Rinaudo: “Felice di essere qui, abbiamo grandi ambizioni”

0
53

Il difensore azzurro, Leandro Rinaudo, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa, ai microfoni di Radio Marte. Di seguito la sintesi dell’intervista a cura di Napolisoccer.NET.
Leo, a Bergamo è un battesimo del fuoco per questo 2010…
"Sì, sappiamo che è un campo durissimo e che avremo un avversario difficile per qualità e tradizione. Non abbiamo mai fatto risultato negli ultim anni e speriamo di invertire la tendenza. Siamo consapevoli dell’importanza del match e ci siamo preparati in questi giorni con scrupolo ed attenzione. Avvertiamo un certo clima anche in città e sappiamo che i tifosi ci tengono tanto a sfatare il tabù di Bergamo. Ma noi ci teniamo quanto loro e vogliamo dimostrarlo in campo".
Come vi siete preparati durante le feste?
"Beh, ci stiamo allenando benissimo, siamo tutti nel giusto peso forma e la condizione è buona per tutti. Abbiamo lavorato con massima attenzione perché vorremmo proseguire sulla strada intrepresa e allacciare subito il filo positivo con il finale di 2009. A Bergamo avremo un avversario temibile e molto carico e noi dobbiamo essere all’altezza".
In città si sogna l’Europa. Cosa vi sentite di dire ai tifosi?
"Che il sogno europeo è anche dentro di noi. La gente ci conferisce un entusiasmo straordinario ma noi dobbiamo restare con i piedi per terra e guardare alla partita che verrà. Ragioniamo quotidianamente preparandoci partita per partita. Il cammino è lungo e l’obiettivo è quello di dare continuità ai risultati".
Cosa chiede Rinaudo al 2010?
"Personalmente tanta salute. Sotto il profilo calcistico mi piacerebbe raggiungere un obiettivo importante con il Napoli. Sono felice di essere qui, sto bene e sento la fiducia del tecnico e dell’ambiente. Sono felicissimo di giocare in una città così passionale ed in una Società ambiziosa. Questo per me è già un gran traguardo e spero di poter continuare a lungo a giocare con questa maglia".

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: sscnapoli.it

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here