Tutti i numeri della quindicesima

0
30

Anche questa settimana questa rubrica parte con un giorno di ritardo, questo ci consente di dare un’occhiata a quanto accaduto in anticipi e posticipi.
Nel primo anticipo il Milan strapazza la Sampdoria e ribadisce la sua voglia di primato, la Samp, dal suo canto, è in pieno marasma con soli quattro punti nelle ultime sei partite e quattordici goal subiti.
Nella baraonda di Torino, la Juventus batte l’Inter che rimane ancora imbattuta in casa e che non perdeva dal 26 settembre (Sampdoria-Inter).
Il Bologna riceve in casa l’Udinese. La squadra felsinea, dieci punti in casa su un totale di tredici, attende i friulani che, in quanto a punti guadagnati in trasferta sono buoni ultimi, solo due su un totale di diciotto, segnando solo tre goal, uno più del Livorno.
Al Franchi avrà luogo la sfida tra Fiorentina ed Atalanta. I toscani sono sembrati un po’ appannati negli ultimi tempi, mettendo insieme sei punti nelle ultime cinque gare, con il conteggio dei goal in parità tra segnati e subiti (sette); peggio dei toscani hanno di certo fatto i bergamaschi che nello stesso periodo hanno racimolato solo tre punti, segnando cinque goal ma incassandone undici. I ventuno punti della Fiorentina, paragonati ai dodici dell’Atalanta dovrebbero tranquillizzare i tifosi toscani, ma l’Atalanta è squadra corsara, sette dei suoi dodici punti sono stati conquistati in trasferta.  
Il Genoa ospita il Parma e dovrà dare continuità ai suoi risultati. I grifoni sono reduci dal tre a zero nel derby ai danni dei cugini doriani, ma solo sei giorni prima erano stati sconfitti dal Livorno. Il Parma viene dal pari con il Napoli al Tardini, gara con più di uno strascico polemico per l’arbitraggio indecente di Trefoloni. Il Genoa, diciotto reti tra le mura amiche, ha il miglior attacco in casa che ha fruttato sedici punti in sette gare.
LivornoChievo è partita interessante: i clivensi hanno racimolato in trasferta dieci punti su diciotto, il Livorno, in casa, otto di dodici. il Livorno ha il peggior attacco, solo sei i goal segnati di cui quattro in casa. Una curiosità: entrambe le squadre hanno subito finora sedici goal.
Il Napoli, dopo la partita del Tardini, attende in casa l’altra sorpresa di questo avvio di stagione: il Bari di Ventura e Perinetti. Venti i punti degli azzurri, ventuno quelli messi insieme dai pugliesi che vantano la migliore difesa del campionato con soli undici goal subiti di cui otto però in trasferta. Sono dodici i punti che gli azzurri hanno raccolto in casa, frutto di tre vittorie, tre pari e nessuna sconfitta.
Il Palermo, solo due punti nelle ultime cinque partite, con cinque goal segnati ed il doppio subiti, ospita il Cagliari, dodici punti nello stesso periodo, undici goal segnati e solo quattro incassati. I sardi, ventidue punti in classifica, guardano dall’alto in basso i palermitani (diciassette).
Il turno pomeridiano vede anche il confronto tra Siena, solo sei punti in questo campionato, frutto di una vittoria alla seconda giornata e tre pari, ed il Catania, nove punti in campionato frutto di sei pari e di una sola vittoria (in casa con il Cagliari, il 18 ottobre). Curiosità: il Siena non ha mai vinto in casa durante questa stagione, il Catania non ha mai vinto in trasferta. Che sia il preludio ad un pari?
Chiude la quindicesima il derby RomaLazio, partita stracittadina tra due squadre che fino ad un mese erano pericolosamente vicine alla zona retrocessione. Poi i giallorossi hanno ritrovato il bandolo (che indossa il dieci e si chiama Totti) ed hanno messo insieme un filotto di tre vittorie ed un pari (dieci punti) mentre i cugini biancazzurri hanno messo insieme solo tre punti frutto di altrettanti pareggi. La Roma vanta ventuno punti in classifica contro i tredici della Lazio con Ballardini che, dovesse uscire sconfitto, difficilmente potrà ancora conservare il posto.

Il Tabellino completo:

Bologna – Udinese       
Fiorentina – Atalanta     
Genoa – Parma     
Juventus – Inter     anticipo 2-1     
Livorno – Chievo     
Milan – Sampdoria     anticipo 3-0     
Napoli – Bari     
Palermo – Cagliari     
Roma – Lazio     posticipo ore 20:45     
Siena – Catania

Domenico Infante – Redazione Napolisoccer.NET
 

Condividi
Articolo precedenteUltime in casa Bari
Prossimo articoloParisi (Bari): “A Napoli consci della nostra forza”
Napoletano, scrittore, impara a leggere prima di riuscire a dire "a cuoppo cupo poco pepe cape, poco pepe cape a cuoppo cupo" e tutti gli altri scioglilingua in napoletano che gli insegnava suo padre. La passione per il calcio risale al nonno paterno del quale porta il nome.

LASCIA UN COMMENTO