Le pagelle di Napolisoccer.NET: Juventus-Napoli

11
13

Gianello: bravo in almeno due occasioni, senza colpe in occasione del gol di Iaquinta. 6,5.
Santacroce: difensore completo e, a dispetto della giovane età, dotato della necessaria esperienza. Gioca una gara di altissimo livello ed è sicuramente il migliore in campo. 7.
Cannavaro: attento nelle marcature e preciso negli interventi. Gioca una gara senza sbavature, puntando al sodo. 6,5.
Domizzi
: attento per tutta la gara nell’unica occasione dove affronta con troppa precipitazione il suo avversario viene punito. 6.
Garics: inizia bene ma alla distanza perde la tramontana e comincia a commettere una serie di errori evitabilissimi. La sua parabola discendente inizia e finisce nella stessa porta, dove prima tenta imperdonabilmente un colpo di classe tutto solo davanti a Buffon e dopo cerca di beffare Gianello con il più classico degli autogol. 5.
Pazienza: corre e tampona ma non sempre le idee corrispondono alle giocate. Cala nel finale quando la spinta juventina avrebbe bisogno di essere contrastata con maggior pressione. 5,5.
Gargano
: un solo errore al suo attivo poi tanta quantità accompagnata da buona qualità. Cerca di aprire il gioco degli azzurri verso le fasce ma non sempre i suoi compagni aderiscono ad i suoi inviti. 6,5.
Hamsik
: poco reattivo ed a tratti incapace di impostare buone trame di gioco. Scompare dal campo e la sua sostituzione appare ineccepibile. 5,5.
Savini: affronta la gara in maniera diligente ed intelligente. E’ attento a non scoprirsi ed in varie occasioni cerca di sorprendere gli avversari in velocità. La spinta in fase offensiva non è continua ma in difesa riesce a tamponare egregiamente le azioni degli avversari. 6.
Lavezzi: servito poco e male cerca di creare impaccio alla difesa avversaria ma mai come oggi ogni sua iniziativa viene stoppata sul nascere. 5,5.
Calaiò: la squadra non gioca per lui e lui fa poco o nulla per mettersi in mostra. Gira sempre troppo lontano dall’area avversaria, di palle giocabili non ne vede ed è chiaramente in difficoltà non avendo le caratteristiche del l’attaccante di manovra. 5,5.

 

Sostituzioni:
Bogliacino: inutile il suo ingresso in campo nell’economia del gioco degli azzurri. 5.
Sosa: mal servito non riesce a dare continuità alla sua azione nè a rendersi pericoloso. SV.
Contini
: se il suo ingresso doveva dare più stabilità alla difesa, l’esperimento non è riuscito! SV.

 

Allenatore – Reja: Ogni qualvolta che dà la sensazione di accontentarsi il Napoli perde! Gli azzurri erano partiti molto bene mettendo in difficoltà i bianconeri con un’azione offensiva improntata sul recupero del pallone e sulla manovra veloce. Per tutto il primo tempo la Juventus ha sofferto la verve dei partenopei che riuscivano a sfruttare bene sia il gioco sulle fasce che le ripartenze. Nella ripresa un Napoli trasformato ha concesso alla Juventus il pallino del gioco limitandosi a contrastare le manovre avversarie sparacchiando in avanti il pallone nella speranza di un miracolo di Lavezzi. Mister Reja ha perso, alla distanza, il confronto con Ranieri, a cui bisogna dare il merito di aver saputo modificare l’andamento della partita apportando i giusti correttivi alla sua squadra. Le sostituzioni sono state, infatti, la chiave di volta che ha permesso alla Juventus di portare a casa l’intera posta; con esse la squadra ha modificato il suo assetto tattico mettendo in difficoltà il centrocampo azzurro e Reja si è ben guardato dall’apportare significativi correttivi per contrastare le contromosse del suo avversario. Inoltre – sin da subito – è stato chiaro che l’utilizzo di Calaiò simil Zalayeta è da considerare improponibile. Il buon Emanuele, che già fatica a giocare solo contro la difesa avversaria, non è in grado di mantenere la palla, correre lontano dalla porta avversaria e far salire la squadra. Obbligarlo a fare questo tipo di gioco è solo deleterio per il giocatore e per la squadra. Mister Reja dovrà aguzzare l’ingegno e trovare – anche per illuminazione divina se è il caso – la soluzione a quello che per il Napoli potrebbe diventare un serio handicap nel prosieguo del campionato. Mercoledì si rigioca ed in casa contro la Fiorentina i tifosi si aspettano di vedere una squadra più propensa all’offesa che alla sterile difesa!

Quella di oggi, dopo il primo tempo giocato dagli azzurri, è una sconfitta che poteva essere tranquillamente evitata, ma se il tecnico – anche quando ha il vento in poppa – si ostina ad accontentarsi del pareggio non c’è discorso che tenga, dagli e dagli prima o poi il gol lo becchi se lasci agli avversari il predominio del centrocampo e delle fasce ed hai una difesa corazzata con il guscio dell’uovo (di Pasqua)!

 

 

Gianni Doriano – Redazione Napolisoccer.NET

11 Commenti

  1. nooooooooooooo non puoi mettere sullo stesso piano la partita di Garics con quella di Hamsik, che tra le altre cose e l’unico ad arrivare pericolosamente sotto la porta avversaria.

  2. garics voto 2 ha condizionato una partita(palla persa nel primo tempo,errore in attacco,quasi autorete) calaiò,sosa(nn era la partita x loro,penso che dopo la fiorentina..cn le squadrette possono anche giocare un pochetto a calcio e far benino),domizzi 4 cn + attenzione nn andava in anticipo su una palla….quando lo stesso giocatore era in ritardo(a giugno se ne può andare),pazienza6(ma nn è il vice blasi può solo contenere….o ragionare dalla difesa al centrocampo max) reja voto 5 senza zalayeta il napoli nn ha attacco….forse io avrei tolto calaiò e messo bogliacino,tolto garacs inizio secondo tempo e inserito grava e infine tolto gargano(porta troppa palla….siamo nel campionato italiano….no dove giocava prima) e avrei inserito dalla bona(ormai bruciato),adesso contro la fiorentina…..speriamo che il napoli giochi una grande partita….senza garics,senza pazienza(dobbiano superare il centrocampo no restarci),senza domizzi,senza calaiò e sosa,io proverei hamsik e bogliacino alle spalle di lazezzi…..:)

  3. lavezzi gioca troppo arretrato,gargano non indovina un passaggio e se lo fa è perche ne ha fatti 1000 e allora uno gliene va bene,recupera e puntualmente riperde la palla,calaio……ma ha giocato anche lui? garics ha fatto un disastro che generalmente non è da lui, cmq colpa della sconfitta?
    secondo me la palla persa evitabile di lavezzi………devi fare 0-0 a che serve saltare uomini su uomini?

  4. Garics è il giocatore più scarso della seria A. Qualsiasi giocatore può fare meglio di lui sulla destra. Secondo me era meglio tenere Hamsik e tutto al più inventarsi Bogliacino a destra o inserire Grava. Poi a centrocampo il gioco va velocizzato, spesso si tenta a portare troppa palla e si commettono errori evitabili, poi se di fronte hai la juve nn puoi permetterti troppo possesso sennò sei pressato!!!!

  5. d’accordo con rosario, assolutamente non d’accordo con ivan; è reja che deve essere sostituito! subito! contro la fiorentina deve giocare calaio’ , fuori domizzi, dentro contini e ovviamente dentro mannini e blasi. se ci sarà ancora reja bisognerebbe che qualcuno gli facesse capire che hamsik non deve essere sostituito e che la squadra non deve giocare solo per difendersi perché se la fa giocare sfruttando bene le capacità dei giocatori non dobbiamo temere nessuno.
    Forza NAPOLI e saluti a tutti i suoi tifosi!

  6. SPERO CHE REJA SPARISCA AL PIU’ PRESTO, COME SI FA A DARE FIDUCIA I VARI GARICS SAVINI E GRAVA, QUESTI SONO IL NOSTRO PUNTO DEBOLE NEL 3-5-2- LA SAMP CON 4 MORTI E 6°. IO A TORINO AVREI GIOCATO SOPRATTUTTO CON IL 4-4-2, REJA DEVE CAPIRE CHE LE PARTITE SI VINCONO A CENTROCAMPO. CON IL SOLO GARGANO, PAZIENZA E HAMSIK LA JUVE PREDOMINAVA IL CAMPO. AL POSTO DI GARICS PREFERIVO DALLA BONA. COSI’ ALMENO GIOCAVAMO IN 10 XCHE’ SAVINI NON CONTA. NON SI PU0′ GIOCARE IN 9. MARINO A GENNAIO HA SBAGLIATO A NON PRENDERE MODESTO. HAMISK SOSTITUITO ERA L’UNICO CHE AVEVA TIRATO IN PORTA, REJA SPARISCIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  7. REJA A CROTONE IN B MISE 6 DIFENSORI CONTRO NONNO GIAMPAOLO E TUTTI SAPPIAMO COME FINI’ QUELLA PARTITA, IL SUO 3-5-2- NON E’ ALTRO CHE UN 6-3-1- STIAMO TUTTI IN DIFESA SI FA GOAL SOLO CON LE RIPARTENZE E LA VELOCITA’ DI LEVEZZI.ANCHE ZALAJETA GIOCA PIU’ A CENTROCAMPO CHE IN ATTACCO. MI FA RIDERE QUANDO REJA PARLA CON IL SUO SECONDO. MA SE NON E BUONO LUI IMMAGGINATEVI IL SECONDO. REJA A CASA A GIUGNO IN PENSIONE. CONTRO L’INTER ABBIAMO VINTO CON IL CONTROPIEDE. MAI UNA AZIONE CORALE DELLA SQUADRA, VEDI LA SAMP O IL GENOA, L’UDINESE ECC.

  8. non sono d’accordo sul voto di Savini 6 ???? per me è un 5….non ha mai spinto sulla sinistra, mai un cross e qualità tecniche da serie C

    non sono d’accordo sul voto di Pazienza 5,5 ? per me è un 4,5…il peggiore del napoli…lento mai un assist e sempre in difficoltà

  9. cmq volevo dire solo una kosa anke se sono una ragaazza pero io nonostante tutto sono una tifosa del napoli mi disp molto ke nella partita napoli-juve il napoli abbia perso x colpa di iaquinta xò volevo dire ke secondome del piero si è fatto vecchio puo andare a fare soltanto la pubblicità dell’uliveto ritirati…….!!! x il napoli niente da dire mi piace sempre di + anke se ha volte mi fa innervosire per le sue giocate xò sempre nel mio cuore NAPOLETANA VERACE!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO