Quagliarella: “Una gioia immensa”

6
25

L’attaccante del Napoli, Fabio Quagliarella, autore di una doppietta, intervenuto in sala stampa ha commentato la vittoria degli azzurri sul Bari per 3-2: “Sono sempre stato tranquillo, forse erano un po’ gli altri che si preoccupavano per me ma l’importante è che la squadra ha sempre fatto risultato. Ho vissuto sempre serenamente ed una cosa che mi ha meravigliato tantissimo sono stati i tifosi con un incitamento continuo anche quando li incontravo per strada. Mi sono stati sempre vicini e non hanno fatto mancare il loro affetto. Io ci provo sempre anche se i piedi non vanno sempre come voglio facendo finire ogni tanto la palla in curva ma l’importante è che poi vengano risultati positivi e oggi il Napoli veramente si è superato. Non nascondo che giocando con Denis, che sta facendo delle grandi partite, essendo in due in area per i difensori diventa più difficile. Si vede sul primo gol che con il suo movimento in area mi ha creato lo spazio giusto. Quando ho visto la palla entrare dentro ho detto “assa’ fa ‘a maronn” soprattutto per la gente che aspettava questo gol. Nel primo tempo avevo pensato di tutto su quell’episodio quando il difensore aveva salvato  sulla linea. Non sapevo più cosa fare. La squadra deve continuare in questo modo perchè rimontare e vincere contro una squadre che ha una delle migliori difese del campionato non era facile.  Il destino ha voluto che fossi io a fare il terzo gol ed è stata una gioia immensa. Abbiamo vinto una gran partita ma sabato ci aspetta un’altra grande battaglia a Cagliari”.
Dall’inviato in sala stampa, Gennaro Gambardella – NapoliSoccer.NET


 

6 Commenti

  1. ma state sentendo cosa diconosu mediaset ? fallo di parisi non da giallo ? incredibile fallo volontario sempre da ammonizione; entrata di ranocchia non da espulsione ? pazzesco. l’entrata di meggiorini su hamsik nenche l’hanno fatta vedere
    galli ha esordito dicendo grande partita del bari, ma che partita ha visto ? hanno fatto il primo tiro dopo quasi cinquanta minuti quando dovevamo essere già due a zero.
    grazie a sacchi che prima della partita ha ricordato che il calcio all’olandese la praticato in italia il napoli di vinicio (che arrivò secondo dietro la rubentus)
    cmq grazie ragazzi altri tre punti la prossima volta.

  2. Spero che sabato si dannino i tifosi cagliaritani e quel grande testa di …..del loro presidente ricordate il labbiale di due anni fa . Quagliarella pensaci tu . Lasciamo le polemiche sui falli agli stupidi.Galli e Sacchi non hanno ancora digerito il licenziamento del loro amico e pupillo Donadoni e sparano giudizi non equilibrati.

LASCIA UN COMMENTO