Di Marzio (giornalista): “La Lazio vuole Zuniga ma il Napoli non tratta il prestito”

2
18

Il giornalista di Sky, Gianluca Di Marzio, intervenendo ai microfoni di Radio Marte, ha fatto il punto sul calciomercato del Napoli, svelando alcuni retroscena. Di seguito la sintesi delle sue dichiarazioni a cura di Napolisoccer.NET: “La Lazio ha offerto al Napoli 300mila euro più Zauri per ottenere il prestito, fino a giugno, di Zuniga. Il Napoli ha fatto sapere di non essere interessato alla trattativa anche se a Mazzarri non dispiacerebbe poter contare su Zauri. Di certo il procuratore del giocatore, Calleri, preme affinchè il suo assistito possa giocare con continuità altrove, visto che a Napoli non trova spazio. De Agostini? C’è stato un tentativo del Napoli e Cigarini doveva essere inserito nell’affare come contropartita tecnica, ma l’Udinese pare abbia deciso di tenersi il giocatore e non cederlo a gennaio. Inoltre, Cigarini, inizialmente intenzionato ad andar via, dopo un chiarimento con Mazzarri, pare abbia deciso di restare al Napoli. L’alternativa, nel caso dovesse essere ceduto, potrebbe prevedere il ritorno di Blasi. Al Napoli piace molto anche Inler, da acquistare per la prossima stagione Al momento non c’è nessun accordo con l’Udinese ma credo che la trattativa ci sarà anche se lunga e laboriosa”.

Redazione Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteDe Sanctis, l’Italia dopo l’Europa
Prossimo articoloDe Laurentiis blinda anche Hamsik?
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

2 Commenti

  1. Per favore, Blasi no! E’ solo muscoli, anche se ha molta energia, ma poca visione di gioco! Ci vuole uno col cervello che governa la monovra a centro campo e sa trovare l’uomo smarcato con un passaggio “umano”. Di portatori d’acqua che non sanno però cosa fare col pallone ce ne sono abbastanza.

LASCIA UN COMMENTO