Cagliari-Napoli tra laser, comportamenti scorretti e soliti cori razzisti

20
72

Oggi pomeriggio a Cagliari è successo di tutto sia dentro che fuori il rettangolo di gioco. Non sono bastati sei gol a rendere "elettrizzante" la serata ricca di colpi di scena, di rimonte e controsorpassi. Sono successi fatti incresciosi che chissà se troveranno risalto sui media nazionali.
Per tutta la gara specie nel primo tempo il portiere del Napoli, De Sanctis, si era lamentato con l’arbitro per quel che sta diventando un malcostume generale in quasi tutti gli stadi europei, San Paolo non escluso: i laser. De Sanctis più volte ha ritardato di qualche secondo la ripresa del gioco perchè disturbato dai laser puntati in faccia e negli occhi. Segnalato all’arbitro il fatto, il team manager del Cagliari ha avvertito lo speaker del Sant’Elia che per ben tre volte ha intimato ai tifosi di smetterla.
Ma i supporters sardi si sono macchiati anche di altri episodi da censura specie quando Zuniga toccava palla e dagli spalti si alzavano puntualmente ululati razzisti nei confronti del giocatore azzurro, il sequestro all’entrata dello stadio di uno striscione inneggiante contro il collega Carlo Alvino e la solita aggressione verbale che il giornalista napoletano subisce ogni volta che il Napoli gioca al Sant’Elia. Per non parlare del solito show offerto in tribuna dal presidente Cellino.
In finale di gara invece protagonisti di un altro brutto episodio sono stati il calciatore azzurro Lavezzi e il tecnico dei sardi Allegri: dopo un calcio di punizione assegnato al Napoli il pallone scorre verso la linea del fallo laterale giungedo dalle parti di Allegri che, per ritardare di qualche secondo la ripresa del gioco, allontana con un tocco goffo il pallone. Lavezzi che era a due passi, irritato dal gesto di Allegri, gli calcia addosso un pallone che un raccattapalle aveva dato allo stesso Lavezzi. L’arbitro ha assistito alla scena ed ha estratto il rosso diretto ai danni di Lavezzi. Si respirava comunque oggi al Sant’Elia un clima davvero pesante.
Salvatore Testa – Redazione NapoliSoccer.NET
 



20 Commenti

  1. tutti dicono che lavezzi ha sbagliato e tutti fanno i santarelli, io al posto suo la pallonata gliela avrei data al quel pezzo di m…. di cellino.che come al solito ci insulta e nessuno gli dice nulla. adesso voglio vedere se al cagliari lo multano per il laser. tanto solo al napoli rompono le palle.FORZA NAPOLI SEMPRE

  2. Cellino cafone matricolato,ma come fa a rappresentare un pubblico ed una regione nobile e bellissima .Atteggiamenti come i suoi incitano alla violenza ed all’odio tra le tifoserie ed a personaggi come lei dovrebbero impedire anche il semplice accesso allo stadio;

  3. c’e’ l’avevamo quasi fatta sul risultato e correttezza………….e poi noi siamo napoletani!!!!!!!!!!!!quelli ke ci rimettono sempre,andiamo avanti cosi FORZA NAPOLI

  4. Ciao a tutti.. io ieri ero allo stadio poichè anche essendo NAPOLETANO sono residente in sardegna da parecchi anni.. che dire uno schifo.. non ci vado più in questo stadio di mer*a..mi hanno rotto le pa**e sono dei razzisti pecoroni del cavolo..non sapete cosa ho dovuto subire in tribuna.. io sono stato corretto e non ho esultato..alcuni tifosi napoletani hanno esultato e si sono trovati lo stadio scagliato contro in più ci sono stati insulti per tutti…. che schifo..fanno schifo ..avevo un bambino accanto che se avessi potuto, avrei preso a botte dal primo minuto.. cattiveria allo stato puro.. poi ci si chiede perchè non possiamo portare i bambini piccoli allo stadio..ma se ci sono delle “bestie” del genere istruiti e addestrati per primi dai genitori a certi rancori.. che schifo l’italia..

  5. A proposito di Cellino, sarebbe bello se il nostro Signor Presidente si facesse avanti pubblicamente e magari (a mali estremi…) anche attraverso le opportune sedi giudiziarie e gli chiedesse delle spiegazioni in merito a quello che è accaduto , e delle scuse Pubbliche ai tanti tifosi napoletani che lo hanno visto in televisione comportarsi in maniera del tutto scorretta, anche perchè si sentiva forte di giocare in casa propria…

  6. quello e un presidente di una societa di calcio? e allora si capisce perche lo stadio non e piu un’affare, gente come cellino non ha capito come funziona dare esempio alla gente per amare il calcio

  7. ho la sensazione che si trama contro il Napoli e contro il presidente, probabilmente non vogliono che la società calcio napoli entri nel giro delle grandi.c’è sempre qualche giornalista lecca piedi e società più piccola, basta ascoltare i commenti televisivi sia sky e non parlarne di premium, sempre con commenti in negativo alle prestazioni del napoli e dei tifosi. certo il pubblico di cagliari è stato corretto nei confronti di Zuninga,(i cori razzisti erano solo uno scherzo) il presidente Cellino è stato di una sportività esemplare, e il gentiluomo di Allegri niente da dire per un allenatore gentiluomo.ma tanto a cosa serve scrivere sta cose il potere non e quà.
    da sportivo e tifoso del Napoli un saluto a tutti compres a quelli che diamo fastidio. una stretta di mano.

  8. Non voglio essere cattivo, ma sui cori, il laser e piccolezze si limiteranno a sanzionare multe……
    Però sul caso Lavezzi, giusta l’espulsione a ma questo punto vorrei vedere Allegri squalificato almeno per 5 turni, quello è un comportamento antisportivo emblematico, un allenatore non può fare un gesto del genere…
    Concludo con il 1,2 e 3 goal del Cagliari è stato sempre inquadrato il presidente del Cagliari, che peccato che sul 3-3 non lo hanno fatto vedere, mi dispiace, grande gioco il Cagliari, in campo ci può essere tutto, fa parte dell’agonismo ma presidente e allenatore beccati in determinati atteggiamenti sono da punire severamente proprio per fa capire a tutti come si vive…….

    Aspetterò con ansia le decisioni del giudice sportivo…

  9. la cosa che più fa male è che sembra che noi napoletani abbiamo le colpe di tutto…a napoli mai sentito un coro razzista, mai un dirigente o un allenatore ha mancato di rispetto agli avversari. Sapete cosa vi dico, la nostra città ha molti problemi e vogliono atterrarci in tutti i campi, calcio compreso! Noi siamo esempio di civiltà, di cultura sportiva e soprattutto andiamo avanti. Poi rideremo quando questo essere(cellino), che al massimo può pascolare le pecore,sarà in serie b e noi a calcare i campi internazionali della champions. Vogliamo più rispetto e salvaguardia,purtroppo siamo in balia di politici che pensano solo al loro benessere e napoli viene sempre mortificata. Veniamo insultati in tutti i campi, ma nessuno prende provvedimenti.Poi per balotelli si scatena un finimondo…che schifo di società!!

    VOGLIAMO RISPETTO PER NAPOLI E PER I NAPOLETANI

  10. siete solo perdenti e incivili.Prendersela con chi lavora,giornalisti, con chi segue la squadra(dirigenti),insultati x tutta la partita.Vergognatevi.
    Nn siete napoletani,nn siete civili,siete solo massa!
    Cellino sappiamo quale mezz’uomo è,Allegri è un suo pari.
    poi al pocho solo una cosa,nn prendertela se ti ha insultato,prendilo come un complimento,è un dichiarazione geografica di appartenenza,cosa che loro nn hanno.

  11. Caro De Laurentiis, adesso è il momento di farsi sentire!E questo il momento di mostrare gli artigli. I tifosi del Napoli e i Napoletani meritano rispetto. Allegri e Cellino: infami e indegni!

  12. io mi chiedo questo; ma quando il napoli lotterà per lo scudetto( perchè fra tre anni al massimo saremo pronti a farlo) cosa faranno i tifosi di tutte le squadre avversarie? forza napoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here