Lavezzi si scusa, Allegri respinge le accuse

2
18

Ezequiel Lavezzi è tornato sull’episodio di ieri successo a fine gara con Allegri chiedendo scusa sulle pagine del sito ufficiale del club azzurro: "Ero vicino alla panchina e quando mi è arrivato un pallone tra i piedi l’ho calciato via come gesto di stizza, non per colpire Allegri o chiunque altro. Il mio è stato un comportamento istintivo dettato dalla rabbia del momento, perché ci stava sfuggendo di mano una partita che avevamo a lungo comandato e meritato di vincere. Ripeto è stato un gesto di rabbia istintivo, rivolto solo a me stesso e all’andamento della gara. Non era assolutamente mia intenzione colpire né Allegri, né nessun altro e chiedo scusa per questo
Allegri oggi, intervenendo a Skysport24, ha respinto le accuse del calciatore azzurro che a fine gara avrebbe rilasciato alcune dichiarazioni a dei colleghi asserendo che durante la gara e più specificamente quando c’è stata l’espulsione, il tecnico dei sardi l’avrebbe offeso chiamandolo "terrone": "Ieri, alla fine la partita è stata concitata, ma credo che debba finire qui, senza stare a strumentalizzare l’accaduto e cio che ho detto perchè non è assolutamente vero e si cadrebbe nel ridicolo." Cagliari-Napoli sembra ancora una partita aperta, con un post partita dai toni accesi tanto quanto la gara in campo.
Salvatore Testa – Redazione NapoliSoccer.Net

2 Commenti

  1. che signore che è sto allegri,un gentiluomo così si comporta prima offende e istica poi respinge le scuse.praticamente (come si dice da noi)si proprio nomm’è ………!

LASCIA UN COMMENTO