De Sanctis: “Chiudiamo bene il 2009 e puntiamo all’Europa”

0
22

"Vogliamo chiudere bene il 2009". Morgan De Sanctis oltre ad essere la voce dell’esperienza è anche una delle espressioni più autentiche dello spogliatoio. Il portiere azzurro esprime serenità e saggezza prima dell’ultimo match dell’anno.
 

Morgan, si chiude il 2009 col Chievo…
"Eh, ormai è destino che il Napoli incontri le squadre più in forma del momento. Prima il Parma, poi il Bari, poi il Cagliari ed adesso il Chievo. Certamente sono in un periodo di grande salute e grande fiducia. Ci vossà un grande Napoli ma metteremo anima e corpo perché ci teniamo a salutare il pubblico con una bella prestazione".
 

Fine anno, si impine un primo bilancio. Il Napoli ha la classifica giusta?
"Beh, bisogna guardare le cose con equilibrio. Per come abbiamo iniziato probabilmente questa è una classifica molto buona, ma allo stesso tempo per ciò che stiamo mostrando negli ultimi tempi, forse ci manca qualche punto. Comunque siamo in buona posizione e ciò che conterà da adesso in poi è dare continuità al nostro gioco".
 

Dopo Cagliari che sensazioni avete avuto?
"Devo dire che alla fine della partita, a caldo, c’era un clima strano negli spogliatoi. Stavamo comandando la partita, vincevamo 2-0 e ci hanno rimontato. però siamo stati straordinari a pareggiare in quel clima. Quindi ci sono sicuramente sensazioni contrastanti ma ciò che resta è che siamo riusciti a raddrizzare una partita che volgeva male. D’altro canto molte volte abbiamo sorpassato noi nei minuti finali. Nel calcio ci può stare".
 

Il Presidente vi ha chiesto l’Europa…
"Ha ragione il Presidente a puntare ad alti obiettivi. personalmente io credo che attualmente siamo tra le squadre che possono ambire a traguardi importanti. Però penso che siamo di fronte ad una classifica equilibrata che sono certo si manterrà così fino in primavera. Noi puntiamo a rimanere nel novero delle squadre candidate ad un posto in Europa, poi negli ultimi mesi faremo i conti".
 

Parliamo di te. I tuoi primi mesi a Napoli…
"Bellissimo. Mi piace tantissimo questa città. Chi mi conosce sa che ho sempre sognato questa maglia. Io sono abruzzese, da piccolo giocavo e tifavo per quel Napoli meraviglioso. L’amore mi è rimasto dentro e quest’estate il mio desiderio è stato coronato. Napoli è una città unica con una platea con grande passionalità. Sono davvero felice di essere qui".
 

Desideri per l’anno nuovo: il Mondiale su tutti?
"No, principalmente voglio fare cose importanti in questa stagione. Il Mondiale passa per le sorti del Napoli. Se riusciamo ad imporci, come speriamo tutti, quale realtà del calcio italiano, allora tutto sarà naturale. In Sudafrica spero di esserci ma d’altro canto mister Lippi mi ha sempre tenuto in considerazione sin dal suo primo mandato e questo mi gratifica tanto".
Redazione NapoliSoccer.NET – fonte: sscnapoli.it
 

LASCIA UN COMMENTO