Ritardo per Best, continua il calvario Martos

0
17

La derelitta Martos che attendeva di aggrapparsi al «generale», dovrà aspettare ancora 24 ore. Travis Best, atteso per oggi, arriverà domani in tarda mattinata per un problema con i voli aerei interni. Ha perso l’Atlanta-Boston e ha dovuto quindi rinviare la partenza. Il tesseramento non è in pericolo, il limite di venerdì alle 11 dovrebbe essere sufficiente a metterlo in regola per il debutto al Filaforum di Assago di domenica pomeriggio, dove ovviamente arriverà però con uno o due allenamenti nelle gambe e piuttosto spaesato. Giocherà a Milano? Non è ancora certo al 100% perchè prima dovrà superare le visite mediche, poi andrà verificata la sua condizione atletica. Infine Best dovrebbe anche ricevere la bazzecola di 85mila dollari anticipati, cifra prevista dal suo contratto. Altrimenti non indosserà canottiera e pantaloncini. Un esborso cospicuo per le casse del club partenopeo, che si ritrova a dover fronteggiare la scarsa fiducia di procuratori e giocatori che circola fin dall’inizio della stagione. In più prima di tesserarlo bisogna stare in regola con i parametri della Comtec. Di sicuro la squadra e il coach Federico Pasquini hanno bisogno di lui come il pane, anche per provare a evitare ulteriori tracolli che al morale non fanno certo benissimo, Dopo il ko contro Treviso, la squadra, che era bella carica per la prova positiva di Ferrara, ora è invece parecchio depressa. In questo senso l’utilizzo immediato potrebbe essere terapeutico anche per una presa di contatto immediata con i compagni. Ma pure farlo allenare a Napoli senza sottoporlo ad un altro viaggio, visto il pronostico chiuso, ha una sua logica. Traylor spera che con Best il vento cambi direzione: «Non so davvero cosa ci succede – spiega il "trattore" -, in allenamento la squadra pare forte, compatta, tosta anche mentalmente. Poi nelle partite inspiegabilmente si scioglie alle prime difficoltà, così come è accaduto soprattutto contro la Benetton. Siamo piuttosto arrabbiati, è dura essere sempre sul fondo della classifica. Ora arriva Travis Best e speriamo che con la sua esperienza e le sue qualità possa darci una mano a risalire la china». Preoccupano ora anche le prove men che mediocri di Tsaldaris e Skele, spariti dal campo sabato scorso e parsi molto giù anche psicologicamente. Con una rosa non certo di primo piano, i due comunitari devono andare come treni altrimenti si fa durissima. E urge anche trovare un 4 titolare, perchè Gabini sarà pronto (forse) tra un paio di mesi e Muurinen è troppo alterno e inconsistente.

 

Redazione NapoliSoccer.NET – fonte: il mattino

Condividi
Articolo precedenteHoffer è meglio di Ibra
Prossimo articoloMasiello (Bari): “A Napoli con i piedi per terra”
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

LASCIA UN COMMENTO