Sventato furto in casa Zuniga

3
20

 

La moglie lo avverte della presenza dei ladri e lui chiama il 112. Sventato un furto nella villa del calciatore del Napoli, Juan Camilo Zuniga Mosquera. Verso la mezzanotte e mezza di oggi in via Merechiaro, domicilio del calciatore, ignoti si sono intrufolati nel giardino e hanno staccato il contatore centrale per potere agire indisturbati. La villa però non era vuota poiché in casa in quel momento vi erano la compagna del calciatore con la badante che, allarmate dall’improvvisa mancanza di energia elettrica e da rumori e voci sospette provenienti dall’esterno, si sono chiuse in bagno e hanno subito telefonato al calciatore, in ritiro con il resto della squadra a Castelvolturno, nel Casertano. Zuniga ha chiamato il 112 chiedendo aiuto e raccontando l’accaduto. I militari hanno subito inviato sul posto una pattuglia del nucleo radiomobile di Napoli che hanno trovato le due donne, ancora impaurite, chiuse in bagno che hanno raccontato quanto accaduto. Sul posto, dove è intervenuta anche la sezione rilievi del comando provinciale di Napoli per accertamenti, non sono stati rilevati segni di effrazione.

Redazione NapoliSoccer.NET
Fonte: APCom (foto tratta da internet)

Condividi
Articolo precedenteTutti i numeri della ventiduesima
Prossimo articoloPalladino: “Sarà la partita della svolta”
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

3 Commenti

  1. cippo58 non dobbiamo nemmeno essere catastrofisti e fare le vittime sacrificali.

    Fa un conto dei calciatori che ha il napoli, da quanto tempo segui il napoli e poi fai un conto di quanti di questi episodi hai sentito. Io me ne ricordo 3 dalla serie C ad oggi (Russotto, Hamsick e ora Zuniga).

    Nè più nè meno di quello che succede in tutte le altre città. Vedi Palermo, Milano, Roma (dove a Mexes si presero l’auto con tutta la figlia a bordo)). Per non parlare di quello che è successo qualche settimana fa a Torino…. E’ uguale dappertutto!! Non piangiamo addosso anche noi perchè siamo di Napoli!!

    Fermo restando che ovunque accadano e chiunque siano le vittime sono episodi che fanno girare lo stomaco!!

LASCIA UN COMMENTO