Il panteron si fa male, comincia il fantattaccante

5
130

Il Panteron cade, brutto infortunio, comincia l’incubo di Edy Reja. Sembrerebbe essere questo l’ultimo titolo del film di Aurelio De Laurentiis, si perchè Zalayeta, il protagonista non potrà prendere parte al copione di questo intenso fine di campionato. Il tecnico goriziano lo ha letteralmente preso a battesimo, per lui l’uruguagio è indispensabile nell’undici azzurro, tutti ricordiamo la frase ormai divenuta celebre del tecnico friuliano: "Zalayeta in campo anche al 70% della condizione". Della serie: non si tocca. Ma adesso non c’è tempo per piangere e bisogna subito dare gloria all’arciere azzurro, Manu Calaiò. Si perchè è arrivato il momento di esplodere, è giunto l’attimo che ti porta nell’Olimpo del calcio, se sei bravo a sfruttare le opportunità. Il fantattaccante è cominciato, molti vedono favorito il pampa nella sfida contro la vecchia signora, ma Calaiò scalpita, vuole essere in campo, vuole consacrarsi. Il palermitano merita sicuramente un altro bagno di fiducia dal tecnico friuliano, chissà se giocherà lui, intanto però nel film di Reja, speriamo non sia stata tagliata la magica doppietta di Livorno.
Umberto Russo



5 Commenti

  1. Vuole consacrarsi di che scusa…?Ha fatto due goals di testa e nulla più. Di piede non riesce MAI ad essere determinante e si produce solo in stupidi tacchi etc.
    Caro Umberto Russo, tu,forse accecato dall’amore per quel calciatore mediocre che è Calaiò ti sei messo le fette di prosciutto sugli occhi e, prendendo al volo l’occasione dell’infortunio a Zalayeta,lo citi appena, senza nemmeno scrivere una riga sul panteron e sulle grosse difficoltà che avrà in campionato il Napoli, bensì te ne freghi e dai per scontata la chiamata di Calaiò e la sua riscossa.
    Fai una cosa caro amico,sii più obiettivo!
    Ciao

  2. Caro Salsero, sicuramente Zalayeta è importante nell’economia della squadra, bravo nel tenere palla e far salire la squadra, ma fatto sta che tra Sosa e Calaiò, preferisco mille volte Calaiò, del resto a Livorno chi ci ha regalato i tre punti? Diamo un’opportunità a Calaiò, che merita, che Zalayeta sia importante non c’è dubbio, ma adesso che è infortunato deve giocare Emanuele, secondo il mio modesto parere, tutto qua.

  3. io a torino giocherei cn lavezzi davanti…….e bogliacino e hamsik che facevano il lavoro di mancini e perrotta nella roma……però un bel dubbio……lavezzi è capace di far il 40% di quello che è il gioco di totti? se fosse così……nn ci penserei……….però mi sa mi sa che nn lo sapremo mai……cmq meglio calaiò che sosa mille volte…….poi aggiungo…..x l’anno prossimo caro presidente……..x lottare x qualcosa d’importante bisogna aver sostituti affermati……xkè questa situazione nn dovrà capitare mai +…….3 attaccanti lavezzi sosa e calaiò…..e k stamm in serie b!

  4. Sono d’accordo con Salsero, Russo quando parla di Calaiò lo fa senza obiettività. Penso anche io che ora veramente si fa dura senza il Panteron. Spero che Calaiò mi smentisca e che ci regali tanti gol per questo finale di campionato, ma a giudicare da tacchi e tacchetti e dalla dimostrata incapacità di tenere palla e far salire la squadra mi sembra che partiamo con il piede sbagliato. Comunque mi auguro che Reja lo faccia giocare da prima punta altrimenti veramente avremo un uomo in meno….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here