due metri dal canestro. Non c’era partita contro i Lakers, che insieme ai Celtics e ai Pistons vorrebbero far tornare i tempi che furono, ma i Nuggets di Iverson e Anthony sono stati sbattuti fuori senza esitazioni (4-0). Kobe Bryant nelle 4 gare contro Denver realizza 34 punti con una media che si avvicina ai 34 a gara. «Melo» e «The Answer» provano a rispondere al fuoco nemico ma contro il cingolato guidato da Phil Jackson c’è poco da fare. Torna in Germania anche Dirk Nowitzi: i suoi Mavericks battuti agilmente dai sorprendenti Hornets di Chris Paul (1-4), il folletto di Wake Forest che quest’anno ha incantato. Si fa da parte Jason Kidd, voluto a Dallas per i play off ma poco incisivo nella serie. Grande equilibrio regna tra Cleveland e Washington con i Cavs avanti 3-2 e Utah e Houston (3-2 per i Jazz). Oggi si saprà se le serie continuano a gara 7 o emettono le loro sentenze. Orlando fa un solo boccone dei Raptors di Bargnani (4-1) che in gara 5 fa 4 punti e viene attaccato dalla stampa canadese: «A giudicare dall’espressione del viso preferirebbe fare il calzolaio invece di giocare». I Magic incroceranno i Pistons di Billups e Hamilton che ieri hanno eliminato in 6 gare (4-2) Philadelphia. Faticano più del dovuto i Celtics di Garnett in vantaggio 3-2 contro Atlanta e che oggi si giocano il loro match point in trasferta.

 

Il Mattino

Condividi
Articolo precedenteLavezzi, l’ultimo sprint a ritmo di gol
Prossimo articoloTreviso-Grosseto: Poliziotta si spara mentre era in servizio
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

LASCIA UN COMMENTO