Gargano arriva in ritardo a Napoli, Pazienza con problemi fisici

0
29

«Gargano non è ancora arrivato in quanto ha avuto problemi a partire. Abbiamo ricevuto un fax della Federazione uruguaiana che ci ha informati che il centrocampista giungerà in Italia soltanto stamane perché un nubifragio ha creato seri problemi all’aereoporto di Montevideo e quindi Gargano non ha potuto imbarcarsi sul volo». Così Pierpaolo Marino ha risposto ai giornalisti che gli avevano chiesto il perché dell’assenza di Gargano. Ovviamente, il primo ad essere stato informato dell’assenza del calciatore era stato Reja. L’allenatore non ha nascosto il suo disappunto per il contrattempo che consentirà a Gargano di riunirsi ai compagni solo ventiquattro ore prima dell’inizio di Napoli-Fiorentina. Gargano ha risposto alla convocazione dell’Uruguay impegnato in due incontri per la qualificazione ai campionati del mondo del 2010. La sua Nazionale è stata impegnata con la Colombia e l’Ecuador. Oggi, quando il centrocampista si presenterà a Reja, il tecnico valuterà le sue condizioni fisiche e soprattutto gli effetti del fuso orario. Generalmente, ricordando quanto è avvenuto dopo precedenti convocazioni e dopo precedenti voli transoceanici, Gargano non ha mai accusato la fatica. Il suo fisico asciutto gli consente di essere sempre dinamico in campo come se fosse fresco e riposato. Reja, però, aspetta prima di sbilanciarsi. Ovviamente, l’allenatore tiene in stato di allerta Michele Pazienza che, leggeri infortuni a parte, sta vivendo un periodo di ottima condizione. L’ex-centrocampista della Fiorentina, a Roma, ha accusato un’infrazione al setto nasale e ha portato la mascherina sino all’altro ieri pomeriggio. Dovesse essere impiegato, sarà lui a decidere se rimetterla o meno. Ieri pomeriggio, però, Pazienza si è fatto controllare in campo la schiena dal dottor De Nicola. Una tacchettata ricevuta involontariamente da Santacroce durante il torello gli creava qualcosa in più del fastidio, quindi, ha preferito non partecipare alle partitelle di calcio-tennis, un po’ il rito del venerdì. In linea di massima, sembra fatta la formazione che affronterà domani i viola di Prandelli. Iezzo tra i pali; Cannavaro, Contini e Aronica si occuperanno degli attaccanti avversari; la linea di centrocampo sarà formata da Maggio, Blasi, Gargano, Hamisk, Vitale; in avanti, il tandem Denis-Lavezzi. Reja non ha ancora deciso, probabilmente lo farà dopo aver visto oggi in azione Gargano, a chi affidare la zona centrale del centrocampo. Se mettere basso Blasi con Gargano libero di proiettarsi anche in attacco oppure viceversa.
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: IL MATTINO

LASCIA UN COMMENTO