Teppisti divellono un tornello lanciandone i pezzi dagli spalti. Sei le persone ferite

6
21

Secondo quando si apprende da una nota dell’ANSA, prima dell’inizio del posticipo di serie A, Napoli-Palermo, davanti all’ingresso della Curva A dello stadio San Paolo, ci sono stati attimi di tensione fra tifosi partenopei, agenti di Polizia e steward. Un gruppo di tifosi azzurri, in particolare, ha divelto uno dei tornelli che regolano l’ingresso all’impianto, smontandolo in vari pezzi, con i quali poi sono entrati allo stadio forzando i controlli. Dalle gradinate gli stessi tifosi hanno poi lanciato i pezzi del tornello addosso a poliziotti e steward. Secondo quanto reso noto dalla Questura di Napoli, sono sei le persone rimaste ferite: tre agenti di Polizia del commissariato San Paolo e tre steward. I sei sono stati portati in ospedale e i medici hanno diagnosticato loro prognosi dai quattro agli otto giorni. Alcuni sarebbero stati colpiti alla testa, riportando lievi traumi cranici. La situazione e’ tornata tranquilla col fischio d’inizio dell’incontro.
Redazione NapoliSoccer.NET

6 Commenti

  1. Ci hanno rotto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! e le forze dell’ordine quando smontavano i tornelli???????? Dovevano bloccarli subito con le forza e sbatterli dentro!!!! Così si evitavano ripercussioni sgradevoli da parte di queste sporche munnezze disumane che non sono niente. A me sembrano atti premedidati!!!!!! Ma li hanno individuati??? FORZA NAPOLI Meritiamo rispetto Allontaniamo questa immondizia indegna che non meritano di essere nati in questa città

  2. quella solita e numerosa marmaglia che ci fa vergognare in tutto il paese.Non vado più allo stadio da anni per colpa loro.Poi si lamentono che la Casms prende provvedimenti,adesso li avete visti con i vostri occhi che teppaglia va allo stadio……..Tutti quelli che preferiscono pagare Mediaset e Sky hanno avuto il mio stesso pensiero – troppo disagevole il s,paolo-pochi tornelli – parcheggio introvabile-metro limitate -e marmaglia a non finire………ditemi voi se conviene andare al s,paolo.

  3. Ma leggo tutto questi episodi e vedo che c’è sempre una cosa che li accomuna: sono persone facilmente identificabili! Cioè uno per smontare un tornello ci mette un pò ed è facile preda delle forze dell’ordine. Lo stesso per i laser..il bambino imbecille con il padre idiota si vedono chiaramente in una ripresa di mediaset. Conclusione: sono persone facilmente identificabili e perseguibili penalmente com’è giusto che sia!! Perchè non si fa nulla? perchè per 20 animali bestie dobbiamo rovinarci una festa? Noi tifosi veri stiamo dando grandissimi esempi di civiltà… ELIMINIAMO LA FECCIA DAGLI STADI!!

  4. Il sogno é quello di poter andare allo stadio e portarci i figli senza metterne a repentaglio l’incolumità. È troppo? Finchè ci saranno questi animali in giro per l’Italia (purtroppo non accade solo a Napoli) pare proprio di si. Paghiamo (noi contribuenti) cifre incredibili per lo stato di guerra che bisogna armare ogni domenica, tutto per una festa alla quale non possiamo partecipare. A noi la TV, agli animali gli spalti! I gruppi organizzatri hanno tutti nomi altisonanti e si credono dei duri, ma sono solo dei poveretti che sfogano le loro frustrazioni, nascondendosi vigliaccamente dietro una bandiera. Fossero capaci almeno di fare lo stesso per i tanti problemi, veri, che affliggono la nostra città, avrebbero un pò della mia stima…

LASCIA UN COMMENTO