Antognoni: “Credo che il Napoli questa sera sia leggermente favorito”

0
25

Nel corso di Amore… Azzurro, programma sportivo in onda ogni sabato dalle 11.00 alle 12.30 su Radio Amore, è intervenuto l’ex bandiera viola, Giancarlo Antognoni. Ecco alcuni passaggi dell’intervista: “Campionato riaperto? Gli appassionati di calcio ed i nerazzurri stessi non credo si aspettassero una sconfitta a Catania Tuttavia, bisogna fare un plauso agli etnei che hanno giocato davvero bene. Ora, il Milan si candida ad essere l’antagonista principale dei cugini nerazzurri. Molto influirà il cammino in Champions dell’Inter. Napoli-Fiorentina? Mi aspetto una gara spettacolare. E’ una partita aperta a qualsiasi risultato, considerando il valore dei giocatori che militano nelle due formazioni. Sono due squadre che giocano bene, anche se ultimamente non hanno fatto molti punti. Napoli e Fiorentina non hanno un uomo di calcio in società? Sono scelte societarie, Napoli e Fiorentina hanno deciso di non avere ex calciatori nei loro quadri dirigenziali. Certo, l’apporto di persone che hanno fatto parte del mondo del calcio per tanti anni, potrebbe risultare utile. Mazzarri era definito il nuovo Antognoni? Era un ragazzo emergente della primavera viola, poi abbiamo avuto l’occasione di giocare anche qualche partita insieme. Sfortunatamente per lui, ha trovato me sulla sua strada. Avevamo le stesse caratteristiche e così ha trovato poco spazio in prima squadra. Tuttavia, ha avuto la sua rivalsa in panchina. Secondo me oggi è uno degli allenatori più preparati, nel panorama nazionale. Chi vedo favorito tra Napoli e Fiorentina? Sono due squadre emergenti. Soprattutto il Napoli, con gli investimenti fatti, ha costruito una squadra competitiva e credo posso ambire ad un posto in Europa. La partita di questa sera è molto importante per tutte e due le squadre, per allontanare il periodo negativo che entrambe le formazioni stanno attraversando dal punto di vista dei risultati. Credo che il Napoli sia leggermente favorito. Entrambe le squadre vengono da una sconfitta? Sono state due partite molto diverse, certo dopo una sconfitta di solito c’è sempre una reazione importante. Entrambe le squadre hanno i mezzi per ritornare ad essere protagoniste del nostro campionato”.
Redazione NapoliSoccer.NET – Intervista a cura della Redazione Sportiva Radio Amore Campania.

LASCIA UN COMMENTO