Papadopulo: “Grande solidarietà al mio amico Reja”

3
34

Il ex tecnico del Lecce, del Palermo e della Lazio, Giuseppe Papadopulo, è intervenuto quest’oggi a “Radio Goal”, ai microfoni di Kiss Kiss Napoli, rilasciando alcune dichiarazioni: “Il Napoli sta attraversando un periodo negativo. Per uscirne fuori credo che ci sia da lavorare sulla testa ed anche sulle gambe, i risultati dipendono dal lato psicologico, ma anche dalla condizione fisica. Esterno però grande solidarietà al mio amico Edy Reja, che sta vivendo un momento difficile e spero che ne venga fuori quanto prima. Credo che per me i tempi siamo quelli giusti per avere una chiamata importante. A Palermo ho portato la squadra in Coppa Uefa, anche alla Lazio credo di aver lavorato bene, fare il traghettatore non piace a nessuno, ma per una panchina come quella del Napoli sarebbe diverso, con il lavoro duro poi si può dimostrare di meritare la riconferma. Il Napoli ha le condizioni per venirne fuori, un periodo di “vacche magre” capita a tutti, la bravura sta nel farle durare il minor tempo possibile, sono però convinto che con la validità dei giocatori e la bravura dell’allenatore si possa uscire da questa empasse a cominciare da un buon risultato sabato sera a Torino contro la Juve”.
Redazione NapoliSoccer.NET
 

3 Commenti

  1. …persa la partita di sabato con la Juve arriva lui fino a fine campionato!
    Comunque Reja non è il principale responsabile ma ormai è allo sbando come tutti e mandarlo via è la più facile scossa possibile al momento.

LASCIA UN COMMENTO