Mazzarri: “Bisogna rimanere umili tenendo a freno gli entusiasmi”

0
41

Walter Mazzarri, allenatore del Napoli, ha rilasciato una intervista al quotidiano genovese Corriere Mercantile, il tecnico azzurro cerca di tener a bada gli entusiasmi, poi analizza la gara con la Samp: "Domenica sarà una partita difficile. Insidiosa, complicata. La Sampdoria è una squadra tosta. Di quelle che sanno farti male. E io lo so bene. Ha dei talenti che possono risolvere in qualsiasi momento la partita. Sapete bene di chi parlo. Cassano, Pazzini. E lo stesso Palombo. Li conosco bene. So perfettamente quanto possano essere pericolosi. Sarà importante non concedere loro il minimo spazio. Non perdere la concentrazione neppure per una frazione di secondo. Perché ad uno come Antonio può bastare per cambiare la rotta di un match. Sono allenati da un tecnico bravissimo. Conosco bene anche Gigi DelNeri, conosco la meticolosità con cui prepara le partite. Avrà in mente qualche trappola, ci scommetto. Troveremo le contromisure, ma l´importante sarà imporre il nostro gioco. L’entusiasmo dell’ambiente che ci circonda è enorme. Stiamo andando forte, meglio delle previsioni. C´è grande emozione, ottimismo. Ma il mio Napoli non deve farsi coinvolgere. Sarebbe un errore madornale. Dobbiamo restare umili. E concentrati. I giornalisti napoletani mi hanno chiesto se questi siano i momenti piú belli della mia carriera. Certo, gli azzurri vanno forte: siamo quarti, in piena zona Champions, a Bergamo abbiamo letto benissimo la partita. Con la Sampdoria ci siamo tolti delle grandi soddisfazioni. Credo di avere ottenuto il massimo. E di aver lasciato un buon ricordo, a Genova. DelNeri sta facendo benissimo. Da parte mia, sono stato un professionista fino all’ultimo. E´ vero, a Napoli le prospettive sono altre. Ma è sempre tutto relativo alle ambizioni di un club. E al materiale a disposizione".
Redazione NapoliSoccer.Net
 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here