Tutti i numeri della quattordicesima

2
84

La rubrica esce con un giorno di ritardo e quindi con gli anticipi del sabato già giocati, vediamo prima di tutto i numeri di queste due gare, e poi il resto.
L’Udinese, che nelle ultime tre gare aveva raccolto solo un punto, batte il Livorno con un secco due a zero che ferma i toscani a dodici punti. Nell’anticipo serale, invece, il Genoa strapazza, nel derby della lanterna, i concittadini della Sampdoria per tre a zero.
Veniamo alle gare odierne:
A Bergamo l’Atalanta aspetta la Roma, la squadra nerazzurra, fresca della sconfitta nel turno di coppa con il Lumezzane, si prepara ad una altro difficile match. Gli uomini di Conte hanno totalizzato nelle ultime tre gare solo tre punti (dei dodici in classifica), la Roma sette di diciotto. Una curiosità: in questa stagione la Roma ha sempre subito almeno una rete in tutte le partite di campionato fin qui disputate.
Il Bari ospita il Siena, fanalino di coda. I baresi, diciotto punti, migliore difesa del campionato con sole dieci reti incassate, occupano stabilmente un posto a centro della classifica, il Siena non vince dalla seconda giornata (tre a zero a Cagliari, dopo la sconfitta per due a uno all’esordio con il Milan); dopo Cagliari i toscani hanno segnato solo sette goal e totalizzato solo tre pareggi.
Il Cagliari ha visto interrompere una corsa al galoppo dalla sconfitta (quattro a tre) subita in trasferta a Milano dai rossoneri. La squadra sarda veniva da quattro successi consecutivi che le hanno dato una certa tranquillità facendole vedere anche le zone alte della classifica (ha diciannove punti, come il Napoli) ed ospiterà la Juventus, seconda a ventisette punti. La Juventus ha anch’essa totalizzato dodici punti nelle ultime cinque gare, frutto di quattro vittorie, e subito sei goal, come il Cagliari.
Il Chievo è squadra da trasferta, solo un terzo dei quindici punti che i clivensi vantano in classifica è stato guadagnato nelle sei gare casalinghe (uno solo nelle ultime tre), dieci sono invece i punti totalizzati in trasferta dagli uomini di Di Carlo che aspettano un Palermo a corrente alternata in cerca di riscatto dopo l’esonero di Zenga. I siciliani, solo quattro punti in trasferta finora, sono reduci da una convincente prestazione in Coppa Italia (quattro a uno con la Reggina).
L’Inter dopo aver assistito da discente in Champion’s ad una lezione di calcio impartitale dal Barcellona ritorna al Campionato e trova la Fiorentina. I campioni d’Italia vantano ancora zero sconfitte al Meazza.
Due squadre a pari punti, vicine alle melme del fondo classifica si incontrano oggi: sono Lazio e Bologna. I romani, partiti con due vittorie consecutive, hanno totalizzato nei rimanenti undici incontri solo sei punti, tre meno del Catania, segnando sei goal in undici gare, uno solo più dello sterile Livorno. La squadra di Lotito vive anche problemi legali con le richieste di rescissione di Pandev e Ledesma, messi ai margini della società romana. Il Bologna in trasferta non ha mai vinto, quest’anno, segnando solo quattro goal, che le hanno fatto guadagnare solo due punti in classifica.
Il neopromosso Parma vanta ventitre punti, di cui quindici accumulati in sei incontri casalinghi, solo tre reti subite al Tardini contro le sedici totali, ed uno splendido quinto posto, ad un solo punto dalla Samp (che ha però già giocato e perso) e due dal Milan che occupa la terza piazza. La squadra emiliana viene da due vittorie consecutive e nelle ultime cinque gare ha totalizzato nove punti, frutto di tre vittorie e due sconfitte, nove punti, quanti ne ha messi da parte il Napoli che cercherà di infrangere questo sogno. La squadra di Mazzarri, nelle ultime tre giornate ha totalizzato anch’essa nove punti, senza sconfitte, frutto di tre pareggi e due vittorie. Il Napoli, però, è reduce da due pari (uno esterno ed uno al San Paolo) con squadre in lotta per la retrocessione (Catania e Lazio) mostrando una involuzione tattica rispetto alle gare con Milan e Juventus.
CataniaMilan è il posticipo della domenica. Il Milan ha venticinque punti, e viene da tre vittorie consecutive e da sette risultati utili, Il Catania non vince da cinque gare, in cui ha totalizzato solo due pari, ed è penultima con nove punti.

Il Tabellino completo:

Atalanta – Roma
Bari – Siena
Cagliari – Juventus
Catania – Milan
, posticipo domenicale ore 20.45
Chievo – Palermo
Genoa – Sampdoria
, anticipo, 3-0
Inter – Fiorentina
Lazio – Bologna
Parma – Napoli
Udinese – Livorno
, anticipo, 2-0

Domenico Infante – Redazione napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteI convocati per Parma-Napoli
Prossimo articoloGuidolin: “Complimenti al mio Parma”
Napoletano, scrittore, impara a leggere prima di riuscire a dire "a cuoppo cupo poco pepe cape, poco pepe cape a cuoppo cupo" e tutti gli altri scioglilingua in napoletano che gli insegnava suo padre. La passione per il calcio risale al nonno paterno del quale porta il nome.


2 Commenti

  1. caro trefoloni complimenti sei riuscito a far pareggiare il parma . potevi tirarlo tu il rigore.

    lanzafame poi prima ha simulato e poi ha dato una gomitata ad aronica due minuti dopo.

    non si puo’ falsare una partita cosi.

    perche’ caro trefoloni devi andare ad arbitrare le partite tra scapoli e ammogliati , almeno li non fai danni.

    la colpa non tua e di chi ti ha mandato ad arbitrare.

    due punti persi .

  2. pareggiare una partita cosi come oggi per me significa solo una cosa… il risultato era già deciso!
    non è possibile dominare per 85 minuti e sbagliare 5 contropiedi nel secondo tempo e poi pareggiare.
    Per me sta partita era già decisa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here