Scatta il piano per recuperare Hamsik

2
21

Nella crisi dello slovacco c’è il il momento difficile di tutta la squadra. Per rilanciare la squadra Marek dovrà giocare senza assilli.
Marek Hamsik ci è rimasto male per il ko di Bologna. Che spiega così: "Abbiamo prevalso nel gioco senza riuscire a se­gnare più di un gol per evitare la sconfitta. Eppure abbiamo creato tanti pericoli davanti alla porta del Bologna. È stato bravo il loro portiere, Viviano, mio ex compagno di squadra nel Brescia. Ed in un’altra circostanza sono dovuto intervenire sulla nostra linea di porta per salvare la mia squadra da un altro gol. Insomma un pomeriggio che mi ha lasciato tanta delusione. Non avremmo meritato di perdere. Speriamo che sabato contro la Fiorentina si possa tornare alla vittoria».
Hamsik mostra amarezza anche per la nuova posizione del Napoli in classifica: «Siamo scivolati dal quarto al settimo posto. Ed ora siamo a cinque punti dalla zona-Champions, purtroppo". Lo slovacco, insieme con Quagliarella, Lavezzi ed altri compagni non riesce più ad esprimersi come prima. Cosa sta succedendo al ventitreenne di Banska Bystrica, appena eletto miglior calciatore slovacco della passata stagione? Frastornato dalla nascita del primo figlio, Christian? Stressato dai continui impegni con il Napoli e la sua Nazionale? Confuso dai frequenti cambi di ruolo? Un po’ di tutto, forse. Tocca a Mazzarri program­marne il recupero. Ed in settimana già scatterà l’operazione-rilancio di Hamsik ma anche di Qua­gliarella, Lavezzi, Maggio, Gargano, Dossena ed altri. Il Napoli non può fare a meno dei suoi elementi di spicco.

Fonte: corrieredellosport.it
 

 

Condividi
Articolo precedenteGli azzurri riprendono gli allenamenti
Prossimo articoloCdT, gli Eagles Napoli trionfano al Major di Mons
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

2 Commenti

  1. mazzarri ogni settimana ne dice una vule calo fisica vuole infortuni di giocatori in panchina nea pure a chi aspetta di far riposare qual cuno prima che sara troppo rardi o vari cicarini zunica e compagni non servano

  2. il male del napoli è quagliarella che sembra un pesce fuor d’acqua,mazzarri mettilo fuori fai giocare hamsik lavezzi e denis vedrai come verrano i risultati

LASCIA UN COMMENTO