Buscé: “A Bologna ho trovato l’ambiente che speravo”

0
33

Il calciatore del Bologna, Antonio Buscè, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa, di seguito riportate da Napolisoccer.NET: "A Bologna mi trovo benissimo. Ho trovato l’ambiente che speravo, che mi permette di lavorare in modo tranquillo. Mi sono integrato alla perfezione: mi sembra di stare qui da una vita e spero di essere di nuovo protagonista. La gara con il Genoa? E’ stata una grande vittoria, ci eravamo preparati molto alla partita durante la settimana. Il Genoa è una squadra che non si accontenta mai e che attacca sempre con 5-6 giocatori. Noi, però, abbiamo elementi, come Adailton e Zalayeta, molto validi tecnicamente e nello spogliatoio eravamo convinti di poter ribaltare il risultato. Il Napoli? Da piccolo ho sognato di indossare la maglia del Napoli, ma non è stato possibile e io, nella mia vita, non ho rimpianti nè rimorsi. Sono cresciuto con il mito di Maradona, che ancora oggi è l’idolo di tutti i napoletani e non solo. Ho già giocato contro il Napoli quando ero all’Empoli. E’ stata un’emozione particolare e poi conoscevo alcuni giocatori ed avevo moltissimi amici e parenti tifosi del Napoli. Lo stadio San Paolo è uno stadio che dà grandi stimoli. Oggi il Napoli è una grande squadra, Mazzarri ha fatto un ottimo lavoro ed è riuscito ad arrivare nella parte alta della classifica. Il nostro obiettivo è la salvezza. Dobbiamo fare come minimo altri 8-9 punti. Personalmente – conclude Buscè – spero di dare il mio supporto a questa squadra fino alla fine e magari continuare a segnare".

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: bolognafc.it

 

Condividi
Articolo precedenteLe ultime da Bologna: Di Vaio, Pisanu e Appiah a parte
Prossimo articoloHamisk: “La gara con il Bologna sarà una battaglia”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO