Bruscolotti: “Un Napoli forte può dare fastidio”

0
14

Bandiera del Napoli, capitano coraggioso di tante battaglie, Giuseppe Bruscolotti è intervenuto a Marte Sport Live per commentare il magic moment degli azzurri di Mazzarri: “Col Genoa il Napoli ha giocato una partita straordinaria, è mancato il colpo risolutore. Non sempre nel calcio basta giocar bene, ma domenica c’è la possibilità di recuperare. A Udine mancherà qualche giocatore importante, è l’Udinese però che deve preoccuparsi degli azzurri”. Sei le partite consecutive in cui gli azzurri hanno mantenuto inviolata la propria porta. Il merito però, a detta di Bruscolotti, non è solo del pacchetto arretrato: “La difesa a tre non può reggere da sola, ha bisogno di una certa copertura da parte dei centrocampisti. I due mediani che Mazzarri ha messo davanti alla retroguardia oltre a chiudere gli spazi consentono ai difensori di giocare con maggiore tranquillità”. Preoccupano, però, alcuni episodi dubbi di natura arbitrale che da alcune settimane si susseguono con frequenza sempre maggiore: “Il Napoli a certi livelli un po’ di fastidio lo crea e lo abbiamo visto diverse volte anche in passato. Nell’anno del primo scudetto il rispetto ce lo conquistammo sul campo, a suon di risultati. De Laurentiis fa bene a lamentarsi, con garbo e discrezione”. Capitolo Nazionale: molti giocatori del Napoli sono in predicato di far parte della spedizione in Sudafrica e per Bruscolotti è una logica conseguenza. “Ci sono tanti giocatori azzurri che meritano la convocazione. Mi auguro però che alcuni dei campioni che fanno parte del gruppo di Lippi tornino alle migliori condizioni, altrimenti c’è da preoccuparsi”. La Nazionale suscita sempre emozioni contrastanti in Bruscolotti, che dal giro azzurro è sempre rimasto escluso: “Quando ho iniziato a giocare il Napoli non andava molto bene, poi in Nazionale si è andata affermando la politica dei blocchi. Era difficile scalfire il blocco Juve, anche se qualche posticino al centro della difesa era scoperto. Una volta, però, prima di una convocazione rimediai una distorsione alla caviglia, proprio in un match contro la Juve…”
Fonte: Radio Marte

LASCIA UN COMMENTO