Mazzarri: “A Livorno match cruciale, voglio attenzione e continuità”

2
77

"Andiamo alla ricerca della continuità" Che nel vocabolario di Walter Mazzarri fa rima con felicità. Il tecnico azzurro tiene alta l’adrenalina e sprona la squadra per proseguire sul cammino esaltante di questi mesi.

Mister, tra il Napoli e la continuità c’è la sua città….
"Sì, non nascondo che sarà una emozione diversa per me. Non posso non dire che Livorno è stata una tappa fondamentale per la mia carriera. E’ stata una esperienza staordinaria, siamo tornati in A dopo 55 anni, fu una splendida cavalcata che mi ha segnato profondamente sia professionalmente che umanamente. Per me sarà un ritorno particolare, sono nato lì e rivedrò molti amici. Ma questo non deve assolutamente distrarre nè me, nè il Napoli. Per noi questa è una partita cruciale per lo snodo del campionato"

E’ più preoccupato del Livorno o delle assenze da fronteggiare?
"Siamo un po’ in emergenza, questo è vero. Ci mancano alcuni elementi, ed altri verranno valutati all’ultimo momento. Ma oltre a questo aspetto, conosco il Picchi e so che calore sa dare quello stadio al Livorno. Ci attenderà una partita durissima contro una squadra che in casa ha fatto soffrire tutti ed ha giocato benissimo, comprese le ultime due partite contro Sampdoria e Parma".

Ha già in mente la formazione?
"Vedremo, so solo che chi andrà in campo farà in modo di non alterare i meccanismi della squadra. Il nostro obiettivo è mantenere una nostra identità precisa e poter sviluppare in ogni caso il nostro gioco. Mi interessa la quadratura di squadra e la componente atletica risulterà fondamentale perché sarà una partita molto fisica oltre che tecnica. Al di là degli interpreti, mi aspetto che il copione non cambi. Vorrei una risposta importante soprattutto sotto questo profilo"

In settimana come ha preparato questa sua partita speciale?
"Il rischio più grosso, quando si viene da una serie così lunga positiva, è quella di abbassare la guardia inconsciamente. In questa settimana ho parlato molto con i ragazzi ed ho evidenziato proprio questo aspetto caratteriale. Voglio che questa partita venga affrontata e preparata con la massima attenzione. Dal punto di vista temperamentale, se non partiamo bene, saranno dolori. Noi non dobbiamo sbagliare nulla in fase di approccio, perché questo è un campionato equilibratissimo, basti vedere l’ultimo turno quante sorprese ha riservato. Questo ci fa comprendere che tutte le partite partono sullo zero a zero e che non esiste gara facile. La differenza la fanno l’adrenalina, l’attenzione e la carica psicologica, ancor prima che l’aspetto tecnico. Io cerco di insistere su questo tasto. Bisogna andare alla ricerca della continuità"

Dopo 4 mesi di Napoli che bilancio sta traendo?
"La rosa si sta comportando benissimo. C’è entusiasmo e stiamo creando i presupposti per fare un campionato affascinante. Al San Paolo ci sentiamo dei leoni e fuori casa stiamo spesso comandando il gioco. L’identità di squadra che ha acquisito il Napoli è il mio vero orgoglio. Ed è sempre questo che vorrei vedere ancora con maggiore evidenza. Stando insieme per più tempo dovremmo crescere come squadra, cosicchè quando manca qualcuno ci possa essere un altro che risponda alla grande. Il discorso è quello: imporre il nostro gioco in casa e fuori. La consapevolezza dei propri mezzi la squadra l’ha acquisita, ha toccato con mano in questi mesi che per superarci bisogna sudare. Bisogna attingere il meglio della mentalità vincente, ma parallelamente bisogna preparare sempre con umiltà e meticolosità partita per partita. Mollare la presa adesso sarebbe l’errore più grosso. Qui non si fa il compitino, qui si vive di entusiasmo, si deve spingere fino al 95esimo e questa forza emotiva ci deve sempre motivare per migliorare".

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: sscnapoli.it
 

Discuti di LIVORNO-NAPOLI sul FORUM di Napolisoccer.NET

 

Condividi
Articolo precedenteStatistiche spettatori, il Napoli supera il Milan!
Prossimo articoloCosmi: “Le assenza non renderanno il Napoli meno temibile, anzi!”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


2 Commenti

  1. ke motivatore !!!!!!!!
    mi fa venire i brividi
    falli sudare la maglia ke indossano vale sangue (parlando sportivamente )
    avanti cosi ragazzi
    magnamce o livorn
    forza napoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here