Iezzo: “Juliano ha offeso me e la mia professionalità”

4
46

Marino: "Iezzo ha alle spalle una carriera onorabile e rispettabile".
Juliano e Iezzo a muso duro – Le insinuazioni di Antonio Juliano, la rabbia di Gennaro Iezzo. Ha cominciato ieri l’ex dirigente e giocatore del Napoli, insinuando il dubbio, in una trasmissione andata in onda su una tv locale, che il portiere azzurro avesse tentato di far pareggiare il Parma nel finale della gara di domenica scorsa al Tardini. Parole alle quali oggi ha replicato duramente Iezzo: "Juliano ha offeso la mia lealtà e la mia professionalità -ha detto- ha insinuato una cosa assurda. Sono affermazioni pericolose, possono dar vita a giochi rischiosi anche nelle tifoserie. Ho dato mandato al mio legale di sporgere querela nei confronti di Juliano. Questi attacchi sono rivolti a me, ma forse soprattutto alla società. Forse a qualcuno non va bene che il Napoli stia crescendo. Le eventuali scuse di Juliano? Non lo so, l’allusione è gravissima, si è messa in discussione la mia lealtà sportiva, non penso che mi fermero’ con le scuse. E’ un ex giocatore del Napoli, è stato una bandiera… Non so perché abbia detto quelle cose, forse ai suoi tempi si agiva cosi’". Sul caso è intervenuto anche Pierpaolo Marino, presente alla conferenza stampa indetta oggi presso il Centro sportivo di Castelvolturno: "Iezzo ha alle spalle una carriera onorabile e rispettabile, questa è la seconda volta che il ragazzo viene qui per chiarire delle cose particolari (la
prima servì a smentire le voci di un suo presunto litigio con Domizzi, ndr), ma in entrambe le circostanze il tutto non è partito dai tifosi, che invece lo amano. Ricordiamoci che Iezzo è venuto a Napoli, in serie C, rinunciando a un posto da titolare in A, e questo la dice lunga. Spiace per Juliano, che è un pezzo di storia del Napoli, ma è normale che i giocatori, che sono uomini e hanno sangue nelle vene, reagiscano. Questi episodi rappresentano degli attacchi continui anche alla società, che in questi anni ha fatto da carta assorbente a tutte le critiche, che sono state tante e sono arrivate da tutte le direzioni. La nostra forza però è stata sempre quella di avere il pubblico dalla nostra parte. Di certo creare polemiche sui giocatori significa indirettamente far danno anche alla società. Io dico che il Napoli a Parma ha fatto la partita dell’onestà e della regolarità, hanno sbagliato i gialloblu a metterla sul piano della rissa. E non dimentichiamo che l’altra domenica sono stati gli stessi tifosi azzurri a chiedere un finale di stagione importante. Sono orgoglioso che la squadra abbia risposto in questo modo. E non vedo perché qualcuno si meravigli di tutto ciò. Infine, la vittoria di Parma ci ha messi in corsa per l’Uefa, senza dimenticare l’Intertoto, che è un’opzione sulla quale dobbiamo meditare con calma".
Fonte: SkySport

4 Commenti

  1. grande Iezzo, nonostante l’errore… questa stagione non è andata per il verso giusto ma spero che tu riesca a tornare il gran portiere che sei.

    Vorrei tanto vedere Navarro, però.

  2. Juliano ha detto solo quello che tutti pensano ma nessuno ha il coraggio di dire.Siamo tutti falsi moralisti,basta rivedere le immagini per capire che Iezzo prima si fa scappare il pallone e poi non mette neanche il piede per impedire che la palla vada a Lucarelli.Siamo tutti verginelle.

  3. iezzo l’ ho sempre stimato , ma gioco a calcio ed anche se a livello amatoriale sono portiere , domenica a Parma iezzo dopo aver perso il pallone ha avuto un tempo di reazione infinito . Quindi non volendo pensar male, devo credere che a livello fisico sia a terra xche’ va bene non riuscire a bloccare il pallone ma dopo devi tuffarti come un dannato per recuperarlo e non allungare piano piano la gambina alla Carla Fracci.

LASCIA UN COMMENTO