Bigon: “Stiamo lavorando su più fronti, una trattativa è quasi conclusa”

15
65

"La priorità è quella di sfoltire la rosa"
"Modesto è un ragazzo eccezionale"
Il direttore sportivo del Napoli, Riccardo Bigon, ha affidato ai microfoni di Marte Sport Live su Radio Marte, gli auguri di fine anno e un annuncio importante sulle operazioni di mercato che il club sta per effettuare a gennaio: "La vittoria con la Juve è stato un crocevia importante per il nuovo corso; ha comportato la presa di coscienza che la nostra squadra ha dei valori e può arrivare lontano. Come soddisfazione personale viene subito dopo la nascita della mia primogenita Ludovica".
"Il mercato? Stiamo lavorando su più fronti – ha ammesso Bigon – per raggiungere alcuni obiettivi, tuttavia saremo oculati nelle scelte per non rovinare un meccanismo che sta prendendo forma in maniera positiva. Al momento siamo alla finestra pronti ad approfittare di un’occasione propizia nei prossimi trenta giorni. Se son rose fioriranno, anche se, devo dire, che la nostra rosa è affiatata ed è in grado di dare soddisfazioni ai nostri tifosi anche senza modifiche; c’è gente che lavora e ottiene risultati, tutti i nostri calciatori sono rientrati dalle feste in piena forma e nel rispetto dei programmi dello staff tecnico. La nostra priorità, oggi, è quella di sfoltire la rosa e guardare a ciò che il mercato offre, cercando di chiudere il prima possibile le operazioni alla nostra portata. In questo momento abbiamo degli accordi con alcune società per più di un giocatore, poi vedremo quale chiudere anche in base a tante altre situazioni".
Possiamo dire che il Napoli ha almeno un giocatore già in pugno?
"Premesso che per me gli affari si concludono quando vengono apposte le firme sui contratti – osserva Bigon – posso affermare che una trattativa è praticamente quasi conclusa. Se si tratta di Modesto? Ciccio è un ragazzo eccezionale, un ragazzo vecchia maniera, attaccato alla famiglia e di lui non si può che dire un gran bene. Il nostro rapporto è molto solido; a prescindere da come finirà, Modesto sarà sempre un amico".
Redazione NapoliSoccer.NET

Commenta il calcio mercato del Napoli sul FORUM di NapoliSoccer.NET



15 Commenti

  1. Speriamo che sia davvero una campagna di rafforzamento e non di indebolimento come temo. In nomi in giro sono effettivamente molti ma poco adatti, almeno per il girone di ritorno, al Napoli.
    Anche se fuori luogo, desidero fare delle domanda al salvatore della patria (si fa per dire):Caro Mazzarri è vero che i registi non ti piacciano? perchè ritieni essere tu il vero regista, seppure a bordo campo? Ma quando le idee sono annebbiate e ed il tuo vocione diventa debole e confuso chi porterà la squadra alla vittoria? Se sei davverro un grande allenatore istruisci bene il Cigarini e lancelo tra i titolari. Non ti pentirai

  2. Mazzarri non ha un solo giocatore ne ha 25 e chi non e in forma non gioca.POI NON COMINCIAMMO A ROMPERE I CO………NI!….mazzarri sa kuello che fa come dela.modesto per contini MAI.

  3. Modesto è un tuo amico? Cominciamo a chiamare gli amici? Questo non mi sta bene, non si costruisce niente di buono pensando alle amicizie e non ai valori. Questo dell’amico non l’ho capita.

  4. Modesto e’ un giocatore che ha fatto bene in questo campionato ma credo che l’obbiettivo del Napoli sia D’agostino…credo che il Napoli stia costruendo per l’europa ed abbia bisogno di giocatori esperti e di spessore. Fa male Bigon a introdurre aspetti personali in una fase di mercato..ma forse era un fuoripista.

  5. La Roma inguaiata di debiti prende Toni e forse Dossena,l’ Inter Pandev
    la Lazietta sull’orlo del fallimento Floccari,il Genova Maxi Rodriguez e noi
    con un bilancio sano ed in attivo forse prenderemo in prestito il grande
    amico di Bigon ,giocatore di fama mondiale, MODESTO.
    Complimenti !!

  6. Vittime dei confratelli l’acerbissimo Bigon ed il fortunato discreto Mazzarri i quali per paura portano per le ambiioni Europee del NApoli amichetti che seguono senza indugi i detami dei 2,Modesto panchinaro del Genoa preferito a DOSSENA,o anche al giovane Rubin,incapacità di valutare 12 ml di calciatore poichè regista puro,ma DELA sirende conto cosa sta succedendo,almeno riportate Blasi con un D’Agostino o Ledesma senza toccare il Ciga così come Zuniga,per ultimo 18 giocatori sono pochi,si scassa uno è la fine.Presidente apri gli occhi.

  7. calma ragazzi calma! la politica del DELA è la formula del prestito, non si priva dei pezzi pregiati. ….e poi x chi spara a zero….ci si è forse dimenticato la serie “da 10 in pagella” delle partite di Modesto ad inizio campionato? (compreso il gol al Napoli), per poi essere messo in disparte dal tecnico chissà x quale motivo. Calma e fiducia nel tecnico e nel “Capo”.

  8. Alfredo ma davvero non lo sai che le squadre piu’ protette dal palazzo del calcio , sono quelle piu’ indebitate? inter, milan roma e lazio hanno debiti di centinaia di milioni, ma non falliscono mai anzi non le fanno fallire se no fallisce il calcio italiano e le quotazioni in borsa….signori prima di scrivere informatevi. Lo sport calcio non e’ piu’ sport ma speriamo che persone come aurelio riescano a liberarsi di questo cancro che c’e’ alla federazione.

  9. Sergio lo so bene e non dico che dovremmo indebitarci anche noi ma una societa’ come la nostra con il bacino di utenza che ha ,con la marea di tifosi sparsi in tutto il mondo non puo’ sempre puntare alle giovani promesse o su modesti/o gicatori per salvaguardare sempre il bilancio.
    Per vincere qualcosa ci vogliono i campioni con alti ingaggi , se vogliamo competere a certi livelli.altrimenti dicamocelo chiaro che il nostro obbiettivo
    e la meta’ classifica con al massimo aspirazione uefa e non ci prendiamo
    in giro con discorsi da champion ‘s .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here