Attilio Lombardo: “Maggio sta riportando alla ribalta il ruolo di ala destra”

0
54

"Cassano e Pazzini hanno dimostrato una grande intesa ma Vialli e Mancini erano dei grandi leader"
Nel corso di Napoli in vantaggio, programma sportivo ideato e condotto da Marcello Pelillo e Claudio Zelli, in onda ogni sabato dalle 11 alle 12.30 su Radio Amore, è intervenuto l’ex centrocampista della Sampdoria, Attilio Lombardo. Ecco alcuni passaggi dell’intervista: “Napoli- Sampdoria? Le aspettative sono notevoli, soprattutto, per gli undici risultati utili consecutivi del Napoli. I blucerchiati, invece, dopo un inizio brillante, ora attraversano un periodo di difficoltà. Il Napoli ha ritrovato entusiasmo e motivazioni, oltretutto, il club di De Laurentiis è dotato di giocatori importanti che sono in grande forma, quindi credo che gli azzurri siano favoriti. Maggio? Lo conosco bene perché l’ho ammirato negli anni trascorsi a Genova. E’ uno di quei giocatori, come Marchionni, che stanno riportando alla ribalta il ruolo di ala destra che sembrava in via di estinzione. Mancini e Vialli ricordano Cassano e Pazzini? Si sono fatti molti paragoni, ma credo ci siano delle differenze. Certo, Cassano e Pazzini hanno dimostrato di avere una grande intesa, come la coppia dello scudetto blucerchiato, ma Vialli e Mancini erano dei grandi leader, loro invece ancora non lo sono. La Juventus è in crisi? Ha vinto a Parma, ma non ha convinto. Certo, indubbiamente vincere contro una squadra in grande forma come i gialloblu, rappresenta una grossa iniezione di fiducia. Tuttavia, non credo che i bianconeri abbiano ancora superato il periodo di crisi. Il Napoli? Se continua così sulle ali dell’entusiasmo, escluse Milan, Juve ed Inter può giocarsela con tutte. La sfida di Coppa Italia tra Juve e Napoli? Le partite di Coppa Italia sono sempre march indecifrabili, ma è una sfida importante e credo che entrambe le squadre vorranno passare il turno”.
Redazione NapoliSoccer.NET



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here