Torneo di Viareggio: Anche la primavera azzurra vola!

2
33

Ieri la primavera azzurra è stata impegnata nella seconda giornata del famoso torneo giovanile ed ha conseguito la seconda vittoria, superando il Parma per 2-0. Gli azzurrini, in virtù del risultato acquisito, volano verso la qualificazione agli ottavi del torneo di Viareggio.
Mister Faustinho ha confermato l’undici sceso in campo 2 giorni prima, invertendo gli esterni difensivi, piazzando Diana a destra e Bruno a sinistra, recuperato il febbricitante Ciano, che parte dal 1′. Di fronte gli emiliani del Parma, allenati da Tiziano De Patre (ex Cagliari,Perugia e Pescara) schierano molti ’90 ed un ’89 ( il portiere Russo). Ha arbtrato il signor Chiffi di Padova.
Il Napoli parte subito bene, alzando il baricentro e schiacciando il Parma nella sua metà campo. Insigne si mostra subito  il più pericoloso del trio offensivo, prima concludendo di sinistro a lato, poi liberando Ciano che conclude malamente di destro. Al 16′ il primo squillo del Parma, Lapadula tenta la battuta a sorpresa su calcio di punizione ma Sepe è attento e blocca. Il Napoli continua a premere, dopo il tentativo di Varriale terminato alla sinistra del portiere emiliano, alla mezz’ora arriva il vantaggio. Insigne dalla sinistra entra in area, supera due difensori e da posizione molto defilata conclude sul palo del portiere e batte Russo. La reazione del Parma non si fa attendere, Pasi lanciato sull’out sinistro crossa debolmente tra le mani di Sepe. Un minuto dopo è ancora Pasi che si trova ancora libero sulla sinistra, ma stavolta Sepe in uscita sventa l’azione. Gli emiliani continuano ad insistere ed al 37′ recuperano palla all’incerto Petrarca, Lapadula serve Amara a tu per tu con il portiere azzurro, ma è ottima la diagonale di Diana che in scivolata mura la conclusione dell’attaccante parmense. Si conclude così la prima frazione.
Nel secondo tempo De Patre getta nella mischia Ogliari e Finocchio al posto di Berselli e Pasi, passando ad un modulo più offensivo. Gli azzurrini soffrono la pressione e Faustinho corre ai ripari inserendo Errico per Varriale. Il Napoli si limita a subire gli inefficaci attacchi parmensi, ma non riesce ad innescare buone azioni di ripartenza. Sono solo il solito Insigne e Ciano che tentano qualche sortita offensiva con scarsi risultati. Il Parma dal canto suo preme molto ma conclude poco dalle parti di Sepe. Ed è proprio il portierino azzurro protagonista al 70′. Calcio di punizione dalla destra Finocchio gira di destro per Vinicius che da pochi passi conclude in porta, ma Sepe con un ottimo riflesso alza sopra la traversa. Sarà questa la miglior azione parmense di tutta la gara. Pochi minuti dopo nel Napoli esce uno stanco Ciano per il neo-acquisto Riccio, classe ’92, acquisito in prestito dalla Juve Stabia. De Patre tenta il tutto per tutto inserendo la punta Bernasconi per Uveges. Ma proprio nel momento migliore del Parma arriva il gol che chiude la partita. È ancora protagonista Insigne che al 70′ appoggia per Maiello che si gira e con un preciso diagonale di sinistro supera il portiere emiliano. Il Parma ormai non ci crede più e l’ultima occasione capita proprio tra i piedi del neo entrato Bernasconi su cui chiude in due tempi il portiere Sepe. Da segnalare nel finale l’uscita dal campo per problemi fisici di Diana, rilevato da Conte e l’ammonizione di Petrarca.
Il Napoli conferma la validità di alcuni suoi elementi, buone le prestazioni di Sepe, Diana e ovviamente Insigne. D’altro canto il Parma è sembrato troppo remissivo, ed il Napoli ha mostrato non poche lacune in fase difensiva e di impostazione affidandosi forse troppo ai colpi di Ciano ed Insigne.
L’appuntamento è per l’ultima giornata del girone 12 contro i messicani del Chivas che hanno superato per 4-0 il Kallon FC. La gara si disputerà Sabato a Suvereto (LI) alle ore 15.

Alfonso Boffardi – Napolisoccer.NET


Commenta sul FORUM di Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteFaustino (all. Primavera Napoli): “Faccio i complimenti ai miei ragazzi”
Prossimo articoloGrava: “Grazie Napoli, adesso ho fiducia e serenità”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

2 Commenti

  1. ho visto la partita un buon inizio di torneo.
    e due grandi goal di fattura ed una grande parata di sepe.
    forza ragazzi .insigne mi sembra uno che se non si perde può fare una buona carriera.

LASCIA UN COMMENTO