Vigliotti: “Il Napoli ha l’anima del suo tecnico”

0
48

Nel corso di "Napoli in vantaggio", programma sportivo  in onda su Radio Amore, è intervenuto il collega Gianluca Vigliotti. Ecco alcuni passaggi dell’intervista, sintetizzati da Napolisoccer.NET: “La trasferta di Bergamo? Gara difficile, molto tosta, non ci poteva capitare avversario peggiore. L’Atalanta ha concentrato tutti gli sforzi durante la vacanza natalizia per preparare questa partita. Alla luce del rinvio della gara con il Bologna, ora si trova sul fondo della classifica. Conte vorrà fare bene e Bergamo è un campo maledetto. Però, di contro, c’è questo Napoli “Mazzarriano”che ha l’anima richiesta dal tecnico”. Sulle dichiarazioni di Mazzarri in merito al rendimento del Napoli difficile da ripetere il collega ha dichiarato: “Sono d’accordo con il mister, i momenti difficili non ce li auguriamo mai, però, potrebbero comunque arrivare e non dobbiamo dimenticare cosa ha fatto il Napoli fino ad ora. Bisogna ricordare dov’era il Napoli prima e dove si trova oggi, con le vittorie epiche come quelle contro la Juventus. Mazzarri è uno che non vuole perdere nemmeno a tresette con gli amici, vuole vincerle tutte, è un martello a Castelvolturno, è concentrato sull’Atalanta”. Sulle voci di mercato riguardanti Hamsik e Ledesma, Vigliotti ha aggiunto: “Purtroppo sul mercato non siamo soli. Ledesma potrebbe essere acquistato a prescindere da Hamsik. Se il Barcellona dovesse veramente offrire un cifra sui 50 milioni per Hamsik, non vorrei essere nei panni di De Laurentiis. Il talento slovacco ha un valore europeo, per non dire mondiale, assoluto. Certo, Il Barcellona è uno tra i maggiori club del calcio mondiale. Vediamo cosa succede, il Milan ha venduto Kakà, il Manchester Cristiano Ronaldo… Intanto, a sinistra Modesto è arrivato, a centrocampo qualcosa deve essere fatta. La conferenza stampa di Mazzarri è stata maestra, se non possiamo prendere gli Hamsik di turno, bisogna intervenire chirurgicamente. E’ difficile andare ad intaccare i meccanismi e gli equilibri di una squadra che ha dato grandi soddisfazioni ai tifosi. Certo, non potrà restare tutto sulle spalle di Gargano e Pazienza e bisogna vedere cosa succederà con Cigarini, che è abbastanza appetito da qualche altra squadra e non rientra in questa situazione tattica di Mazzarri, credo che qualcosa accadrà. Toni e Suazo? Credo che siano strategie, su Suazo non credo che il Genoa si sia rinforzato”.

Redazione NapoliSoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteSale la tensione…Atalanta contestata!!
Prossimo articoloSavoldi: “A Bergamo sarà dura per il Napoli”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here