De Laurentiis si gioca il futuro: Champions o Europa League?

15
36

Amletico Aurelio: "Essere o non essere da Champions, questo è il problema!"
Poco più di dieci giorni alla chiusura del mercato dove tra le big solo Inter, Milan, Roma, Napoli e Fiorentina hanno già provveduto a coprire lacune evidenziatesi in questa prima parte di campionato.
E se le milanesi fanno un campionato a parte, all’appello mancano altre dirette antagoniste degli azzurri: Juve, Genoa e Palermo, infatti, non hanno ancora operato significative movimentazioni ma che dovranno riequilibrare gli organici coerentemente agli obiettivi dichiarati, bianconeri in testa.
Ciò in considerazione che la crescita economica o la stabilizzazione dei risultati impone ai clubs di puntare al miglior piazzamento possibile in chiave europea per acquisire i maggiori introiti che ne deriverebbero, senza tralasciare la valorizzare del brand e la conseguente crescita del fatturato.
Il futuro del Napoli passa da qui, De Laurentiis lo sa benissimo e le chiavi del giocattolo sono saldamente tra le sue mani; dovrà solo decidere che dimensione e quale gradualità dare ai suoi investimenti in considerazione delle sue dichiarazioni alquanto ondivaghe delle ultime settimane.
La sua prima, lucida ed insistita riflessione, più volte rappresentata davanti ai microfoni dei media, è stata quella che avrebbe preferito per il cammino del Napoli un passaggio in Europa League, competizione che per budget è più coerente ai suoi investimenti ed ai programmi di crescita finanziari della società.
Un torneo, a suo parere, nel quale il Napoli farebbe la sua bella figura e che permetterebbe agli azzurri anche di accarezzare velleità da grande d’Europa. Vista però l’attuale classifica di campionato occupata dalla squadra, la Champions League deve avergli messo l’acquolina in bocca, lì si farebbe altro marketing e negli ultimi giorni sta accarezzando l’idea di tentare di investire in maniera più cospicua, ma senza fare follie, per puntare con più convinzione ad un piazzamento che gli aprirebbe direttamente le porte della più prestigiosa competizione europea.
E se da una parte Bigon poco credibilmente continua a gettare acqua sul fuoco affermando che non si prevedono più operazioni d’entrata per non alterare gli equilibri del gruppo, dall’altra continua a lavorare sotto traccia, tenendo in mano la lista della spesa. Più volte al giorno il presidente fa squillare il suo telefonino, aggiornamenti e valutazioni corrono repentine via etere, ma a fari spenti sonda il terreno per poter assestare ancora qualche colpo di una certa caratura da consegnare a Mazzarri entro fine mese.
Solo allora scopriremo se saranno legittimate le più intime aspirazioni della piazza che già da un po’ ha sollevato i piedi da terra, ma principalmente quelle di Hamsik, Lavezzi e Quagliarella che al maggiore impegno economico del presidente dovranno corrispondere il maggior impegno per agganciare la ribalta più adatta al loro stesso prestigio professionale.

Antonello Greco

15 Commenti

  1. Ritengo opportuno tornare sul mercato per acquisire un attaccante di 31-32 anni disposto a fare panchina e giocare qualche partita per sopperire alla carenza che abbiamo e che è uscita fuori con l’infortunio di Lavezzi.
    Qualcuno di forte che accetta 1 contratto di 1 anno e 1/2.
    Denis non è all’altezza, e Hoffer è da vendere IMMEDIATAMENTE !

  2. io onestamente punterei alla champions facendo gli investimenti adeguati….mal che vada se la juve si riprenderà e se la roma continuasse cosi almeno avremo la (quasi )certezza di entrare in europa league…

  3. alla redazione dico il tifoso e’ libero di pensare e dire come stanno le cose !!! oppure cestinate tutto quel che riguarda de laurentis !! altrimenti a cosa serve il vs sito se non raccogliete il pensiero dei tifosi.
    ho appena mandato una mia mail e’ la vedo cestinata l’altra volta avete detto che in maiuscolo non si scrive oggi quale giustificazione trovate?
    mi farebbe piacere avere una risposta!!!

    *Edit della Redazione – I termini volgari non sono ammessi nei commenti –

  4. credo di non aver usato termini volgari dicendo che il ns caro presidente ha fatto la passerella per tastare il consenso del suo operato forse non sa’ che noi tifosi non bastano cento come lui per farci prendere per il lato b!! cosi’ va bene!!! ho anche detto garbatamente che i tifosi aspettano i campioni basta con le chiacchiere bla bla bla altrimenti passi la mano, questa squadra con denis e hoffer non va da nessuna parte .

  5. x Alberto
    condivido le tue idee su Delaurentis-aggiungo che mi da fastidio il suo continuo mettersi in evidenza . le sue continue frottole e detto tra noi -ritengo che come tutti i padri padroni sia un grande avaro.Purtroppo ce lo dobbiamo cuccare per forza perchè all’orizzonte non c’è nessuno.Infine c’è da dire che obbiettivamente c’è da tenere conto seriamente dei bilanci,quindi è da valutare se conviene alla società una europa ligue o una champions.Per quest’ultima occorre cambiare i ns,attuali calciatori in campioni veri.Io sono per la politica dei piccoli passi.

  6. Insomma il Napoli ha solo rallentato un pò per rifiatare, non si é neanche fermato, la classifica si muove e i risultati sono positivi. Eppure su tutti i siti leggo critiche, presagi oscuri, giocatori diffamati…Ma cosa é successo alla tifoseria napoletana? Sará forse il cambio generazionale oppure sono proprio cambiati i tempi? Non vi state bene De Laurentis perchè è antipatico, bene guardatevi attorno: Zamparini, Lotito, Cellini, vi basta? Non voglio essere polemico però é facile tifare quando si vince, se é così basta scegliere una milanese, noi siamo fieramente comprimari…nuje simme do sud!!!!

  7. Ritengo che il Napoli non sia ancora in grado di lottare per il 4o posto…spero di sbagliarmi ovviamente ma ancora non siamo ai livelli di Roma e Fiorentina (le nostre avversarie in “seconda fascia”)…firmerei subito per l’Europa League che già è un grandissimo traguardo ma forse uno o due acquisti anche andrebbero fatti per essere sicuri…
    P.S. De Laurentiis non si tocca!…erano anni che non stavamo in quelle posizioni e dobbiamo ringraziarlo solamente…poi io non credo sia avaro…

  8. Sono d’accordo col mio omonimo non siate ingratati. abbiamo un grande presidente che non sara’ perfetto….ma vi siete guardati intorno?
    Stiamo vicini alla societa’ sempre anhe quando le cose adranno meno bene
    solo cosi’ si crsce.

  9. A roma si dice “So tutti gay col “lato b” degli altri!” (Spero che detta così sia pubblicabile…).
    Dedicata a tutti quelli che criticano. Compratevi la squadra, mettete voi i soldi in prima persona e poi iniziate a criticare…..mah!

  10. Ragazzi nn litigate!!…permettetemi un commento..si parla di preferire l’europa league un torneo, a parere di de laurentiis, nel quale il Napoli farebbe la sua bella figura e che permetterebbe agli azzurri anche di accarezzare velleità da grande d’Europa..ahahaha…tali affermaz dimostrano che il nostro presidente capisce poco di calcio perkè l’europa league ricordo, ospita anche le squadre uscite dalla champions, quindi nn è la vecchia coppa uefa,assolutamente!…son cmq squadre attrezzatissime …quindi presidè devi comprare per puntare alla champions ,perkè mal che vada si potrebbe finire in europa league avendo a quel punto anche una squadra competitiva…ma se nn compri c’è il rischio di puntare all’europa league per finire fuori dalle competizionei europee,altro che conti senza l’oste…finirem a guardare di nuovo l’europa dalla tv!!!!!!!!!…riflettete gente!!

  11. Io sono convinto che il 90% del mercato lo si fa a Giugno. A Gennaio a parte qualche rarissimo caso, trovi solo qualche pedina di seconda fascia,che potrebbe tornare utile se hai mezza squadra infortunata.Ma difficilmente trovi calciatori di alto livello.Speriamo di piazzarci per l’europa ed a Giugno un altro grande mercato per confermarci l’anno prossimo!
    FORZA NAPOLI!

  12. cara redazione ma de laurentiis vi paga forse x nn far mettere commenti contro di lui? la mia critica è costruttiva e solo x il bene del napoli…pubblicate i miei commenti!

LASCIA UN COMMENTO