Maradona, orecchino messo all’asta

0
13

Andrà all’asta il 14 gennaio l’orecchino di Diego Armando Maradona sequestrato il 18 settembre scorso da Equitalia Trentino Alto Adige in collaborazione con la Gdf, mentre l’ex campione si trovava a Merano. La base d’asta, che si terrà probabilmente a Bolzano, partirà da circa 4000 euro. L’Erario vanta un credito nei confronti dell’ex calciatore di 37 milioni.

Sono iniziati negli anni ’80 i guai di Maradona con il fisco italiano. Il "Pibe de Oro" giocava ancora nel Napoli quando accumulò un ingente debito con l’erario non pagando l’Irpef. Dell’attuale importo contestato di 37 milioni 24,5 sono per interessi di mora. La cifra è stata sancita dalla Corte di Cassazione dopo una serie di ricorsi del calciatore.

I soggiorni di Maradona in Italia sono stati costellati da una serie di grane con il fisco. Nel ’91 i funzionari della Guardia di Finanza attesero l’ex campione all’aeroporto di Fiumicino per notificargli la cartella esattoriale. Nel 2005 gli venne pignorata parte dei 78.500 euro ricevuti come cachet per la sua partecipazione alla trasmissione "Ballando con le stelle". Per recuperare questa somma il fisco si rivalse sulla Società Ballandi Entertainment di Bologna che gestiva l’immagine dell’ex campione. In seguito all’intervento dell’erario lo sportivo abbandonò le successive puntate della trasmissione condotta da Milly Carlucci sostenendo che i medici gli avevano sconsigliato di viaggiare.

L’anno dopo nel 2006, in occasione della partecipazione ad una partita di beneficenza nel nostro Paese gli vennero pignorati due rolex d’oro del valore di circa 11.000 euro. Nel 2009, infine, il sequestro dell’orecchino di brillanti mentre Maradona trascorreva un periodo di riposo nell’esclu.sivo centro benessere di Henri Chenot a Merano.

Fonte: TGCOM

Condividi
Articolo precedenteRiver in difficoltà, Navarro si lamenta
Prossimo articoloGarics: “Ci prepareremo al meglio per affrontare il Napoli”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO